Mercoledì 28 Settembre 2022 | 18:25

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

a Manduria (Ta)

La spiaggia per i disabili è diventata una discarica

La spiaggia per i disabili è diventata una discarica

L'area a ridosso delle riserve naturali è invasa da rifiuti ingombranti e una distesa d'alghe. Esposto della Lega Consumatori

19 Agosto 2018

Nando Perrone

Un esposto del Gruppo Operativo Territoriale della Lega Consumatori di Manduria per segnalare alle autorità preposte lo stato di abbandono, e la conseguente trasformazione dell’area in discarica a cielo aperto di varie tipologie di rifiuti, di un tratto di spiaggia di Torre Colimena, a ridosso delle Riserve Naturali.
Area, peraltro, che è facilmente raggiungibile dai diversamente abili, ma non più praticabile proprio per la presenza di questi rifiuti e di una “distesa” di alghe. A segnalare alla Lega Consumatori la situazione è stato un cittadino di Torre Santa Susanna.
«Lungo il bordo di un’insenatura adibita a ricovero di piccoli natanti di diportisti e pescatori, esiste una spiaggia facilmente accessibile soprattutto ai disabili e che, proprio per questo uso, potrebbe essere attrezzata con pochi e non invasivi interventi rispettando il naturale ambiente marino» scrive il presidente della Lega Consumatori di Manduria, Francesco Rainò, nell’esposto. «La spiaggia è ricoperta da una distesa di posidonia, che con i calori estivi va in putrefazione.
In quest’area vengono scaricate diverse tipologie di rifiuti: dalle barche distrutte alle classiche bottiglie di plastica, e ancora batterie dei motori marini buttate in mare, pneumatici, scarti di manufatti in presumibile amianto. Sulla spiaggia sono presenti, e a volte nascosti, ormeggi abusivi costituiti da cime ancorate per l’ormeggio di piccoli natanti.
La segnalazione oggetto dall’esposto presentato oggi nasce dalla sensibilità di un nostro associato che ha provveduto personalmente e spontaneamente alla raccolta di alcuni sacchi di rifiuti per liberare un’area della spiaggia, ma ovviamente non è possibile bonificare un tale “disastro”.
È pregevole la sensibilità verso il nostro territorio di un cittadino non residente ed è monito per tutti noi manduriani a seguirne l’esempio.
Grazie alla maggiore consapevolezza dei beni ambientali e grazie allo sforzo profuso anche dalle associazioni ambientaliste locali, non possiamo non farci carico di questa segnalazione da parte di un consumatore attento a queste problematiche, che facciamo nostra e per questo ci appelliamo alle autorità interessate affinché venga messo in atto (pur tardivo per questa stagione estiva) un progetto di bonifica e soprattutto di tutela anche con la repressione prevista dalla legge verso coloro che “sottovalutano” l’ambiente proprio nell’interesse primario della collettività sia come salute che come sicurezza e incolumità pubblica»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725