Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 21:32

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
«Controregola», l'inno alla libertà nel nuovo progetto della lucana Rosmy

«Controregola», l'inno alla libertà nel nuovo progetto della lucana Rosmy

 
Il riconoscimento
Il 2021 parte alla grande per i Boomdabash: «Don't worry» è disco d'oro

Il 2021 parte alla grande per i Boomdabash: «Don't worry» è disco d'oro

 
L'intervista
Da Foggia all'Ariston l'anima di Gaudiano: «Sanremo? Il mio calcio di rigore»

Da Foggia all'Ariston l'anima di Gaudiano: «Sanremo? Il mio calcio di rigore»

 
Nuove uscite
«Rifiorire dentro», il brano della salentina Greta Portacci è un inno alla libertà di amare

«Rifiorire dentro», il brano della salentina Greta Portacci è un inno alla libertà di amare

 
nuove uscite
«Stanco della gente»: il barese Daniele Lanave torna con il nuovo singolo che invita a guardare il futuro

«Stanco della gente»: il barese Daniele Lanave torna con il nuovo singolo che invita a guardare il futuro

 
Musica
Erica Mou canta «Soldi» di Mahmood con «inserti» in barese: il risultato fa impazzire il web

Erica Mou canta «Soldi» di Mahmood con «inserti» in barese: il risultato fa impazzire il web

 
Il video
«La vita è un sogno»: visioni dantesche con i Tamburellisti di Torrepaduli

«La vita è un sogno»: visioni dantesche con i Tamburellisti di Torrepaduli

 
Musica
«Era bella»: il video del salentino Manu Funk è una storia d'amore vista da un acquario

«Era bella»: il video del salentino Manu Funk è una storia d'amore vista da un acquario

 
Il disco
Quell'antica Puglia musicale che fece la «napoletana»

Quell'antica Puglia musicale che fece la «napoletana»

 
La notizia
È di Roberto Ottaviano il miglior cd del 2020

È di Roberto Ottaviano il miglior cd del 2020

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Martina Franca

Il Festival della Valle d'Itria celebrerà Napoli e Vienna

La rassegna dal 17 luglio al 4 agosto

Il Festival della Valle d'Itria celebrerà Napoli e Vienna

Per la prima volta, il direttore musicale Fabio Luisi salirà sul podio per dirigere un’inaugurazione del Festival della Valle d’Itria. Altrettanto per la prima volta si svela con così largo anticipo l’intero cartellone, con tutti i titoli della 47esima edizione della rassegna lirica pugliese, quest’anno dedicata al rapporto tra Napoli e Vienna. Come di consueto, l’estate a Martina Franca si veste della musica del Festival della Valle d’Itria, dal 17 luglio al 4 agosto 2021, con una programmazione musicale che delinea un percorso che va dal Barocco napoletano di Alessandro Scarlatti e Nicola Porpora, attecchito in tutta Europa anche grazie al divismo vocale di Farinelli e dei suoi rivali, per poi arrivare al Classicismo viennese di Haydn e quindi fino a Schubert, il tutto disegnato sotto la sapiente direzione artistica di Alberto Triola e musicale di Fabio Luisi.

La serata inaugurale della 47° edizione è fissata per il 17 luglio, quando nell’atrio del Palazzo ducale andrà in scena La Creazione di Franz Joseph Haydn (1798) nella versione ritmica in italiano approntata nel 1988 (anche allora diretta da Luisi proprio per il festival pugliese) dal celebre filologo Dario Del Corno e che sarà rivista per questa nuova edizione dal figlio Filippo (compositore e attualmente assessore alla Cultura del Comune di Milano), con la regia di Fabio Ceresa e le scene di Tiziano Santi, già noti e apprezzati dal pubblico martinese. L’orchestra sarà quella del Teatro Petruzzelli, con cui anche quest’anno si rinsalda il rapporto di collaborazione con la Fondazione barese.

«La Creazione - sottolinea il direttore musicale Fabio Luisi - si presta all’esplorazione di una vocalità decisamente mediterranea adeguata all’ambiente musicale asburgico e mitteleuropeo». Un valore affettivo anche da un punto di vista personale, «questo progetto - dice ancora Luisi - mi riporta agli anni degli esordi direttoriali, nei quali, proprio a Martina Franca, ebbi il privilegio, sotto la direzione artistica di Rodolfo Celletti, di cimentarmi in questo capolavoro, allora, come oggi, nella traduzione di Dario dal Corno, effettuata su nostra richiesta».

Secondo titolo in cartellone La Griselda, opera seria in tre atti di Alessandro Scarlatti su libretto di Apostolo Zeno (dall’ultima novella omonima del Decameron di Boccaccio), proposta a Martina Franca a 300 anni dal debutto romano nel 1721 al Teatro Capranica di Roma con un cast di acclamati castrati come Antonio Bernacchi, Giacinto Fontana (detto «Il farfallino») e Giovanni Carestini. La scelta di rappresentare Scarlatti prosegue una felice consuetudine del Festival della Valle d’Itria che si è imposto fra le manifestazioni estive come tappa irrinunciabile per tutti gli appassionati di musica antica e repertorio inusitato. La regia sarà firmata da Rosetta Cucchi, le scene sempre da Tiziano Santi - così da concepire due allestimenti diversi ma conviventi nello stesso spazio - mentre la direzione sarà di uno specialista del repertorio barocco, già ospite con successo del festival due anni fa, George Petrou.

Poi sono previsti altri due gioielli musicali del repertorio barocco e classico che verranno presentati in forma scenica: la serenata a 6 voci L’Angelica del napoletano Nicola Porpora su testo di Metastasio dall’Orlando Furioso e la Winterreise («Viaggio d’inverno») di Franz Schubert (1827). Gli ulteriori dettagli, con il programma completo e gli immancabili appuntamenti in masseria, saranno resi noti appena saranno più chiare le disposizioni normative sullo spettacolo dal vivo in relazione all’emergenza sanitaria.

«Dopo il felice esito dell’edizione 2020 - commenta il presidente Franco Punzi - realizzata la scorsa estate mentre molti altri festival cancellavano le attività, desideriamo guardare avanti con l’ottimismo che ci contraddistingue da quasi mezzo secolo. È nostro dovere procedere con cautela - dice ancora Punzi - ma il varo della programmazione del Festival 2021 ci permette di portare avanti uno degli appuntamenti fondamentali fra le manifestazioni musicali europee, oltre che un’occasione imprescindibile per il territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie