Giovedì 25 Aprile 2019 | 23:49

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini nel giardino del palazzo Marchesale tra musica e parole

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre tra Sisto e Decaro

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

agroalimentare

La pasta «dialoga»
con il pomodoro
Accordo tra filiere

pasta e pomodoro

Mettere in relazione diretta agricoltori e industriali, abituandoli a dialogare tra loro in modo trasparente al fine di ottenere un reciproco beneficio. E’ questo l’obiettivo dell’accordo di filiera firmato nella sede di Confagricoltura a Roma tra l’Organizzazione di Produttori OP Mediterraneo, società cooperativa foggiana che conta 150 associati e aderisce a Confagricoltura, e il pastificio Granoro s.r.l. Un accordo innovativo che mira a diventare un modello di integrazione e sviluppo economico e sociale del territorio, replicabile anche in altri comparti. Ne dà notizia un comunicato.

Si parte dalla Puglia, quindi, da sempre terra vocata alla produzione di grano duro - areale di coltivazione, produzione e molitura di quello destinato al pastificio Granoro s.r.l. - dove saranno messe a coltivazione granelle, liberamente scelte dai cerealicoltori e meglio rispondenti alle loro esigenze, con l’obiettivo di ottenere un livello qualitativo conforme alle esigenze del pastificio. L’accordo prende esempio e ricalca quello siglato nel 2011 sempre tra i soci di OP Mediterraneo, produttori di pomodoro, e I.C.A.B. S.p.A./La Fiammante, storica azienda di conserve alimentari operante a Salerno. Una realtà imprenditoriale quotata in borsa che crede profondamente nel valore aggiunto di un pomodoro al 100% italiano, che vanta la certificazione di filiera e che rispetta una politica imprenditoriale etica con la Social Footprint.

 «Quello per il pomodoro è stato un accordo unico – ha commentato il presidente di OP Mediterraneo Marco Nicastro - tutto realizzato in casa Confagricoltura, che ha fatto da apripista, facendo incontrare domanda ed offerta agroindustriale sotto la stessa bandiera, con un’unità di intenti di filiera. Un progetto pilota che volevamo fosse un modello da replicare nel comparto, ma anche in altri settori produttivi»

L’accordo di filiera firmato tra OP Mediterraneo e Granoro s.r.l. definisce le caratteristiche minime della granella sulla base di parametri tecnologici, merceologici, qualitativi (proteine, glutine, colore) e contaminanti. Le condizioni commerciali stabiliscono le quantità (definite in base alle adesioni dei cerealicoltori), il ritiro (stabilito per quote mensili), il periodo (da giugno 2018 a maggio 2019), il pagamento prevede un acconto erogato da Granoro s.r.l.  pari a 200 euro per ettaro e saldo alla consegna del grano, prezzo (minimo garantito), e premi (per maggiorazione proteica, e per coltivazione con metodo biologico).

Un accordo, quello per il grano duro, che OP Mediterraneo aggiunge a quello per il pomodoro e che chiude il cerchio per un piatto di pasta al pomodoro 100% made in Italy.

«Questo accordo – ha commentato il Ceo del Pastificio Granoro Marina Mastromauro - è un altro tassello che aggiungiamo al percorso degli accordi di filiera che abbiamo iniziato da qualche anno. L’industria e l’agricoltura che lavorano insieme per lo stesso fine: portare la qualità italiana nel mondo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

Bari, cinghiali e cinghialetti fanno spuntino tra i rifiuti

 
Di Maio a Taranto: «Abbiamo abolito l'immunità penale ai vertici di Ilva»

Di Maio a Taranto: «Abbiamo abolito l'immunità penale ai vertici di Ilva»

 
Maltempo a Bari, cade giù albero in via Adriatico

Maltempo sferza Bari, cadono alberi in via Adriatico

 
Bari, alberi caduti in Piazza Moro: il video

Bari, alberi caduti in Piazza Moro: il video

 
Pasquetta a Bari, gita fuori porta anche per i cinghiali: il pic nic tra i rifiuti

Pasquetta a Bari, gita fuori porta anche per i cinghiali: il pic nic tra i rifiuti

 
Cinquanta giovani atlete pugliesidi fronte ai tecnici del settore nazionali

Cinquanta giovani atlete pugliesi
di fronte ai tecnici del settore nazionali

 
Nazionale seniores maschiletutto gira attorno a Bari

Nazionale seniores maschile
tutto gira attorno a Bari

 
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni