Domenica 17 Febbraio 2019 | 16:50

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia: non sono graditi

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
TarantoLe dichiarazioni
Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BariDa piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

ARcheologia

Egnazia, visitabile
Tomba delle melegrane

Egnazia Tomba delle melograne

BARI - Da domani, 1° febbraio, diventa visitabile la «Tomba delle melegrane», la tomba a camera messapica (IV-III sec. a. C.) scoperta nel 1971, durante la costruzione del museo nazionale e parco archeologico di Egnazia, in provincia di Brindisi, e inglobata nelle fondazioni dell’edifico.
Si tratta - informa una nota - di una delle poche tombe monumentali che conserva la porta in pietra, in questo caso a due battenti (uno con maniglia incassata) ancora ruotanti sui cardini. Fornita di accesso a gradini e di vestibolo, presenta le pareti della camera funeraria interamente affrescate e decorate da motivi policromi di tipo architettonico e vegetale, fra cui rami d’edera e melegrane (da qui il nome). Fasce rosse dipinte sul soffitto alludono ad una copertura lignea con il tetto a doppio spiovente. Per salvaguardare gli affreschi, la cui conservazione può essere garantita solo da un microclima costante, viene consentita la visita con afflusso e tempo controllati, 7 persone per volta ogni 15 minuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
Ex-Otago ospiti della «Gazzetta del Mezzogiorno»: segui la diretta

Ex-Otago ospiti della «Gazzetta»: rivedi la diretta

 
Terrorismo, ecco come i Predator di Amendola trovano i covi jihadisti

Terrorismo, ecco come i Predator di Amendola trovano i covi jihadisti

 
Emma a Bari canta ai fan come si guarisce dal dolore: «Mi siete mancati»

Emma a Bari canta ai fan come si guarisce dal dolore: «Mi siete mancati»

 
Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

 
Intervista al regista della Divina Commedia Opera Musical, novità per i Negramaro

Intervista al regista della Divina Commedia Opera Musical, novità per i Negramaro

 
Locri - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Bari, su Biancorosso le nuove maglie e il futuro di Cornacchini. Locri-Bari, il prepartita Video

 
Facevano saltare bancomat in Lombardia con dispositivo rudimentale: 3 foggiani arrestati

Facevano saltare bancomat in Lombardia con dispositivo rudimentale: 3 foggiani arrestati

 
San Valentino, Bari festeggia ballando in Largo Albicocca

San Valentino, Bari festeggia ballando in Largo Albicocca