Venerdì 19 Aprile 2019 | 04:44

NEWS DALLA SEZIONE

Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 
Il punto
«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

«Ambiente, educare alla legalità»: la conferenza a Barletta

 

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

Interdittiva antimafia

Bisceglie, il Tar conferma
«Fuori la ditta dei rifiuti»

tar bari

La sezione di Bari del Tar Puglia ha confermato un provvedimento interdittivo antimafia della prefettura di Bari emesso lo scorso 23 dicembre nei confronti di una società che si occupa di servizi ambientali, la barese 'Camassambientè. Lo ha reso noto il Comune di Bisceglie, nel quale la stessa ditta opera.
In seguito al provvedimento della prefettura barese, il sindaco di Bisceglie, Francesco Spina, decise di rescindere il contratto con la Camassambiente, pur consentendo la prosecuzione dei servizi, essendo gli stessi essenziali. L’azienda aveva poi impugnato sia il provvedimento del prefetto di Bari sia quello del comune di Bisceglie, chiedendone la sospensiva. «L'ordinanza del Tar - ha sottolineato Spina - oltre a confermare l'interdittiva antimafia per Camassambiente, suggella la legittimità del recesso adottato tempestivamente dal Comune, rigettando la domanda di sospensiva formulata dalla stessa azienda».
Il sindaco ha poi evidenziato che «chi avrebbe voluto un atteggiamento più 'elasticò ha ricevuto l’ennesima prova che una buona amministrazione richiede competenza e rigore morale e che il recesso era un atto dovuto. Nelle prossime ore - ha concluso il sindaco - stileremo un programma operativo per garantire la corretta prosecuzione del progetto di raccolta differenziata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400