Lunedì 22 Luglio 2019 | 08:22

NEWS DALLA SEZIONE

il salvataggio
Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

 
L'evento
Barletta, fibrillazione per il Jova Beach Party: sul palco Jovanotti con i Sud Sound System

Barletta, fibrillazione per il Jova Beach Party: sul palco Jovanotti con i Sud Sound System

 
L'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 
L'incidente
Minervino Murge, auto fuori strada: muore donna di 58 anni

Minervino Murge, auto fuori strada: muore donna di 58 anni

 
Il rogo
Bisceglie, fiamme in un locale della movida: indagini in corso

Bisceglie, fiamme in un locale della movida: indagini in corso

 
Sicurezza e piano traffico
Jova Beach Party, sindaco di Barletta: «Grande occasione per la città»

Jova Beach Party, sindaco di Barletta: «Grande occasione per la città»

 
Rifiuti
Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

 
Il caso
Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

Bisceglie, in 5 a giudizio per gestione Salsello, Procura di Lecce: «Accertamenti sull'indagine»

 
Il caso
Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

 
Arte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIgiene urbana
Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

 
LecceIl ritrovamento
A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

 
Batil salvataggio
Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

 
FoggiaIl premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 

i più letti

La sentenza

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

La rapina finita in omicidio il 17 novembre 2016. Ma l’accusa ne aveva chiesti 27

Omicidio della gioielliera in manette il terzo uomo

Tre gli arrestati per l'assassinio di Maria Melziade

TRANI - Diciotto anni di reclusione a fronte dei 27 invocati dal pm Marcello Catalano. Questa la pena inflitta dalla Corte d’Assise di Trani (presidente Pavese, giudice a latere De Sanctis) al 21enne canosino Gianfranco Colucci, accusato del concorso nella rapina-omicidio di Maria Melziade, la 75enne gioielliera di Canosa derubata e violentemente aggredita in casa il 17 novembre 2016. Ai 18 anni si aggiunge un altro anno di reclusione per l’accusa di detenzione illegale d’arma da sparo. Pena complessiva: 19 anni di carcere. Il collegio ha riconosciuto il diritto al risarcimento danni in favore dei familiari della vittima costituiti parte civile con l’avv. Michele D’Ambra. La Corte ha, inoltre, disposto la trasmissione degli atti in Procura per valutare l’ipotesi di falsa testimonianza a carico di 4 testimoni escussi in dibattimento: Alfonso Colucci, Michela Sansonna, David Salerno e Giovanni Di Brita. Tra 90 giorni il deposito delle motivazioni della sentenza di primo grado, che, nonostante la condanna, suona come motivo di soddisfazione per la difesa.

L’avv. Roberta Prascina, pur negando il coinvolgimento di Colucci (fatto che fa intravedere il giudizio d’appello), era infatti al cospetto della richiesta di 27 anni e nella sua arringa ha mirato a smontare le dichiarazioni di 2 collaboratori di giustizia, divenuti tali dopo l’avvio del dibattimento: Lorenzo Campanella e suo figlio Andrea. Il 31 maggio 2018 proprio il 56enne Lorenzo Campanella fu condannato con rito abbreviato a 14 anni di reclusione per rapina ed omicidio preterintenzionale: sarebbe stato uno dei rapinatori entrati a casa Melziade. Con lui fu condannato ad identica pena il 47enne Francesco Scardi che avrebbe fatto il palo. Prossimamente la sentenza del processo d’appello. Intanto, a seguito delle dichiarazioni dei pentiti, le indagini proseguono per valutare il ruolo di altre 3 persone. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie