Venerdì 21 Settembre 2018 | 19:15

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Nell'ex pediatrico

Trani, furto di medicinali
nel deposito della Asl

I malviventi si sono introdotti all’interno del locale tagliando le sbarre, presumibilmente con un flex elettrico

Trani, furto di medicinalinel deposito della Asl

TRANI - Dovrebbe essere un fiore all’occhiello dell’organizzazione della sanità territoriale, in un luogo che a sua volta, secondo il protocollo d’intesa siglato nel 2016 fra Regione Puglia, Asl Bt e Comune di Trani, dovrebbe racchiudere numerosi servizi che riporterebbero in auge quello che, fino alla fine degli anni ’70, fu il glorioso ospedale pediatrico di Trani. In realtà la struttura va avanti ancora a scartamento ridotto e mostra, soprattutto, problemi di vulnerabilità e sicurezza: ne ha fatto le spese, ancora una volta, la farmacia territoriale.

Infatti, l’altra notte è andato in scena l’ennesimo furto ai danni della del deposito di medicinali, al servizio dell’intera Asl Bt, ubicato nell’area di via Baldassarre, in quella che, un tempo, era la palestra riabilitativa dell’ex ospedaletto. Si tratta del secondo in meno di un mese, allorquando già si era registrato un episodio simile, all’esito del quale furono installate delle inferriate protettive che a nulla sono servite per evitare il bis.

I malviventi si sono introdotti all’interno del locale tagliando le sbarre, presumibilmente con un flex elettrico, penetrando nella farmacia ed asportando medicinali forse su commissione. Indagano i carabinieri della Compagnia di Trani. Non è ancora dato conoscere il bilancio preciso di quanto asportato, ma è evidente che la farmacia a disposizione dell’intera Asl Bt rappresenti, giorno dopo giorno, un presidio dalla sicurezza più che compromessa.

Quello che definiamo “ex ospedale pedriatico di Trani” è, in realtà, un insieme di cinque distinti corpi di fabbrica completamente autonomi, tenuti insieme da un parco caratterizzato da vegetazione secolare che è, esso stesso, una risorsa della città. L’idea complessiva, secondo il protocollo d’intesa sulla sanità a Trani, siglato da Regione, Asl e Comune, consiste nella realizzazione, nella struttura che si affaccia, anche, su corso Imbriani, «di un complesso coerente di strutture caratterizzate dalla comune appartenenza all’area socio sanitaria».

Tale comune denominatore consentirebbe di raggiungere due grandi obiettivi: «Evitare la deleteria, eccessiva ed immotivata medicalizzazione - si legge nel protocollo - di quei servizi che, per loro natura, necessitano di una presa in carico multidimensionale ed integrata, ed ai quali spesso afferiscono cittadini che non sono portatori di istanze di tipo sanitario in senso stretto (si pensi alle famiglie che effettuano percorsi finalizzati all’adozione di minori); moltiplicare l’efficienza dei servizi in questione, grazie alla creazione di un contesto al tempo stesso protetto e mirato, grazie al parco e non solo».

Complessivamente, tra quelli già esistenti e da trasferire, o implementare, nell’ex ospedaletto verranno allocati i seguenti servizi; Centro di salute mentale; Neuropsichiatria infantile; Dipendenze patologiche; Consultorio familiare con un’equipe di affido ed adozione, un’altra per abuso e maltrattamento; Centro disturbi cognitivi per demenze, disturbi specifici dell’apprendimento, disturbi dello spettro acustico; Centro diurno per anziani; sala polivalente; spazi per l’integrazione sociale dei pazienti dei diversi servizi; bar; parco sociale ed orto urbano.

Presso l’ex ospedaletto, infine, resteranno allocati gli uffici del Dipartimento di prevenzione, nelle due articolazioni veterinaria e medica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bonafede a Trani: «Stiamo procedendo nella continuità col mio predecessore»

Bonafede a Trani: «Stiamo procedendo nella continuità col mio predecessore»

 
Barletta, «Ancora rifiuti da bruciare, adesso basta»

Barletta, «Ancora rifiuti da bruciare, adesso basta»

 
Duplice omicidio a Barletta, madre e figlio assolti: «Non hanno commesso il fatto»

Duplice omicidio a Barletta, madre e figlio assolti: «Non hanno commesso il fatto»

 
Amiu di Trani, i camion perdono liquidi per strada, multati

Amiu di Trani, i camion perdono liquidi per strada, multati

 
Percorrono tutto l'Ofanto a piedi in 7 giorni: tra natura e rifiuti

Percorrono tutto l'Ofanto a piedi in 7 giorni: il viaggio tra natura e rifiuti

 
Monterricco

Trani, la cava dismessa diventa un percorso salutistico

 
Arresto cardiaco durante la messa, prete salva parrocchiana

Arresto cardiaco durante la messa, prete salva parrocchiana

 

GDM.TV

Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 
La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 

PHOTONEWS