Domenica 21 Aprile 2019 | 04:11

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

Arrestato un automobilista

S'infuria per la multa
«Lasciatemi o vi sparo»

Un 38enne di San Ferdinando non ha gradito la contestazione per un divieto di sosta

VIGILI BARLETTA

BARLETTA - Non ha gradito che gli uomini della polizia municipale lo avessero multato ed invitato a spostare l’auto parcheggiata in piazza Marina, un’area interdetta alla sosta.
E così, l’altra notte, il 38enne Carmelo Rosato, residente a San Ferdinando di Puglia e già noto alle forze dell’ordine per i suo trascorsi con la giustizia e , stizzito per essere stato «richiamato» mentre cenava in un ristorante in compagnia di amici, non ha esitato a minacciare pesantemente gli operatori della polizia locale: «Sto mangiando, lasciatemi stare» e poi: «Vi sparo in testa».
All’invito ad usare modi e termini più appropriati l’uomo ha reagito violentemente con ulteriori minacce rendendo a quel punto obbligatorio il suo arresto.
Sul posto, a quel punto sono intervenuti altri vigili urbani e per il 38enne sanferdinandese la nottata si è conclusa anzitempo negli uffici del comando di Polizia municipale di Barletta.
L’uomo, infatti, su disposizione dl sostituto procuratore di turno, Marcello Catalano, del Tribunale di Trani, è stato arrestato per i reati di oltraggio, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo le formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.
Il suo arresto è maturato nell’ambito dei servizi programmati per questo periodo estivo dalla polizia municipale di Barletta che, specie nelle ore serali e notturne, organizza dei presidi di controllo proprio nel centro storico, dove si annida la cosiddetta movida barlettana.
E, proprio questi servizi, continuano i controlli con l’apparecchiatura «Pro laser», abilitata al controllo a distanza della velocità dei mezzi in circolazione: decine fino ad oggi le sanzioni elevate con diversi ritiri di patente.
Tali servizi, si è appreso, continueranno soprattutto nel restante periodo festivo, interessando in particolare la litoranea di Ponente «Pietro Paolo Mennea» e le altre arterie cittadine.
Infine, su sollecitazione del sindaco Pasquale Cascella e dell’assessore alla Polizia municipale Michele Lasala, insieme al personale della Capitaneria di porto si è provveduto a sgombrare alcune installazioni temporanee presenti sul litorale, in particolare su quella di Ponente.
Gianpaolo Balsamo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400