Domenica 18 Agosto 2019 | 10:53

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia di Radicali e Penalisti
«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

 
Lo spettacolo
«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

«I Capuleti e i Montecchi»: l'amore tra Romeo e Giulietta torna a vivere ad Acquaviva

 
Il giorno di Ferragosto
Bari, dipendente negozio alimentari prende a sprangate cliente dopo lite: arrestato

Bari, dipendente negozio alimentari prende a sprangate cliente dopo lite: arrestato

 
Dopo le analisi
Mola di Bari, è allarme alga tossica: «Ricci pericolosi»

Mola di Bari, è allarme alga tossica: «Ricci pericolosi»

 
Nel Barese
Casamassima, pastore bengalese sottopagato, costretto a fare i bisogni nel pozzo: arrestato imprenditore

Casamassima, sfrutta pastore, gli fa usare il pozzo per i bisogni: arrestato

 
Nella serata del 16 agosto
Polignano a Mare: auto in fiamme sulla SS 16

Polignano a Mare: auto in fiamme sulla SS 16

 
Siparietto esilarante
Monopoli, dopo il concerto il direttore d'orchestra balla sul palco «YMCA»

Monopoli, dopo il concerto il direttore d'orchestra balla sul palco «YMCA»

 
Nel Barese
Monopoli, lido «allargato» abusivamente: sequestrati ombrelloni e lettini, 2 denunce

Monopoli, lido «allargato» abusivamente: sequestrati ombrelloni e lettini VIDEO

 
L'episodio
Corato, evade dai domiciliari: cc lo trovano e lui li picchia e minaccia, arrestato

Corato, evade dai domiciliari: cc lo trovano e lui li picchia e minaccia, arrestato

 
La denuncia
«Bari, spiaggia di Pane e pomodoro negata ai disabili a Ferragosto»

«Bari, spiaggia di Pane e pomodoro negata ai disabili a Ferragosto»

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekVacanze vip
Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

 
FoggiaI controlli
Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 
BariLa denuncia di Radicali e Penalisti
«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

 
TarantoIl gesto per gelosia
Taranto, crede che lui abbia un'altra: 27enne gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

Taranto, crede che lui abbia un'altra: gli danneggia l'auto e picchia i poliziotti intervenuti, denunciata

 
MateraTragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: grave la figlia di 6 anni

 
BrindisiNel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 

i più letti

Società fallì nel 2011

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Restano sotto sequestro beni per circa 1,2 milioni riconducibili a presunti prestanome dei Degennaro

Guardia di Finanza

Il Tribunale del Riesame di Taranto ha disposto il parziale dissequestro di beni, con conseguente restituzione della somma di circa 1 milione di euro, agli imprenditori baresi Gaetano Pasquale, Daniele Giulio, Carmine, Gerardo e Vito Michele Degennaro e ad altri due indagati nell’inchiesta della Procura ionica sulla presunta bancarotta fraudolenta della società MF Trading, di Giuseppe Monteleone e Vincenzo De Caprio.

I beni erano stati sottoposti a sequestro dalla Guardia di Finanza, su disposizione dei magistrati di Taranto, l’11 giugno scorso nell’ambito di una indagine sulla presunta distrazione di beni da una società del gruppo Degennaro con sede a Martina Franca, la M.f. Trading dichiarata fallita nel 2011, in favore di altre tre società dello stesso gruppo, Dec, Istria Sviluppo e Comed, attualmente in concordato preventivo o liquidazione. Le condotte distrattive risalirebbero agli anni 2005-2006. Agli indagati la Procura di Taranto contesta, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere, bancarotta fraudolenta documentale per distrazione e preferenziale, falso in bilancio, reati fiscali e fittizia intestazione di beni. Restano sotto sequestro beni per circa 1,2 milioni sottoposti a provvedimento cautelare reale nei confronti degli stessi indagati e altri beni, immobili e quote di società, riconducibili a presunti prestanome dei Degennaro.

Con un distinto provvedimento, lo stesso Tribunale del Riesame di Taranto ha rigettato l’appello della Procura che aveva impugnato il decreto di giugno e chiedeva il sequestro di beni per un valore complessivo di oltre 40 milioni di euro. Ne dà notizia il legale degli imprenditori baresi, l’avvocato Domenico Di Terlizzi, dichiarando che «con questi due provvedimenti la vicenda appare completamente ridimensionata e per i miei assistiti si prospetta un esito favorevole».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie