Martedì 22 Gennaio 2019 | 05:38

Lettere alla Gazzetta

Ponete fine ai salti della quaglia

Si contano, nell'attuale legislatura, a centinaia i parlamentari che hanno cambiato casacca dal partito che li ha fatto eleggere.
Sono circa trecento alla Camera dei Deputati e 150 circa al Senato della Repubblica.
I frequenti «salti di quaglia» determinano e causano cambi di politica in quanto spesso ingrossano le file della opposizione e viceversa.
C'è qualche parlamentare che ha cambiato spesse volte formazione politica ed uno in particolare, della Campania, ben sei volte.
A questo si modo di tradisce la volontà del cittadino-elettore che ha votato il candidato per rappresentare le sue istanze in Parlamento.
Il fenomeno del cambio di casacca politica si sta diffondendo a dismisura con conseguente sbilanciamento delle formazioni politiche in Parlamento a elezioni politiche concluse.
E' un malcostume da eliminare e inserita apposita norma nell'imminente approvazione della legge elettorale.

Michele Russi, Padova

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400