Martedì 19 Marzo 2019 | 18:03

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 
Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 
Le parole
Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

 
A Melfi
Melfi, Berlusconi su morte giovane testimone processo Ruby: mi spiace

Berlusconi su morte teste processo Ruby: mi spiace
E sui cogl...: ho esagerato Vd

 
Il fenomeno
Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

 
La rapina
Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

 
La decisione
Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni

Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni: il video

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Tangenti ex Provincia Bari, licenziato furbetto del cartellino che truffò la Regione

Tangenti ex Provincia Bari, licenziato furbetto del cartellino che truffò la Regione

 
TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 
PotenzaSanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
FoggiaDalla Toscana alla Puglia
Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

 
BatIl Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
BrindisiL'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
MateraDalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

basilicata

Cotrab, riassunto dal giudice
licenziato dopo 3 ore di lavoro

Il caso del signor Giuseppe Santarsiero, autista in servizio nel capoluogo

Cotrab, riassunto dal giudicelicenziato dopo 3 ore di lavoro

POTENZA - Una sentenza gli ha dato ragione in primo ed in secondo grado, ma questo non è stato sufficiente al signor Giuseppe Santarsiero per riottenere il posto di lavoro da autista nel servizio di trasporto pubblico urbano a Potenza. Il provvedimento d’appello nei confronti della ditta Cotrab, in particolare, quello del giudice del lavoro emesso solo 15 giorni fa non gli è bastato a riprendere la sua attività lavorativa quotidiana. Dopo sole tre ore dalla riassunzione, infatti, il signor Santarsiero si è trovato nuovamente con una lettera di licenziamento in mano. Motivazione : secondo l’azienda l’assunzione non spetta al Cotrab dove Santarsiero era in servizio ma alla ditta Trotta che, ora, invece, gestisce il servizio di trasporto pubblico urbano nel capoluogo. Già perché il signor Giuseppe Santarsiero da autista prestava servizio sulle linee di trasporto urbano a Potenza. Ad assumerlo il consorzio Cotrab con un contratto interinale. Tempo fa però viene licenziato ed a quel punto si rivolge alla magistratura per essere riassunto. Dal giudice del lavoro ottiene un verdetto che ne dispone il reintegro sul posto di lavoro. Ma la ditta presenta appello. Passa altro tempo, ma anche i giudici d’appello gli riconoscono l’assunzione. È il 9 maggio, venerdi 26 la ditta Cotrab, con una lettera raccomandata, comunica al signor Santarsiero di presentarsi al lavoro il 29 maggio (ieri).

Sembra tutto risolto, la ripresa scontata. Invece, dopo tre ore di attesa negli uffici della ditta, la «sorpresa»: al signor Santarsiero viene consegnata una nuova lettera di licenziamento. Perché «il Consorzio Cotrab non esercita più il servizio di trasporto pubblico urbano a Potenza».

Insomma, dopo tante battaglie l’assunzione o meglio la riassunzione è durata solo tre ore: il tempo per consegnare all’autista licenziato e reintegrato la nuova lettera di licenziamento.

Un risultato amaro per il giovane che, dopo diversi ricorsi, pensava di aver risolto la sua vicenda lavorativa e che, invece, oggi si trova a dover fare i conti con un nuovo ricorso. «Innanzitutto con l’ avvocato abbiamo deciso di presentare un atto di mora all'azienda perché paghi gli stipendi arretrati - commenta l’autista - poi intendo tornare davanti al giudice per chiedere chi mi deve assumere: il Consorzio Cotrab o la ditta Trotta?». [a.i.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400