Venerdì 10 Luglio 2020 | 14:38

Il Biancorosso

calcio
Bari, biancorossi «carichi a mille per i playoff»

Bari, biancorossi «carichi a mille per i playoff»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela tragedia
Gagliano del Capo, recuperato in mare cadavere imprenditore disperso da 48 ore

Gagliano del Capo, recuperato in mare cadavere imprenditore disperso da 48 ore

 
BatNella Bat
Trinitapoli, scoperta maxi piantagione ci cannabis con oltre 3400 piante

Trinitapoli, scoperta maxi piantagione ci cannabis con oltre 3400 piante

 
Potenzal'opera pubblica
Potenza, inaugurato sottopasso di via Calabria per migliorare mobilità cittadina

Potenza, inaugurato sottopasso di via Calabria per migliorare mobilità cittadina

 
Tarantola visita
Taranto, ministra Bellanova: «Agricoltura settore del futuro, occorre puntare sui giovani»

Taranto, ministra Bellanova: «Agricoltura settore del futuro, occorre puntare sui giovani»

 
Foggiala tragedia
Vieste, avverte malore in mare e annega «Nanu», braccio destro di Vallanzasca

Vieste, avverte malore in mare e annega «Nanu», braccio destro di Vallanzasca

 
HomeOperazione «Long vehicle»
Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda

Assalto a portavalori sulla Brindisi-Lecce, sgominata la banda: 8 in manette

 
Materamaltrattamenti in famiglia
Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

 

i più letti

La Portulaca, benefici e proprietà.

A scuola di cucina

Asya Argentieri

Asya Argentieri

Asya Argentieri è una studentessa al secondo anno della Triennale di Scienze Gastronomiche a Pollenzo. L'obiettivo che si prefigge questo blog è quello di far conoscere ogni aspetto del cibo e trasferire la passione della buona cucina non solo a coloro che ne conoscono il lato gustativo. Il cibo infatti, è molto di più di quello che viene rappresentato a tavola e che spesso non viene raccontato. La passione di Asya che per ragioni di studio ora gira il mondo allo scopo di conoscere le diverse culture e i metodi applicati alla cucina «deriva - racconta - anche dal luogo in cui sono nata: la Puglia». «Una regione in cui - aggiunge - nel passato il cibo assumeva particolari significati e che oggi abbiamo perso di vista».

La Portulaca, benefici e proprietà.

La Portulaca oleacera, o semplicemente Portulaca, è una pianta infestante presente quasi in tutte le regioni italiane dal centro Italia verso il meridione. Essa appartiene alla famiglia delle Portulacee, e negli ultimi anni ha ricevuto molti apprezzamenti grazie alle numerose proprietà benefiche conosciute già ai tempi dell’antico Egitto, uno tra i primi ad utilizzarla a scopo benefico.

L’etimologia del nome Portula (piccola porta) fu attribuita a questa pianta da Linneo mentre Oleacera che deriva dal Latino oleraceus (pianta coltivata) le fu attribuita per l’utilizzo commestibile per cui veniva coltivata. Porcellana deriva invece dal fatto che i maiali sono ghiotti di questa pianta. Si presenta come una pianta strisciante dai fusti violacei o rossastri e carnosi, foglie opposte carnose ed ovali. I fiori sono gialli, poco appariscenti e di breve durata (a seconda delle specie, alcune infatti vengono coltivate a scopo ornamentale).

La Portulaca presenta proprietà diuretiche, depurative, dissetanti e anti-diabetiche. è famosa nella medicina popolare per il trattamento contro la diarrea ed il vomito, in caso di enterite acuta, di emorroidi e di emorragie post-parto. Ma contemporaneamente è divenuta famosa grazie alla presenza di acidi grassi polinsaturi omega 3, che essendo i grassi considerati buoni, aiutano a prevenire alcune malattie cardiovascolari. Elenchiamo qui i suoi nutrienti più importanti:

mucillagini;
proteine,
carboidrati;
sali minerali (fosforo, ferro, magnesio, calcio, potassio, zinco, folati, sodio, rame, selenio e manganese);
vitamina A, B1, B2, B3, C ed E;
Omega3;
acido α-linolenico;
glutatione;
betalaina.


L’infuso è ideale per favorire la diuresi e la depurazione, ma anche per far scendere la febbre e contro le infiammazioni. In insalata è ottima contro diabete, colesterolo, per proteggere il cuore e rafforzare le difese immunitarie. I cataplasmi con le foglie sono ideali da applicare in caso di acne, eczemi e punture d’insetto.

La Portulaca viene utilizzata anche in cucina, soprattutto per condire le insalate, per le minestre, può essere mangiata cruda, è molto saporita anche in un semplice piatto di pasta, ed è molto buona anche in una semplice frittata. Questa pianta però presenta anche delle controindicazioni, soprattutto per chi soffre di calcoli renali è preferibile non abusarne a causa dell’elevata presenza di ossalati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie