Martedì 23 Aprile 2019 | 06:19

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

A Barletta

Stadio Puttilli, si punta alla riapertura parziale

Il sindaco Cannito fa il punto sui lavori in corso

Lavori allo stadio Puttilli la conclusione è un rebus

Stadio comunale «Puttilli»: a che punto sono i lavori di ristrutturazione e ampliamento della capienza posti? Quando sarà riaperto? Solo le domande ricorrenti da diverso tempo. A cui bisogna comunque cercare e dare delle risposte. Non foss’altro perchè cresce a dismisura l’attesa dell’utenza sportiva di poter tornare a fruire della struttura. E soprattutto per verificare quale sia lo stato dell’opera avviata dalla precedente amministrazione.
Così per fare il punto della situazione, abbiamo interpellato il sindaco Mino Cannito che già in recenti occasioni aveva ribadito l’impegno e la volontà dell’amministrazione comunale di riaprire al più presto la struttura. «Martedì scorso, 13 novembre - riferisce Cannito - è stato firmato il contratto e il giovedì successivo, 15 novembre, l’impresa Masellis di Sannicandro di Bari, esecutrice dei lavori, ha compiuto una ricognizione tecnica con il responsabile del procedimento, l’ingegnere comunale Francesco Cognetti, accompagnato da altri tecnici del Settore comunale Lavori pubblici».


E ancora: «L’impresa ha compiuto una ricognizione fotografica dello stato dei luoghi e si è accordata con il Rup (responsabile unico del procedimento, ndr) su come procedere a cominciare dalla rimozione dei rifiuti presenti nei locali sotto le gradinate, per proseguire con la rimozione delle pareti in cartongesso all’interno del tratto di tunnel interessato dalla demolizione, lo smontaggio dei corpi illuminanti lungo le gradinate e l’esecuzione dell’opera bella e buona di demolizione».
Intanto, oggi cominceranno le attività di verifica delle istanze per selezionare il direttore dei lavori, che si concluderanno entro una settimana. «La demolizione - spiega il sindaco - avverrà dall’alto verso il basso del manufatto, con graduale formazione di nuovo piano di lavoro idoneo, all’altezza del manufatto da demolire. Il materiale rinveniente dalla demolizione dovrà essere separato e pulito da impurità, catalogato in base alla classe di rifiuti di appartenenza e stoccato in ambiti definiti del cantiere prima di essere conferito a discarica. Le aree demolite saranno colmate con terreno riveniente dai terrapieni esistenti».
Quanto alla tempistica, il crono- programma prevede che i lavori si svolgano in 120 giorni (a proposito l’assessore Lasala non più tardi di qualche mese fa auspicava: «Speriamo che da febbraio a fine stagione il Barletta Calcio possa tornare nel suo tempio»). «Contestualmente - annuncia Cannito - è obiettivo dell’amministrazione comunale di adottare le misure e azioni necessarie per ottenere tutte le certificazioni, i pareri e le autorizzazioni propedeutici al conseguimento dell’agibilità parziale dello stadio per la sua apertura alle partite di campionato».


E il progetto esecutivo del Coni? «Su questo fronte che riguarda lo stadio nella sua totalità, affidato al Coni - risponde e conclude il primo cittadino - sono costanti i contatti fra il Comitato olimpico e l’Amministrazione comunale al fine di monitorare l’evoluzione e l’avanzamento delle procedure propedeutiche alla gara per l’affidamento dei lavori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400