Venerdì 27 Maggio 2022 | 02:24

In Puglia e Basilicata

Una corsa virtuale per raccogliere fondi per la cura di una grave disabilità

"Run for Love" esplode da Marina di Ginosa all'Italia la maratona per Federico

"Run for Love" esplode da Marina di Ginosa all'Italia la maratona per Federico

14 Febbraio 2021

Michele Pacciano

DiversaMente

Michele Pacciano

L'handicap è un dramma. Ma può anche diventare uno stimolo e una possibilità, uno sguardo diverso sul mondo. Proviamo ad andare oltre la rabbia e il piagnisteo. Capovolgiamo la prospettiva, guardiamo i problemi dall'interno, cerchiamo insieme le soluzioni.

na corsa contro il freddo, una corsa per sperare, per non mollare, una corsa per dire che ci siamo ancora, una corsa per Federico, per Rossella e Saverio Musciacchio, perché dobbiamo ancora lottare, scaldare i cuori contro l’isolamento la ritrazione e La rassegnazione.


Partendo da Marina di Ginosa, “Run for love”, la corsa virtuale per raccogliere fondi e per permettere a Federico di avere le cure di cui ha bisogno, ha coinvolto più di 400 atleti, toccando gli angoli e i confini, anche i borghi più remoti d’Italia, da Bari a Pordenone, da Taranto a Cagliari. È stato un mare di solidarietà.

Il Piccolo Federico

Ognuno correva da fermo o in solitaria, gettando il proprio cuore oltre l’ostacolo, oltre le difficoltà, oltre la pandemia che ci ammorba tutti, tenendoci prigionieri di noi stessi. Oggi c’era un obiettivo più alto, l’obiettivo di donare speranza ancora a un bambino, quel bambino si chiama Federico ma in fondo rappresenta tutti noi, la nostra voglia repressa e rattrappita di riscatto che oggi si è svegliata e ha ripreso a correre grazie a Federico.

Katia Solito, dei Runners Ginosa (Ta)

Il centro propulsore sono stati i Runners di Marina di Ginosa e Ginosa, animati dall’instancabile Katia Solito, di Marina di Ginosa, che non si è risparmiata un attimo, tempestando di energie positive la rete e tutti i gruppi possibili immaginabili, su tutte le piattaforme e siti web ; con l’apporto di Net1 Tv. Dalla Borgata rivierasca, Katia, insieme con i Runners del Presidente Francesco Tocci ha rappresentato lo stimolo per una mobilitazione che non si ferma.


Ci sono stati molti donatori, che pur non correndo hanno donato molto di più dei fatidici 5 euro che servivano per iscriversi. Non sappiamo se con la somma raccolta riusciremo a far volare Federico in America, ma noi corriamo ancora, per smuovere le coscienze per fare in modo che la cura per lui e per altri bambini come lui venga autorizzata anche in Italia, perché il tempo non aspetta e per i tanti Federico che hanno illuminato questa nostra giornata di San Valentino, che per una volta non è stata solo una festa futile di cuori e cioccolatini.

 

Grazie Federico, la tua forza, la determinazione combattiva di mamma Rossella, il coraggio silente di papà Saverio, ha illuminato tutti noi…. che corriamo, Corriamo! L’amore è questo. L’amore sei tu.

 

Per contribuire alla causa di Federico è possibile donare con un bonifico a questo IBAN IT57T0708715800000000004971

NARDELLI ROSSELLA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Calendario dei post

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725