Sabato 15 Agosto 2020 | 01:17

NEWS DALLA SEZIONE

estate
Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

 
Eventi naturali
Chiesto lo stato di calamità per il nubifragio su Foggia

Chiesto lo stato di calamità per il nubifragio su Foggia

 
Coronavirus
Cerignola, nessuno usa la mascherina

Cerignola, pochi con mascherina: il paese è «zona rossa», l'ordinanza rimane su carta

 
l'episodio
Foggia, si finge pm per passare avanti in fila al bar: denunciato 50enne

Foggia, si finge pm per passare avanti in fila al bar: denunciato 50enne

 
La decisione
Coronavirus per Ferragosto, intensificati i controlli nella Movida di Bari e Foggia

Coronavirus per Ferragosto, intensificati i controlli nella Movida di Bari e Foggia

 
in mattinata
Foggia, auto contro vespa: un ferito al pronto soccorso

Foggia, auto contro vespa: un ferito al pronto soccorso

 
INNOVAZIONE
In fiera un hub rurale per innovare l'agricoltura

Foggia, in fiera un hub rurale per innovare l'agricoltura

 
nel foggiano
Vieste, «Dammi i soldi o ti squarcio la macchina»: parcheggiatore abusivo in carcere

Vieste, «Dammi i soldi o ti squarcio la macchina»: parcheggiatore abusivo in carcere

 
Il furtto
Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

 
Verso il voto
Regionali Puglia, Michaela Di Donna esclusa da Forza Italia e manda una frecciata a Fitto

Regionali Puglia, Michaela Di Donna esclusa da Forza Italia e manda una frecciata a Fitto

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoa lido azzurro
Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

 
Brindisil'evento
Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

 
Foggiaestate
Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

 
Barimobilità
Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

 
Batdipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
Materaa 38 anni
Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

 
PotenzaIl fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 

i più letti

nel foggiano

Cerignola, cc scoprono maxi-piantagione di cannabis vicino all'Ofanto: 2 arresti

La marijuana veniva irrigata direttamente utilizzando l'acqua del fiume

È la terza piantagione di cannabis scoperta in poco più di due settimane dai Carabinieri della Compagnia di Cerignola (Fg), quella individuata in contrada Moschella. Due cerignolani, M.P., 57enne, e P.F., 21enne, già noti alle forze dell’ordine, sono stati sorpresi mentre erano intenti a compiere operazioni di coltura della piante di marijuana e sono stati arrestati in flagranza di reato.

È successo alcuni giorni fa, quando i Carabinieri perlustrando le vaste aree rurali della città ofantina, hanno individuato una
piantagione di cannabis coltivata illecitamente su un’area demaniale, in Contrada Moschella, munita di sistema di irrigazione con motore che consentiva di attingere acqua dal fiume Ofanto. La piantagione, nascosta in un canneto e presidiata da “foto-trappole”, era costituita da 131 piante di marijuana di tre specie diverse: “sativa”, “indica” e “afghana”, di altezza variabile tra gli 80 e i 250 centimetri. Dopo ore di appostamento, i militari hanno sorpreso i due uomini che si sono recati sul posto per le attività di coltivazione. In particolare, il 21enne è stato notato mentre spargeva concime con una pompa che aveva sulle
spalle; l’altro, con in mano una bottiglia contenente benzina, si stava dirigendo verso il motore preposto per il tiraggio di acqua dal fiume. Quando i Carabinieri hanno fatto irruzione nella piantagione, i due hanno tentato invano di fuggire. Il 57enne, per sottrarsi al controllo, ha scagliato la bottiglia contenente benzina contro il volto di uno dei Carabinieri, che è riuscito a parare il colpo e ad immobilizzare l’uomo.

I due, condotti negli uffici della locale Compagnia, sono stati arrestati per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti. Si trovano ai domiciliari e il 57enne dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.
I Carabinieri hanno estirpato le piante, per un peso complessivo di 60 kg, e le hanno sottoposte a sequestro. Da queste si sarebbero potute ricavare orientativamente oltre 6900 dosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie