Sabato 23 Gennaio 2021 | 12:28

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

 
FoggiaIl virus
Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita»

Covid 19, Brusaferro in collegamento a Foggia: «In Italia lieve decrescita». Anelli: «No a vaccini a chi non è a rischio»

 
BariLa curiosità
Il dialetto si trasforma in luce e accende le vie del borgo antico di Palo del Colle

Il dialetto si trasforma in luce e accende le vie del borgo antico di Palo del Colle

 
LecceLotta al virus
Vaccinazioni contro il Coronavirus, il primato di Maglie

Vaccinazioni contro il Coronavirus, il primato di Maglie

 
TarantoLa decisione
Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
PotenzaIl caso
Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

Sacerdote lucano «spretato» da Papa Francesco: molestie sessuali ai militari

 
BrindisiL'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 

i più letti

Il caso

Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

Con linguaggio e aggettivi diffamanti ha accusato il primo cittadino Cannito di dare a mangiare ai politici e non pensare ai cittadini

Barletta, il primo giornodi lavoro del nuovo sindaco

Chissà perchè si ritiene che l’universo sconfinato di internet sia un terreno dove camminare lungo i sentieri della sempre più praticata arte dell’insultare e del diffamare.
I così detti «leoni da tastiera», ma sarebbe il caso di ribattezzarli come «sciacalli da tastiera», ritengono di godere di una sorta di speciale immunità. E, sopratutto, impunità. Ma, in realtà, le cose non stanno affatto così. Del resto è bene ribadire che qualunque cosa venga fatta sui social network è facilmente tracciabile da parte degli investigatori. Per di più, come per tutti comuni mortali, il Codice Penale si applica anche a chi commette reati su internet.

Un esempio? Dalle minacce alla diffamazione. E tanto altro. A far valer le proprie ragioni e al fine di «vedere tutelata la mia onorabilità e quella della Città che mi onoro di servire» ci ha pensato il sindaco di Barletta Cosimo Cannito. Ieri mattina ha preso carta e penna e al Commissariato di Pubblica Sicurezza ha firmato una denuncia contro un uomo barlettano che lo aveva «pesantemente insultato» con un commento su un social network.

L’uomo, con un linguaggio non proprio diplomatico, ha appellato il sindaco con aggettivi «diffamanti». Ma non solo. «Mi ha accusato di dare a mangiare ai politici e non pensare ai cittadini» ha riferito alla Gazzetta il sindaco. «Accetto tutte le critiche come è giusto che sia. Ma non tollero, in nessuna maniera, che si possa pensare di offendermi così barbaramente. Mi sono state mosse accuse che mi fanno male ed è giusto che mi difenda. Spero che questo mio gesto possa essere un segnale tendente a far comprendere che non ci si comporta mai in questa maniera sui social e nella vita reale», ha concluso il sindaco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie