Lunedì 16 Settembre 2019 | 08:33

NEWS DALLA SEZIONE

La lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
La difesa
Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

 
Nel nordbarese
Barletta, 17enne con marijuana e cocaina in casa: arrestato

Barletta, 17enne con marijuana e cocaina in casa: arrestato

 
Nel Nordbarese
Andria, nega precedenza e viene accoltellato davanti a moglie e figlia: muore 28enne

Andria, nega precedenza, muore accoltellato davanti a moglie e figlio Fermato 50enne

 
Il campione
Mennea, a 40 anni dal record i numeri e le curiosità sul barlettano che ha cambiato la storia della corsa

Mennea, a 40 anni dal record i numeri e le curiosità sul barlettano

 
Giustizia svenduta
Trani, magistrati arrestati: anche Nardi pronto a dire la sua verità

Trani, magistrati arrestati: anche Nardi pronto a dire la sua verità

 
L'inchiesta continua
Trani, «Giustizia svenduta»: ora Stato e Avvocatura chiedono i danni

Trani, «Giustizia svenduta»: ora Stato e Avvocatura chiedono i danni

 
Il caso
Margherita di Savoia, rete da pesca a strascico in mare per sfuggire ai controlli: recuperata

Margherita di Savoia, rete da pesca a strascico in mare per sfuggire ai controlli: recuperata

 
Il braccio di ferro
Trani, vertenza Piramide: via al braccio di ferro, preoccupazione per i dipendenti

Trani, vertenza Piramide: via al braccio di ferro, preoccupazione per i dipendenti

 

Il Biancorosso

Serie C
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIncidente stradale
Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

Massafra, perde il controllo della moto e si schianta: morto 48enne

 
BrindisiL'omicidio
Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

Brindisi, 19enne ucciso con 3 colpi alla testa: domani i funerali

 
BatLa lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
BariAlla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
Foggiai roghi
Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto

Incendio a lago Salso nel Foggiano, distrutti ettari di canneto. Fiamme anche a Torre Colimena, nel Tarantino

 
LecceSulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
PotenzaA reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
MateraNel Materano
Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

Craco, pochi alunni: accorpate classi di medie ed elementari, protesta dei genitori

 

i più letti

Solidarietà

Emergenza sangue, invito a donare nella Bat in vista dell'estate

Vincenzo De Pietro, presidente Avis - Bat, punta su giovani e comunicazione

Emergenza sangue, invito a donare nella Bat in vista dell'estate

BARLETTA - «Tutte le attività realizzate dalle nostre Avis comunali della Bat sono finalizzate ad incentivare la donazione del sangue e dei suoi componenti e a diffondere una corretta educazione sanitaria, attraverso appropriati strumenti di promozione ed informazione. Pertanto mi appello sin da ora tanto ai nostri donatori quanto a tutti coloro che non hanno mai provato questa esperienza a donare sangue in previsione dell'estate quando vi è necessità di sangue». Così Vincenzo De Pietro, il presidente della provinciale di Barletta - Andria - Trani dei donatori di sangue dell’Avis, Associazione volontari italiani sangue.
Il presidente precisa che
i dati relativi ai donatori e alle donazioni «effettuate durante l’anno 2018 ben 14.254 donazioni con 12.205 donatori iscritti, abbiamo invertito la rotta, lo scorso anno in leggero calo, le donazioni sono tornate a crescere, di circa 300 sacche e ci auguriamo che anche quest’anno la crescita possa continuare. Tuttavia insisto sulla necessità di donare durante il periodo estivo al fine di non andare in affanno. Rimane il problema dell’accreditamento della sede di Spinazzola bloccato dalla burocrazia, a breve speriamo in una definitiva soluzione».
«Punto di forza e fiore all’occhiello naturalmente è il nostro gruppo giovani, il più attivo e propositivo di tutta la Regione, per cui l’intero consiglio direttivo provinciale ha ritenuto opportuno, nell’ultimo consiglio provinciale che si è tenuto lo scorso 27 maggio , approvare l’intero pacchetto di proposte del gruppo giovani, con iniziative che avranno come location le nostre città della Bat ed iniziative diversificate per sensibilizzare i giovani principalmente e meno giovani alla cultura del dono ed alla donazione del sangue nel periodo estivo, periodo particolarmente critico per i nostri centri trasfusionali, in emergenza sangue - ha precisato -. La forza della nostra associazione è l’impegno e l’ottimo gioco di squadra che viene svolto e pertanto colgo l’occasione per ringraziare tutti i nostri donatori, i presidenti delle comunali, l’intero consiglio provinciale, la nuova coordinatrice della consulta giovani Giusy Matera ed il suo predecessore Vincenzo Zingaro che ringrazio per l’ottimo lavoro svolto ed il nostro segretario nazionale dottor Ruggiero Fiore, il presidente regionale avv. Gigi Bruno, il consigliere nazionale Felice Matera, eccellenti rappresentanti e bandiere della nostra Avis pugliese in seno al consiglio nazionale dell’A.V.I.S.»

«La nostra consulta giovani, di cui fanno parte le varie comunali, quest’anno ha dato vita al progetto di formazione “Avis’s Team building”, un percorso formativo, tenuto da esperti dell’Associazione “Comunitazione” , il cui vero obiettivo è stata la formazione dell’identità di gruppo della consulta Avis giovani Bat. La necessità di questo percorso nasce dalla manifesta esigenza, espressa dalle diverse realtà territoriali avisine, di rafforzare il lavoro di team della Consulta e la gestione dei rapporti interpersonali con la componente “senior” dell’associazione».
La conclusione: «Il percorso ha previsto, 3 incontri , per un totale di 20 ore di formazione che si è sviluppato intorno al tema della leadership condivisa, la comunicazione empatica, la collaborazione e la competizione, il gruppo come somma totale dei talenti e con il coinvolgimento non solo dei giovani, ma anche dei presidenti, dei consiglieri delle comunali appartenenti alla nostra provincia e dei senior, al fine di rendere più incisiva e determinante la formazione. Con questo nuovo progetto formativo, ben si comprende il fondamentale ruolo dei giovani all’interno dell’Avis in quanto portatori di innovazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie