Sabato 24 Agosto 2019 | 05:27

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
Il caso
Strage di pecore a Martina Franca: branco di lupi ne sbrana decine

Strage di pecore a Martina Franca: branco di lupi ne sbrana decine

 
L'offesa
Taranto, scritta contro dirigente Ugl: «Chicco Russo fascio infame»

Taranto, scritta contro dirigente Ugl: «Chicco Russo fascio infame»

 
Il caso
ArcelorMittal, Usb proclama sciopero: «ci sono microchip nelle tute»

ArcelorMittal, Usb proclama sciopero: «ci sono microchip nelle tute»
Veicolo si ribalta in reparto Irf

 
Al Santissima Annunziata
Nadia Toffa, da Taranto 30 mila firme per dedicarle reparto oncologico

Nadia Toffa, da Taranto 30 mila firme per dedicarle reparto oncologico

 
Il ritrovamento
Taranto, oltre 300 reperti archeologici recuperati dalla polizia

Taranto, oltre 300 reperti archeologici recuperati dalla polizia

 
Lavoro in nero
Castellaneta, 4 braccianti sfruttati nei campi per più di 10 ore al giorno: 3 denunce

Castellaneta, 4 braccianti sfruttati nei campi per più di 10 ore al giorno: 3 denunce

 
Inquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cittadini presentano esposto

 
Un 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
Domenico Bello
Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

 
Denuncia Usb
Taranto ammorbata da puzza di gas nauseabonda: la denuncia dell'Usb

Taranto, allarme per una puzza gas ai quartieri Paolo VI e Tamburi

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekDopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
LecceL'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
BatIl caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 

i più letti

La polemica

Ex Ilva, associazioni contro vertice in Procura: «È errore parlare con chi inquina»

'Capristo incontra chi starebbe commettendo un reato'

Ilva taranto, lavoratore

TARANTO -  Un vertice «per tutelare la popolazione dal rischio sanitario? No, per tranquillizzare la popolazione e continuare con la produzione». Così il movimento ambientalista 'Giustizia per Tarantò critica l’iniziativa assunta dal procuratore di Taranto Carlo Capristo, che ieri ha convocato un vertice in procura per fare il punto sulla situazione ambientale. Alla riunione hanno partecipato l'amministratore delegato di ArcelorMittal, Mattheiu Jehl, i commissari dell’Ilva in Amministrazione straordinaria Piero Gnudi, Enrico Laghi e Corrado Carrubba, il custode giudiziario Barbara Valenzano, il commissario per le bonifiche Vera Corbelli, e gli organi di controllo Ispra, Arpa e Asl.

«Il procuratore di Taranto, rappresentante supremo della giustizia nel nostro territorio - aggiungono gli attivisti del movimento - incontra chi starebbe commettendo un reato autorizzato da leggi ad hoc, e lo fa sedere attorno ad un tavolo con le istituzioni che dovrebbero controllare e con le autorità politiche che dovrebbero decidere».

L’ambientalista Luciano Manna, promotore di una petizione che sarà consegnata nei prossimi giorni in Procura contro il nuovo gestore del siderurgico, ArcelorMittal, per le emissioni non convogliate registrate da novembre ad oggi (sono state raccolte oltre 5mila firme), si chiede «se sia stato opportuno aver incontrato i vertici aziendali, quelli che gestiscono impianti inquinanti e che oggi possono produrre solo grazie a decreti legge che la Cedu ha condannato, decreti che hanno già limitato e fermato l’egregio e rispettabilissimo lavoro dei pubblici ministeri». Magistrati inquirenti «che - puntualizza - sono stati costretti a chiedere l’archiviazione delle indagini per effetto dei decreti del 2015 e del 2016, dopo aver rilevato i responsabili e il corpo del reato».
«Senza l’immunità penale, lei oggi - sottolinea Manna rivolgendosi al procuratore - avrebbe dovuto già indagare i signori che ha incontrato nel suo ufficio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie