Venerdì 26 Aprile 2019 | 12:29

NEWS DALLA SEZIONE

Nessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: preso ucraino

 
L'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
Lavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA francavilla fontana
In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

In casa merce rubata e 2 pincher denutriti: denunciata coppia

 
GdM.TVNel barese
Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

Scarafaggi in mulino ad Altamura, sequestrate 16 tonnellate di prodotti

 
BatNessun ferito
Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: fermato

Bisceglie, spara contro carabinieri durante un controllo: preso ucraino

 
PotenzaÈ ancora minorenne
Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

Violentata per 9 anni dal papà e dal nonno: orrore nel Potentino

 
LecceIl provvedimento
Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

Lecce, prime multe per rifiuti organici nei sacchi di plastica

 
FoggiaNel foggiano
Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: morto cittadino straniero

Incendio in baracca a Borgo Mezzanone: muore carbonizzato 26enne gambiano
Salvini: «Via grandi insediamenti»

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Il fenomeno

La Asl Bat pagherài danni causati dai cani randagi

Nel bilancio della sanità locale persiste da anni un capitolo dal quale si “pescano” le risorse finanziarie per rifondere i risarcimenti dei danni per aggressioni e morsi subiti dai pedoni o per danni riportati dalle auto a causa di investimenti o impatti stradali con i quattrozampe

La Asl Bat pagherài danni causati dai cani randagi

BISCEGLIE - Cani randagi in azione e Asl Bt soccombente in giudizio. Nel bilancio della sanità locale persiste da anni un capitolo dal quale si “pescano” le risorse finanziarie per rifondere i risarcimenti dei danni per aggressioni e morsi subiti dai pedoni o per danni riportati dalle auto a causa di investimenti o impatti stradali con i “quattrozampe”, riconosciuti con sentenze emesse dal giudice di Pace.

Un fenomeno che non si riesce del tutto a debellare. In questi giorni si sono aggiunti altri casi. Infatti la giudice di Pace di Bisceglie (avv. Rosa Grittani), si è pronunciata definitivamente sul contenzioso, avviato da un ricorrente contro la Asl Bt, in cui si chiedeva di accertare e dichiarare la responsabilità della Asl nella determinazione dei danni subiti dall’autovettura sua proprietà, a seguito di collisione, avvenuta il 2 gennaio 2016, con un cane randagio che attraversava improvvisamente la carreggiata in via Sant’Andrea a Bisceglie.

La convenuta Asl è stata condannata al risarcimento dei danni materiali, determinati in 1.032,91 euro, oltre interessi legali, maturati e da maturarsi dal giorno del sinistro all’effettivo soddisfo, nonché alle spese di giudizio. Altro caso, con analoga condanna, è stato accolto la Giudice di Pace di Barletta (dott.ssa Giovanna Moretti), che ha accertato e dichiarato l’esclusiva responsabilità della Asl Bt per i danni materiali riportati dall’autovettura di proprietà del ricorrente a seguito di impatto violento contro un cane randagio verificatosi mentre era alla guida l’1 dicembre 2014 in territorio di Barletta. La convenuta Asl Bt è stata condannata al pagamento della somma di 2.988,27 euro, a titolo di risarcimento danni, oltre interessi legali, rivalutazione monetaria e spese ed onorari di giudizio. Al 27 dicembre 2016 risale l‘incidente occorso ad una signora che mentre camminava a piedi in via Imbriani a Canosa di Puglia subì l’aggressione da parte di un cane randagio.

Dopo un anno e mezzo la controversia si è risolta con la condanna della convenuta Asl Bt pronunciata dalla Giudice di Pace (avv. Felice Occhiello), al pagamento di 3.308,06 euro, a titolo di risarcimento danni, oltre interessi legali dalla domanda al soddisfo, rivalutazione monetaria e con vittoria di spese, diritti ed onorari di causa. Altri 1.528 euro circa sono stati determinati come risarcimento dal Giudice di Pace di Andria (avv. Maria Rosa Rizzi) dopo aver accertato e dichiarato la responsabilità della Asl Bt per i danni subiti dal sig. A. G. a seguito di aggressione da parte di un cane randagio mentre, in data 8 ottobre 2015, percorreva a piedi via Bovio ad Andria. Stesso “copione” giudiziario per il sig. F. S., per i danni subiti dal sig. S. F. a seguito dell’aggressione di due cani randagi mentre percorreva a piedi il viale del Cimitero del Comune di Andria. Molto più oneroso in questo caso il risarcimento con condanna scaturito nei confronti della convenuta Asl Bt al pagamento di 5.265,86 euro.

il fenomenoi risarcimenti riguardano aggressioni e morsi subiti dai pedoni o danni riportati dalle auto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400