Giovedì 25 Febbraio 2021 | 18:23

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
«Tribù urbana», nuovo disco per Ermal Meta: «Nasce per essere cantato a squarciagola sotto il palco»

«Tribù urbana», nuovo disco per Ermal Meta: «Nasce per essere cantato a squarciagola sotto il palco»

 
fuori il 26 marzo
«Parasite», gli Shakalab tornano in feat con i salentini Sud Sound System e Inoki

«Parasite», gli Shakalab tornano in feat con i salentini Sud Sound System e Inoki

 
Nuove uscite
Conte e Petrella: «Un disco per fermare le 'quarantene' della nostra anima»

Conte e Petrella: «Un disco per fermare le 'quarantene' della nostra anima»

 
Musica
«on fiVe», il disco tra prog e jazz di Leonardo De Lorenzo realizzato dal vivo, col pubblico in studio

«on fiVe», il disco tra prog e jazz di Leonardo De Lorenzo realizzato dal vivo, col pubblico in studio

 
In uscita
«Notoriedad», il duo Bautista, con un pizzico di Puglia, canta gioie e dolori della fama

«Notoriedad», il duo Bautista, con un pizzico di Puglia, canta gioie e dolori della fama

 
Ha radici molfettesi
«Niente da dire», viaggio nel mondo visionario di Lemuri sull'incomunicabilità della vita

«Niente da dire», viaggio nel mondo di Lemuri Il Visionario sull'incomunicabilità della vita

 
Musica
«La Strega», il pugliese Mattia Pellicoro e il suo inno di ribellione contro le idee imposte dalla società

«La Strega», il pugliese Mattia Pellicoro e il suo inno di ribellione contro le idee imposte dalla società

 
Musica
«Mogi», da Lucera il nuovo album di Giuseppe Silvestri

«Mogi», da Lucera il nuovo album di Giuseppe Silvestri

 
Musica
Citando Godard i «2eleMenti» suonano il loro originale fantasy pop

Citando Godard i «2eleMenti» suonano il loro originale fantasy pop

 
Musica
«Mille cose», brano d'esordio del tarantino Edodacapo, «per infelice consapevoli»

«Mille cose», brano d'esordio del tarantino Edodacapo, «per infelici consapevoli»

 
Il brano
«Come i delfini», l'estro di Iravox anticipa la raccolta di tutti i suoi singoli

«Come i delfini», l'estro di Iravox anticipa la raccolta di tutti i suoi singoli

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaSerie C
Troppi casi di Covid nella Cavese: rinviata gara col Potenza

Troppi casi di Covid nella Cavese: rinviata gara col Potenza

 
Foggianel foggiano
San Severo, estrae coltello: «Dov'è l'assessore?»

San Severo, estrae coltello: «Dov'è l'assessore?»

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, raggirano 80enne all'uscita dalla Posta e gli rubano tutta la pensione

Martina Franca, raggirano 80enne all'uscita dalla Posta e gli rubano tutta la pensione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
Barinel Barese
Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

Gravina, fidanzamento osteggiato dalle famiglie sfocia in una rissa in strada: 4 arresti

 
LecceL'incidente
Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

Auto travolge bici: muore ciclista 45enne in Salento

 
BrindisiIl caso
Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

Brindisi, giudice arrestato: riesame rigetta ricorso, Galiano resta in carcere

 

i più letti

L'INTERVISTA

Bari, la Sinfonica ha bisogno della sua «casa»

Nuovo progetto dell’Orchestra il 26 agosto. Il direttore Renzi: noi primi in smartworking

Ma la Sinfonica ha bisogno della sua casa

Con 52 anni alle spalle, l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari continua nella sua attività concertistica. Da giugno infatti, dopo la parziale apertura, l’Orchestra ha ripreso una programmazione limitata proponendo un calendario variegato che, grazie alla poliedricità dei musicisti, riesce a spaziare con efficacia e bravura tra il repertorio classico-sinfonico e il pop d’autore.

Prova lampante è l’omaggio dedicato a due mostri sacri della musica pop italiana come Lucio Battisti e Mina, che ha ottenuto un ottimo successo di pubblico tanto da essere richiesto in diverse città dell’area metropolitana di Bari. Il prossimo appuntamento dedicato a Lucio e Mina è previsto per mercoledì 26 alle 21 a Parco 2 Giugno, giorno in cui l’Amministrazione comunale riaprirà il Parco. Ma si è distinta anche nel periodo di chiusura rendendosi protagonista con successo in tutta Italia di alcuni straordinari live sul Web. È il direttore artistico Marco Renzi, a parlarci del periodo di quarantena vissuto dall’Orchestra.
«La nostra è stata la prima orchestra italiana ad applicare in modo rigoroso lo smart working, studiando e preparando i repertori futuri da casa. In questo periodo però, abbiamo realizzato quattro eventi suonati a distanza presentati da Katia Ricciarelli, Maria Grazia Cucinotta, Al Bano e Bruno Vespa, in collaborazione con l’Ordine nazionale dei Medici presieduto dal dottor Filippo Anelli. Questi eventi hanno ottenuto un grande successo nazionale, registrando migliaia di visualizzazioni e ottenendo una notevole visibilità mediatica su tutto il territorio nazionale dell’Orchestra».

Poi, è arrivata la ripresa dell’attività, come vi siete orientati?

«Anche qui, l’Orchestra Sinfonica è stata una delle prime nel Paese a riprendere le attività concertistiche. Il primo concerto lo abbiamo eseguito lo scorso 17 giugno, ovviamente rispettando tutte le misure sanitarie e con una formazione ridotta, l’abbiamo realizzato all’interno dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, alla presenza di tutti di tutti i medici e infermieri impegnati in prima linea sulla vicenda Covid, ma anche di malati che potevano farlo. È stato un momento molto toccante non solo per chi ascoltava, a anche per chi la eseguiva».

La programmazione concertistica era prevista o è stata composta in questo periodo?

«Alcuni concerti erano previsti, perché contemplavano un organico essenziale richiesto dalle misure anti-Covid, altri li abbiamo dovuti predisporre in funzione delle stesse misure, quindi qualche cambiamento è stato fatto. Dopo il concerto del 26, ci esibiremo ad Alberobello con un live inedito dal titolo «Prime donne», con protagoniste la direttrice pugliese Danila Grassi, l’arpista Claudia Lucia Lamanna e il soprano Paola Leoci. Il repertorio sarà, ovviamente, tutto al femminile. In autunno ci saranno molti altri concerti fruibili da tutti, ma al momento non abbiamo una sede fissa né per le prove né per i concerti. Per questo motivo la consigliera Francesco Pietroforte, nuova figura istituzionale recentemente designata dal sindaco Antonio Decaro con delega alla cultura e all’Orchestra, si sta impegnando per risolvere questi problemi e, quindi, mettere nelle migliori condizioni i professori per svolgere il lavoro con più dignità ma, anche per una migliore fruibilità dei nostri ascoltatori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie