Domenica 25 Luglio 2021 | 08:17

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

 
PotenzaAmbiente
Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

 
BariL'incendio
Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

 
MateraL'accordo
Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

 
Brindisiambiente
Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

 
TarantoAmbiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
BatOra è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 

i più letti

COLPLAST VIENE IN AIUTO

La difficile vita degli stomizzati in tempo di Coronavirus

L’attuale situazione causata dal Covid 19 ci porta ad affrontare un'importante sfida

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

medico, opsedale

Stomizzati, ovvero persone cui il chirurgo ha praticato un’apertura (temporanea o permanente), nel corpo, che permette la fuoriuscita di feci o urine non essendo più in grado, il loro apparato digerente o urinario, di svolgere queste funzioni fisiologiche in maniera naturale ed autonoma. “Essi sarebbero – secondo la FAIS, associazione di categoria - 75.000 persone in Italia, ma è un dato fondato su rilevazioni statistiche autonome e sporadiche”. Gli atomizzati necessitano di sacche, cateteri da cambiare a seconda delle necessità, di placche ed altri ausili e di procedure di pulizia. In una recente lettera, otto associazioni di pazienti (FAVO, FINCOPP, Faip, FISH, Aistom, AIMAR Onlus, ASB, FISH PUGLIA) hanno denunciato che molti malati sono in grave difficoltà per ottenere dalle ASL (Ufficio Protesi) sacche, placche, cateteri, rinnovi pratiche, attivazione pratiche, etc. chiedendo un intervento delle Istituzioni.  Coloplast Italia, azienda multinazionale danese che opera nella produzione di dispositivi medici per stomia, incontinenza, cura delle lesioni, e urologia chirurgica, “accoglie, e risponde all’ appello delle associazioni pazienti offrendo un concreto aiuto con la garanzia sulla consegna delle forniture su tutto il territorio nazionale alle migliaia di persone che utilizzano i loro dispositivi”.

“L’attuale situazione causata dal Covid 19 ci porta ad affrontare un'importante sfida”, dice Patrizia Turrini, direttore generale di Coloplast Italia, “per questo abbiamo messo a disposizione del Paese le nostre competenze e le nostre risorse. Abbiamo avviato un piano straordinario per garantire la fornitura dei nostri prodotti e servizi ai nostri pazienti e contribuire in maniera attiva agli sforzi delle Istituzioni che, in questa congiuntura, mirano a non allargare la diffusione del virus. Con questo piano straordinario abbiamo messo in campo azioni a tutela delle persone, non solo a pazienti affetti da coronavirus, ma anche a tutte le persone che necessitano dei nostri prodotti e che la situazione nazionale indotta dal virus pone in una situazione di difficoltà, sia medica sia psicologica. È stato attivato un gruppo di lavoro, in continuo contatto con Istituzioni e Autorità che gestiscono l’emergenza, per garantire aggiornamenti tempestivi offrendo anche la garanzia sulla puntuale consegna delle forniture su tutto il territorio nazionale, zone più critiche comprese”.

"L’azienda continua a raggiungere capillarmente ogni giorno migliaia di italiani stomizzati, costretti a vivere con un 'sacchetto' per la raccolta delle feci e delle urine, e di cateteri urologici, Perché," aggiunge Patrizia Turrini, “ora più che mai in questa situazione di emergenza noi di Coloplast sentiamo più forte la responsabilità e l’impegno pressante di un importante ruolo sociale. In Italia ci sono circa 80.000 persone stomizzate, cioè pazienti incontinenti 24 ore su 24. Convivere con una stomia crea gravi disagi non soltanto allo stomizzato ma all’intero gruppo familiare, come pure nei rapporti relazionali e nel contesto lavorativo e sociale. "In questo periodo, tramite la modalità smart-working, siamo in grado di garantire una continua assistenza telefonica con operatore specializzato e un indirizzo di posta elettronica quali rivolgersi. Il Numero Verde 800.064.064 è dedicato per tutti gli utilizzatori dei prodotti Coloplast. La chiamata è gratuita ed è attiva dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.  E- mail: chiam@coloplast.it. Si può, inoltre, visitare il sito https://www.coloplast.it/coloplast-care/ per trovare suggerimenti, anche in funzione della situazione personale e richiedere campioni gratuiti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie