Lunedì 01 Giugno 2020 | 08:11

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
A Lecce tutto pronto per la ripresa, ma ancora tanti i nodi da sciogliere

A Lecce tutto pronto per la ripresa, ma ancora tanti i nodi da sciogliere

 
Volley
Di Pinto: il mio Taranto sarà a trazione pugliese

Pallavolo, parla Di Pinto: il mio Taranto sarà a trazione pugliese

 
Serie c
Calcio, il Picerno riparte con il mister Giacomarro

Calcio, il Picerno riparte con il mister Giacomarro

 
Atletica
Davide Lorusso

Altamura, Davide Lorusso, un talento in gabbia: per lui arriva la borsa di studio Usa

 
Sport
Bari, 3 società fanno vasca comune per far tuffare i campioni di casa

Bari, 3 società fanno vasca comune per far tuffare i campioni di casa

 
Sport
Canottaggio, il 16enne Tamborrino è nella top 4 degli atleti pugliesi d'interesse nazionale

Canottaggio, il 16enne Tamborrino è nella top 4 degli atleti pugliesi d'interesse nazionale

 
Sport
Lega calcio: il 13 giugno la A tornerà in campo

Lega calcio, il 13 giugno la A tornerà in campo: ma partite senza tifosi

 
Ciclismo
Giovinazzo, pedalando verso il Giro d’Italia anche se slittano le date

Giovinazzo, pedalando verso il Giro d’Italia anche se slittano le date

 
SERIE C
Bari calcio, il ds Scala: «Noi siamo pronti a giocare i playoff»

Bari calcio, il ds Scala: «Noi siamo pronti a giocare i playoff»

 
Bari, Policlinico e Circolo Tennis insieme per la salute di cittadini e atleti

Bari, Policlinico e Circolo Tennis insieme per la salute di cittadini e atleti

 
Nuoto
Bari, le piscine restano senz’acqua. La fase due lascia chiusi gli impianti

Bari, le piscine restano senz’acqua nella fase 2: «Troppi costi»

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

Sport

Bari, 3 società fanno vasca comune per far tuffare i campioni di casa

Da lunedì via libera ai dieci atleti di interesse nazionale. Presto in acqua anche gli altri agonisti

nuoto paralimpico

BARI - Tre società insieme per far ripartire il nuoto barese. E soprattutto non far affogare le speranze dei più giovani. A Bari si fa squadra per riemergere dall’emergenza e consentire agli atleti di interesse nazionale del capoluogo pugliese di rituffarsi in piscina. «I delfini», «Cus Bari» e «New Olimpic Bari» si sono messi insieme per virare oltre la crisi.

Pronti, via da lunedì ci si tuffa nella vasca della piscina «I delfini» che generosamente metterà a disposizione l’impianto. I gestori della struttura, Giuseppe Magaletti e Nunzia Calabrese, avevano già svuotato la vasca, ma non se lo sono fatti ripetere due volte. L’hanno riempita di nuovo e l’hanno riscaldata, nonostante non sia proprio una passeggiata farlo, sia in termini economici che di tempo, e ora è tutto pronto. La sanificazione è stata ovviamente fatta come l’adeguamento a tutte le norme igienico-sanitarie soprattutto negli spazi comuni e negli spogliatoi nel rispetto rigoroso di tutte le linee guide della federazione e del Governo. Del resto in piscina si è abituati da sempre a rispettare norme igieniche precisissime. La pulizia è la norma, non l’eccezione. In piscina non si pulisce, ma si mantiene pulito, si usa dire.
Oggi pomeriggio ci sarà una riunione per capire come dividere gli atleti per fasce orarie, coprendo tutta la giornata, soprattutto per garantire il giusto distanziamento negli spogliatoi. In realtà il numero di nuotatori è comunque esiguo.
In totale a scendere in acqua saranno dieci atleti di interesse nazionale e precisamente quattro per «I delfini», quattro per il «Cus Bari» e due per la «New Olimpic Bari». Saranno divisi in orari differenti e ogni società si allenerà come a casa propria con i suoi rispettivi tecnici. Solo la vasca, la «casa madre», sarà la stessa per tutti.
Tra gli atleti di interesse nazionale c’è la stella del nuoto barese, Ginevra Masciopinto, 18 anni, tesserata per il Circolo Canottieri Aniene, la stessa squadra delle due big pugliesi Elena Di Liddo e Benedetta Pilato e della Divina Federica Pellegrini. «Mascio» quest’anno si è sempre allenata tra la piscina de «I delfini» e il Cus con cui la società di Magaletti e Calabrese ha una stretta collaborazione nella gestione degli atleti.

A seguire Masciopinto a bordo vasca c’è il suo tecnico di sempre, Michele Giardino, che alla «Gazzetta » spiega: «Quella di lunedì è un’apertura simbolica attraverso cui vogliamo dare un segnale soprattutto ai ragazzi, agli adolescenti: il nuoto non si ferma ed è già pronto a ripartire. Ho sentito tanti giovani scoraggiati in queste settimane. Credono che non potranno più scendere in acqua, che lo sport smetterà di esistere, che non si potrà più nuotare. Così non è e così non sarà. Per il momento ripartono gli atleti di interesse nazionale, così come segnalato dalla federazione, ma aupichiamo che nelle prossime settimane sia dato il via libera a tutti gli agonisti e quanto prima si possa iniziare a programmare il riavvio di ogni attività».

Michele Giardino nella vita di tutti i giorni è un medico, specializzazione Medicina interna. Si occupa in particolare diabetologia e diagnostica vascolare, ma a bordo vasca ci ha passato la vita ed è pronto a tornarci. Ha insistito tanto perché si potesse riaprire: «Ripartiremo come se fosse settembre – spiega – . Il preparatore atletico ha già avviato la preparazione dei ragazzi e loro non vedono l’ora di tornare in acqua». Quando hanno saputo che c’era una vasca pronta ad accoglierli hanno fatto salti di gioia: «A livello mentale sono molto più carichi dopo questo stop forzato – dice Giardino – non sono quindi preoccupato di eventuali contraccolpi perché non ce ne saranno. E anche il fatto che non ci siano gare da preparare nell’immediato non influirà anche perché gli obiettivi sono comunque vicini. Penso a Ginevra per esempio: gli europei sono l’anno prossimo ma è come se fossero dietro l’angolo e questo un nuotatore lo percepisce».
Si ripartirà con lavori di tecnica e di resistenza, senza trascurare la velocità e aumentando piano piano l’intensità. Come se si iniziasse una nuova stagione, appunto. Nuotare, in fondo, non è altro che una ripartenza costante. E’ virare, sempre. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie