Mercoledì 20 Marzo 2019 | 12:32

NEWS DALLA SEZIONE

Casa Leopold
Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

 
Il Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
L'inchiesta di Lecce
Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

Trani, magistrati arrestati, imprenditore denuncia: «Pagai per la libertà»

 
Le dichiarazioni
Barletta, sciopero clima, le parole di Don Serio: «Giovani sognatori e profetici»

Barletta, sciopero clima, le parole di Don Serio: «Giovani sognatori e profetici»

 
È già stata a Capo Nord
In bici fino al Giappone, l'impresa di una 35enne barlettana

In bici fino al Giappone, l'impresa di una 35enne barlettana

 
Il caso
Trani, i 65 anni della Lampara festeggiati dai vandali: il locale resta chiuso

Trani, i 65 anni della Lampara festeggiati dai vandali: il locale resta chiuso

 
Operazione della Polizia
Barletta, 4 baby spacciatori in zona del Castello. In manette anche 25enne

Barletta, 4 baby spacciatori in zona del Castello. In manette anche 25enne

 
L'attentato
Trani, incendio doloso in studio commerciale: avvertimento?

Trani, incendio doloso in studio commerciale: avvertimento?

 
Cultura in pericolo
Trani, i libri di Palazzo Vischi assaliti dal degrado: «Bisogna salvarli»

Trani, i libri di Palazzo Vischi assaliti dal degrado: «Bisogna salvarli»

 
Nordbarese
Andria, 20mln di euro per lavori canale Ciappetta-Camaggio

Andria, 20mln di euro per lavori canale Ciappetta-Camaggio

 
Tragedia sfiorata
Il vento fa crollare impalcatura a Barletta: nessun ferito

Il vento fa crollare impalcatura a Barletta: nessun ferito

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaDi Lucera
Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

 
MateraNel Materano
Policoro, istituto falsificava diplomi di maturità: 21 persone indagate

Istituto falsificava diplomi di maturità nel Metapontino: 21 persone indagate

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
LecceI dati
Unisalento, rettore: «Immatricolazioni cresciute del 7,5%»

Unisalento, rettore: «Immatricolazioni cresciute del 7,5%»

 
BariLa «Rendella»
Monopoli, la biblioteca è senza barriere grazie a una onlus

Monopoli, la biblioteca è senza barriere grazie a una onlus

 
BatCasa Leopold
Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 

Il concorso

Barletta, il coraggio di Enza, modella in carrozzina

La 25enne Vincenza Dinoia ha partecipato al concorso Miss Wheelchair Italia

Barletta, il coraggio di Enza, modella in carrozzina

«Non chiedo nulla in particolare se non una maggiore considerazione delle persone diversamente abili, in quanto innanzitutto persone che hanno diritto di vivere una vita uscendo, lavorando, viaggiando e ad oggi questo non sempre accade o accade con grandi difficoltà, quando già le difficoltà sono all’ordine del giorno. E vorrei far presente che la disabilità, qualsiasi essa sia, non è una condizione che si cerca, ma capita e bisogna cercare di adattarsi». La 25enne barlettana Vincenza Dinoia, per tutti affettuosamente Enza, esempio meraviglioso di determinazione mette subito in chiaro questo concetto. E il fatto che lo faccia oggi 3 Dicembre nella giornata «Giornata internazionale delle persone con disabilità» è un valore aggiunto importante. La Gazzetta la ha incontrata per dar voce ad Enza. Una formidabile occasione per fare in modo che la tanto sbandierata integrazione dei diversamente abili si concretizzi.


Poi, con garbo, racconta la sua avventura di modella in carrozzina: «Anche questa avventura è cominciata un po' per caso e ho deciso di mettermi ancora in gioco, dopo la precedente sfilata inclusiva e in accordo con qualche amica, ho deciso di fare questa esperienza, che sapevo sarebbe stata intensa e che avrei conosciuto persone meravigliose come Francesca e Ornella Auriemma, organizzatrici del concorso insieme a Ettore Dimitroff, presentatore di questo primo concorso nazionale “Miss Wheelchair Italia”, tutte le persone che hanno reso possibile questo sogno e le altre bellissime concorrenti. Nel prime due puntate abbiamo avuto la possibilità di mostrarci e raccontarci e nell’ultima puntata sapremo chi sarà la vincitrice». Con Enza in questo evento anche la barlettana Valeria Scommegna, la manfredoniana Rita Rinaldi e la tarantina Valentina Chiefa nelle fotografie di Domenico De Biaso. Enza non nasconde che la sfilata è «un momento forte, di grande emozione, che rimarrà indelebile nella mia mente» e che «il concorso non è ancora terminato e l’ultima puntata sarà registrata martedì 11 negli studi di “ItaliaMia” a Marcianise e trasmessa mercoledì 12 sul canale 274 e 211 del DGT e in contemporanea sulla pagina FB “Radio LDR”. Sarà decretata la vincitrice, tra le 14 donne provenienti da diverse regioni d’Italia».


Il messaggio: «Mi piacerebbe lanciare un messaggio di coraggio e di speranza. Il coraggio di mostrarsi senza vergogna, combattere per i propri sogni e andare avanti nonostante le difficoltà e la speranza di un mondo in cui la disabilità non crei più sentimenti di compassione e commiserazione e la speranza di trovare presto delle soluzioni, confidando nella ricerca, uno degli obiettivi di questo concorso, che devolverà il ricavato dell’ultima serata alla ricerca».
Poi ragionando in merito a quando la disabilità dialoghi con la moda e la bellezza precisa che: «Penso che la disabilità non sia in alcun modo di ostacolo nel mondo della moda, in quanto non dipende da una carrozzina l’essere alla moda o di lavorarci. Un bel vestito può essere indossato da una persona in carrozzina. Per quanto riguarda la bellezza, essa non dipende da una sedia a rotelle, in quanto una persona può essere più bella o meno bella sia che sia in carrozzina, sia che stia su due piedi. E personalmente credo che la bellezza non sia solo estetica, ma anche interiore e ogni persona è a suo modo bella».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400