Giovedì 24 Settembre 2020 | 18:03

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione Polstrada
Acquaviva, scoperta officina abusiva: sequestrata anche area usata come discarica

Acquaviva, scoperta officina abusiva: sequestrata anche area usata come discarica

 
Il processo
Pop Bari, al via maxu udienza anti Covid a Bitonto con centinaia di parti civili

Pop Bari, al via maxi udienza anti Covid a Bitonto con centinaia di parti civili: anche i commissari

 
Avvio anno scolastico
Scuola in Provincia di Bari: 110 nuove aule «anti Covid» e 75 cantieri in 25 Comuni

Scuola in Provincia di Bari: 110 nuove aule «anti Covid» e 75 cantieri in 25 Comuni

 
Scuola
Bari, troppi alunni nelle aule: caos per le classi miste

Bari, troppi alunni nelle aule: caos per le classi miste

 
Delitto Brescia
Bitetto, omicidio fidanzato della sua della ex: trovato su un tetto il coltello

Bitetto, omicidio fidanzato della sua della ex: trovato su un tetto il coltello

 
Operazione Gdf
Altamura, sequestrato immobile a un pregiudicato 37enne: «Pericoloso dalla minore età»

Altamura, sequestrato immobile a un pregiudicato 37enne: «Pericoloso dalla minore età»

 
la decisione
Polignano a Mare - Bari

Polignano, prorogata ordinanza per prevenire il contagio

 
Il caso
Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

 
Maltempo
Nubifragio nel Barese: ad Altamura strade allagate. A Ceglie del Campo intense grandinate

Nubifragio nel Barese: ad Altamura crolla muro e strade allagate. A Ceglie del Campo intense grandinate

 
Sanità
Bari, ora un centro per fare terapia al San Paolo

Bari, ora un centro per fare terapia al San Paolo

 

Il Biancorosso

NEWS DALLE PROVINCE

BatAl Cafiero
Barletta, studente positivo: chiuso per due giorni liceo scientifico

Barletta, studente positivo al Covid: chiuso per due giorni liceo scientifico

 
BariOperazione Polstrada
Acquaviva, scoperta officina abusiva: sequestrata anche area usata come discarica

Acquaviva, scoperta officina abusiva: sequestrata anche area usata come discarica

 
FoggiaOrdinanza
Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

Covid Foggia, obbligo mascherina e chiusi domenica i centri commerciali

 
LecceL'omicidio dell'arbitro
Fidanzati uccisi a Lecce, in forse i funerali in piazza a Seclì

Fidanzati uccisi a Lecce, in forse i funerali in piazza a Seclì

 
NewsweekL'evento
Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

 
PotenzaL'opera
Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

Potenza, un team italo svizzero restaurerà il Ponte Musmeci

 
Brindisiil provvedimento
Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

 

i più letti

LA STORIA

Bari, chiude la pizzeria Continental e finisce un'epoca

«È triste, ma andare avanti non conveniva più», commenta così Mimmo Lorusso, 70 anni, cuoco e attuale proprietario dello storico locale nato nel 1966 dall'idea di suo padre Tonino

Bari - La città dice addio a un altro pezzo della sua storia. La pizzeria Continental di corso Cavour, dall'8 agosto abbasserà definitivamente la saracinesca: «È triste, lo so, ma dopo 54 anni dietro i fornelli non posso fare altrimenti. Devo chiudere, andare avanti non conviene più». Commenta così Mimmo Lorusso, 70 anni, cuoco e attuale proprietario dello storico locale nato nel 1966 dall'idea di suo padre Tonino. Il Continental non è solo un ristorante, ma uno scrigno di ricordi dove il tempo sembra essersi quasi fermato.

A Bari negli anni '80 e '90 era una vera e propria istituzione. Un punto di ritrovo iconico dove generazioni hanno passato cene e serate in allegria. «Chiudiamo - spiega Lorusso - sia perché non ho un seguito, mio figlio fa altro nella vita, sia perché il Coronavirus e il successivo lockdown hanno dato un colpo di grazia agli affari, contribuendo ad accelerare questo processo. Ho deciso di dire basta a questa agonia. Ho pensato anche di fare un tentativo spostando nella sala il forno e il banco pizzeria, ma non è così facile: tra burocrazia e adeguamento per le nuove normative anti Covid da rispettare, la spesa non vale l'impresa. I nostri clienti sono tutti molto dispiaciuti per questa nostra decisione, ma è qualcosa che prima o poi doveva succedere. Lo dico a malincuore, ma è così».

E alla domanda che fine farà il ristorante Lorusso replica:  «Il locale rimarrà sfitto per ora. Spero di venderlo prima o poi, però al momento resterà tutto congelato».

Basta fare un giro tra i tavoli della pizzeria, con l'arredamento rimasto quasi intatto come si usava negli anni 80 e le pareti tappezzate di foto, per vivere un amarcord. Mimmo racconta con commozione gli aneddoti più curiosi della vita del Continental, prima della sua ultima cena. Qui si sono avvicendati molti vip: su tutti Franco Zeffirelli, Mike Bongiorno e Fiorello, ma anche volti noti della Rai e ultimi, ma non per importanza, i giornalisti della Gazzetta del Mezzogiorno.

Pioniere delle esibizioni culinarie sul piccolo schermo, anche al fianco di Maurizio Costanzo e Pippo Baudo, Lorusso nell'arco della sua lunga carriera ha tirato fuori dalla sua toque blanche pizze uniche e creative: «Ne abbiamo inventate 134 in questi anni, da quella con le rape a quella con le orecchiette e gli spaghetti, fino al "Bacio d'amore" un ciccio con cioccolato e panna».
Per non parlare della pizza gigante, nata in un'occasione particolare: «Siamo stati tra i primi a sdoganare la pizza gigante.

Negli anni '60 portavamo la cena ai giornalisti della Gazzetta del Mezzogiorno, occupati nella produzione del quotidiano nella storica sede di piazza Moro, prima che fosse messo in cantiere il palazzo di vetro delle Generali. Era notte fonda e io, pizzaiolo alle prime armi, dopo il turno di lavoro, ero solito prepararmi questa pizza enorme di 60 cm di circonferenza, fatta interamente a mano senza mattarello. Quella sera entrarono nel locale un gruppo di giornalisti della Gazzetta affamati, ma di pizze non ce n'erano più. Allora incuriositi dalla mia "creatura" hanno chiesto a mio padre Tonino: "Perché non ci dà quella pizza, così ce la dividiamo?". È da allora che è nata la nostra famosa pizza extra large». «Questi pezzi di storia - conclude Mimmo con un velo di malinconia - non si potranno mai cancellare, anche se il mio caro Continental non esisterà più».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie