Sabato 16 Gennaio 2021 | 20:02

NEWS DALLA SEZIONE

Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 
L'inchiesta
Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariStoria a lieto fine
Bari, auto per disabili rubata nel parcheggio: dopo il tam tam social i ladri la restituiscono

Bari, auto per disabili rubata nel parcheggio: dopo il tam tam social i ladri la restituiscono

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
LecceIl caso
L'Alpino camminatore in giro per l'Italia fa tappa a Porto Cesareo: «Viaggio per sensibilizzare sulla sclerosi tuberosa»

L'Alpino camminatore in giro per l'Italia fa tappa a Porto Cesareo: «Viaggio per sensibilizzare sulla sclerosi tuberosa»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

Il caso

Margherita, il pasticcio Ipab: 400mila euro in obbligazioni, a rischio soldi casa di riposo

L'Asp potrebbe finire nelle indagini sulla Banca Popolare di Bari. La Regione: serve nuovo commissario

Nuova sede Regione, chiusa indagine Gdf su plafoniere d'oro: danno da 600mla euro

BARI - C’è una «Asp» (quella di Chieuti) che sta costando alla Regione una indagine per corruzione. E ce ne è un’altra, quella di Margherita di Savoia, che presto potrebbe finire nelle indagini sulla Banca Popolare di Bari: la sua liquidità, circa 400mila euro, nel 2016 è stata investita in obbligazioni dell’istituto oggi commissariato. Soldi che potrebbero essere a rischio.
La situazione è abbastanza complicata e - per quel che conta - ha risvolti anche sulla politica locale. Anche se la storia non è nuova - è stata scoperta nel 2016, quando la Regione è intervenuta per sostituire il commissario straordinario dell’epoca - è tornata alla ribalta proprio in questi giorni, per la necessità di prendere una decisione.

Le «Asp» (Aziende di servizi alla persona) sono le eredi degli enti che dal dopoguerra si occupavano per statuto dell’assistenza ai poveri. E in alcuni casi hanno patrimoni importanti, accumulati grazie alle donazioni e spesso con il supporto della chiesa. È il caso di Margherita di Savoia, dove l’istitutogestisce una casa di riposo con una storia centenaria e - al momento - si ritrova senza guida, perché anche il nuovo commissario nominato dalla giunta Emiliano, Rosa Superbo, si è dimessa da oltre un anno senza portare a termine il mandato di rimettere ordine nei conti: e qui, a quanto si racconta, c’entrano le pressioni politiche locali da parte dei presunti responsabili del pasticcio dei soldi.
Quando venne fuori la storia dei 400mila euro investiti in obbligazioni della Popolare, la Regione intimò alla allora Ipab di procedere al recupero immediato dei fondi destinati alla beneficenza. Cosa che non è mai avvenuta perché - a quanto sembra - la banca non avrebbe dato corso alle richieste presentate oltre due anni fa. Ma adesso, ovviamente, le notizie che riguardano Bpb fanno paura, perché un eventuale azzeramento del valore dei titoli farebbe inevitabilmente scattare l’accusa di danno erariale.

La Regione deve dunque stabilire come muoversi. Intanto, dovrà nominare un nuovo commissario. Ma, nel frattempo, non è detto che gli uffici non dispongano una nuova ispezione, per capire quale sia nel frattempo la situazione finanziaria della Asp. Quei soldi finiti in obbligazioni, sulla carta, sarebbero dovuti servire anche per ristrutturare l’ex macello comunale di Margherita di Savoia, una struttura storica che il Comune nel 2013 aveva ceduto all’Ipab al prezzo simbolico di un euro, affinché lo utilizzasse per le attività sociali. Ma l’immobile è rimasto allo stato di rudere e l’amministrazione comunale ha in corso un contenzioso per tentare di riprenderselo. E dunque nel novero delle possibilità al vaglio in questi giorni da parte della Regione, a fronte di un quadro molto intricato, c’è anche quella di presentare un esposto in Procura.

Non è la prima volta, negli ultimi anni, che fondi pubblici vengono investiti in capitale di rischio. Nel 2018 la Procura di Bari è dovuta intervenire per le obbligazioni di Veneto Banca acquistate dalla ex Provincia con le quote versate (42 euro l’anno) dai cacciatori che fanno parte dell’«Atc». Quella volta la vicenda si è conclusa per il meglio, almeno sul fronte amministrativo, perché il commissario nominato dal presidente Antonio Decaro è riuscito a trasferire i soldi su un (tranquillo) conto postale. Nel caso di Margherita, però, il tempo trascorso e l’incertezza sul futuro non consentono di fare valutazioni. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie