Mercoledì 22 Settembre 2021 | 20:06

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Coppa Italia

Foggia - Catania finisce 1-3, i pugliesi aspettano rinforzi

Per i siciliani doppietta di Rossetti e rete di Lodi. Gori riaccende invano le speranze del Foggia

Foggia - Catania finisce 1-3, i pugliesi aspettano rinforzi

foto Vincenzo Maizzi

Lento, prevedibile e poco incisivo sotto rete. Il Foggia «stecca» la prima davanti al pubblico amico e consente al Catania di passare (meritatamente) il turno di Coppa Italia. I siciliani vincono per 3-1 con il minimo sindacale, grazie ad una gara accorta e senza sbavature.
È il debutto stagionale davanti al pubblico amico: ci sono oltre trenta gradi, e sugli spalti più di settemila spettatori. Un numero consistente tenuto conto del periodo estivo. È l’inizio ufficiale del dopo Stroppa, del tecnico che in due anni ha regalato prima la promozione in serie B (attesa da 19 anni) e poi sfiorato la qualificazione ai playoff per la serie A, persi per una frazione di punti dopo un girone di ritorno a dir poco esaltante.
Inizia male per Grassadonia che, proprio ieri, ha dovuto fare a meno dei centrocampisti Agnelli e Gerbo e gli attaccanti Floriano e Mazzeo: tutti squalificati in conseguenza del processo sportivo che ha coinvolto il Foggia per i presunti illeciti amministrativi commessi tra il 2015 e il 2017 e che faranno partire la squadra da meno otto in classifica in attesa dell'ultimo grado di giudizio.
Numerose assenze nel Catania, in tutti i reparti. Tra gli indisponibili gli infortunati Aya e Curiale e i nuovi acquisti Ciancio, Silvestri, Llama, Angiulli, Rizzo, Brodic e Marotta.
Primo tempo sostanzialmente equilibrato anche se gli etnei lo chiudono in vantaggio grazie al gol segnato da Rossetti (12’) bravo ad insaccare di testa su preciso cross di Barisic. Nell’occasione la difesa foggiana non è immune da responsabilità, anche se colta in controtempo perché l’azione gol è nata su un errato disimpegno di Ramè.
Il vantaggio degli ospiti peraltro è giunto nel momento migliore del Foggia con un paio di azioni gol firmate da Martinelli e Nicastro, sventate da Pisseri. I siciliani legittimano il vantaggio al 18’ con un palo colpito da Pozzebon con un tiro dalla distanza deviato dall’ex Bizzarri.
Ripresa con il Foggia che cerca di accelerare senza però rendersi pericoloso. Al 24’ Lodi inventa un gol su una punizione a giro, sembra chiusa ma invece Gori di testa riapre la contesa. Tuttavia il Foggia incide poco ed in contropiede si fa infilare da Rossetti per il terzo gol dei siciliani che passano così al terzo turno (affronteranno in trasferta il Verona).
Al netto delle assenze (evidenti anche nel Catania), il Foggia deve recuperare condizione tecnico fisica ma non solo. Si aspettano altri acquisti sul mercato per rafforzare l’organico. Non bisogna dimenticare che si parte da meno otto. Ed in questo senso forse l’eliminazione dalla Coppa Italia, peraltro in casa, può essere utile a riordinare le idee e a prepararsi al meglio per l’inizio del campionato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie