Sabato 26 Settembre 2020 | 19:58

NEWS DALLA SEZIONE

Il commento
Se la mascherina a Foggia è d'obbligo

Se la mascherina a Foggia è d'obbligo

 
L'ANALISI
Dove ancorarsi di fronte alla tempesta coronavirus

Dove ancorarsi di fronte alla tempesta coronavirus

 
Il commento
Studenti, i grandi più garantiti dei piccoli

Studenti, i grandi più garantiti dei piccoli

 
L'ANALISI
Sud reagisci così pensano di toglierti i soldi europei

Sud reagisci così pensano di toglierti i soldi europei

 
L'analisi
Il super blindato Premier ora può alzare la posta

Il super blindato Premier ora può alzare la posta

 
IL PUNTO
Credito e finanza non ostacoliamo il cambiamento

Credito e finanza: non ostacoliamo il cambiamento

 
l'Analisi
Ridotta la quantità aumentiamo la qualità

Referendum e riduzione parlamentari: ridotta la quantità aumentiamo la qualità

 
Analisi
Le stagioni dello scontro tra destra e sinistra

Le stagioni dello scontro tra destra e sinistra

 
Analisi
Puglia, via libera da Consiglio Ministri a decreto su doppia preferenza di genere

La preferenza di genere. Storia di un flop annunciato

 
Intervista
Bari, Marcello Veneziani: il sovranismo non è morto

Bari, Marcello Veneziani: il sovranismo non è morto

 
Il commento
Ora una spinta per riformare il Belpaese

Referendum, ora una spinta per riformare il Belpaese

 

Il Biancorosso

Serie C
bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

Bari calcio, mister Auteri: « A Francavilla imporremo nostro gioco»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoA Torre Ovo
Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

 
BariL'iniziativa
A Bari Vecchia il cielo si riempie di ombrelli volanti

A Bari Vecchia il cielo si riempie di ombrelli volanti

 
BrindisiA Punta della Contessa
Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

Brindisi, allarme morìa di pesci, l’Arpa: «Cause naturali»

 
Potenzaindagini
Potenza, la Finanza negli uffici della Soprintendenza

Potenza, la Finanza negli uffici della Soprintendenza

 
MateraAmministrative 2020
Matera verso il ballottaggio: centrosinistra pronto ad aprire tavolo con M5s

Matera verso il ballottaggio: centrosinistra pronto ad aprire tavolo con M5s

 
LecceControlli dei CC
Poggiadro, coppia di pusher nascondevano in casa cocaina e marijuana: due in manette

Poggiardo, coppia di pusher nascondeva in casa cocaina e marijuana: arrestati

 
GdM.TVTragedia sfiorata
Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

Foggia, auto contro carro-attrezzi sulla SS16: ferita donna, trasportata in elisoccorso

 

i più letti

il bilancio

Diodato, il tarantino pigliatutto in un Sanremo di qualità

La nostra regione con lui ha «fatto rumore», parafrasando il titolo del brano, e la vittoria dedicata alla sua Taranto è solo una delle tante cose che rimarranno nella storia di quest’edizione

Diodato, il tarantino pigliatutto in un Sanremo di qualità

L’avevamo capito fin dal primo ascolto, alle prove generali aperte ai giornalisti, che la canzone di Diodato in gara a Sanremo 2020 poteva avvicinarsi al podio, tanto che a ogni sua apparizione sul palco dell’Ariston, nel corso delle serate, seguiva il tripudio in sala stampa. E invece il tarantino ha fatto di più, e da questo 70esimo festival si è preso tutto: il primo posto assoluto, il Premio della Critica, il Premio Sala Lucio Dalla, il Premio Lunezia per il miglior testo. La nostra regione con lui ha «fatto rumore», parafrasando il titolo del brano, e la vittoria dedicata alla sua Taranto è solo una delle tante cose che rimarranno nella storia di quest’edizione. A cominciare dalla bellissima figura della Puglia, con Diodato, certo, ma anche con Elodie, salentina adottiva, e Gabriella Martinelli e Lula, in gara fra le Nuove Proposte con Il gigante d’acciaio, sull’ex Ilva. Le due non raggiungono la finale, ma la loro energia non passa inosservata: sui social la potenza del messaggio, in cui raccontano anche «l’ingenuità dei nonni del capoluogo jonico, che giocavano da bambini con quelle polveri rosse, non sapendo da dove venissero», colpisce, e musicalmente piacciono così tanto da essere «adottate» da «L’altro Festival», in onda su RaiPlay tutte le sere dopo le puntate. Elodie, invece, si presenta più matura che mai: sempre di una bellezza disarmante, con un pezzo che mette finalmente in risalto la sua notevole vocalità e la proietta verso panorami musicali internazionali. Il successo di «Andromeda» nelle radio è già scritto.

Una Puglia che ha brillato anche con gli inossidabili Al Bano e Romina, insieme a Sanremo dopo 25 anni. Ed è un grande risultato per il nostro territorio pensare che ben due delle sette cantanti salite a sorpresa sul palco per presentare il concerto «Una, nessuna, centomila», contro la violenza sulle donne, siano salentine: Emma e Alessandra Amoroso, il 19 settembre a Campovolo (Re) in un evento unico con Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Giorgia, Elisa, Gianna Nannini.
Ma sono tante le cose che ricorderemo di questo Sanremo 2020. Il secondo posto di Francesco Gabbani, risultato straordinario per un cantautore che dopo il trionfo nel 2017 ha fatto il salto di qualità, e riesce a portare una canzone d’amore profonda e gioiosa allo stesso tempo. I Pinguini Tattici Nucleari, medaglia di bronzo, ma anche gli Eugenio in Via di Gioia, Premio della Critica fra i Giovani, entrambe band di ragazzi talentuosi che meritavano di farsi conoscere dal grande pubblico. L’immensa classe di Tosca, che finisce sesta regalando performance tecnicamente impeccabili e commoventi, segno che le canzoni di Sanremo «vecchio stile» piacciono ancora. L’affaire Morgan-Bugo, di cui resta solo l’amarezza della fine (speriamo temporanea) di una sincera amicizia tra i due. L’energia di Piero Pelù, in assoluto quello che si è divertito di più sul palco, e la grinta di Rita Pavone e dei suoi 74 anni. Il ritorno all’Ariston di Irene Grandi, Le Vibrazioni, Gualazzi, Zarrillo, con brani che convincono ascolto dopo ascolto. I look eccentrici di Achille Lauro, che porta in tv la libertà di genere. La voce di Tiziano Ferro, gli show di Fiorello. La durata, forse eccessiva, delle serate, unico neo di un festival targato Amadeus praticamente perfetto, giustificata in conferenza stampa dal pretesto dei 70 anni di kermesse, che meritavano un giusto festeggiamento. Che sia o meno Amadeus-bis nel 2021, questi auguri, meritati, li abbiamo cantati, e continueremo a cantarli a lungo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie