Giovedì 28 Maggio 2020 | 16:26

NEWS DALLA SEZIONE

sanità
Potenza, eroi del Covid-19 ma la busta paga è sempre «leggera»

Potenza, eroi del Covid-19, ma la busta paga è sempre «leggera»

 
il bollettino
Coronavirus, la Basilicata è di nuovo Covid-free: 608 tamponi analizzati tutti negativi

Coronavirus, la Basilicata è di nuovo Covid-free: 608 tamponi analizzati, tutti negativi

 
fase 2
Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

 
fase 2
Potenza, festa in casa tra giovani senza distanze e mascherine: 12 sanzionati

Potenza, festa in casa tra giovani senza distanze e mascherine: 12 sanzionati

 
il bollettino
Coronavirus Basilicata, un nuovo positivo a Potenza: terapie intensive sempre vuote

Coronavirus Basilicata, un nuovo positivo a Potenza: terapie intensive sempre vuote

 
nel Potentino
Venosa, nell’ex ghetto di Boreano sorgerà un moderno centro di accoglienza migranti

Venosa, nell’ex ghetto di Boreano sorgerà un moderno centro di accoglienza migranti

 
il bollettino
Coronavirus: Basilicata per il terzo giorno a zero contagi, terapie intensive vuote

Coronavirus: Basilicata per il terzo giorno a zero contagi, terapie intensive vuote

 
l'operazione
Potenza, truffe ad anziani fino a 8mila euro: arrestato un 38enne

Potenza, truffe ad anziani fino a 8mila euro: arrestato un 38enne

 
L'ordinanza
Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da domani palestre e piscine

Coronavirus in Basilicata, Bardi riapre da oggi palestre e piscine

 
L'evento
Potenza, il 31 maggio su Linea Verde va in onda «La Parata dei turchi»

Potenza, il 31 maggio su Linea Verde va in onda «La Parata dei turchi»

 

Il Biancorosso

serie C
Il tecnico biancorosso Vincenzo Vivarini

Il Bari pronto a tornare in campo: i play-off l’ipotesi più credibile

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baritecnologia
Policlinico Bari, il corso di preparazione al parto si segue online

Policlinico Bari, il corso di preparazione al parto si segue online

 
Brindisinel Brindisino
Ambiente, Emiliano: «Enel dismetterà Gruppo 2 centrale Cerano

Ambiente, Emiliano: «Enel dismetterà Gruppo 2 centrale Cerano

 
Batnella bat
Bisceglie, carabinieri smantellano piazza di spaccio: arrestati in 2 con 1,3kg di marijuana

Bisceglie, carabinieri smantellano piazza di spaccio: arrestati in 2 con 1,3kg di marijuana

 
Tarantodalla polizia
Taranto, violenze sessuali e minacce con coltello alla fidanzata e al suo ex: arrestato 23enne

Taranto, violenze sessuali e minacce con coltello alla fidanzata e al suo ex: arrestato 23enne

 
Materatecnologia
veduta di Montescaglioso

Montescaglioso, dal Comune un «no» deciso alla sperimentazione 5G

 
Leccenel salento
Rsa di Soleto, c’è una nuova accusa

Coronavirus: nella rsa di Soleto c’è una nuova accusa

 
Foggianel foggiano
Lucera, GdF sequestra beni per 110mila euro a sorvegliato speciale: violata normativa antimafia

Lucera, GdF sequestra beni per 110mila euro a sorvegliato speciale: violata normativa antimafia

 

i più letti

l'iniziativa

Potenza, a Contrada Cavalieri la musica è preghiera

La musicista Rosa Lovallo unisce ogni sera in un unico coro la comunità

Potenza, a Contrada Cavalieri la musica è preghiera

Contrada Cavalieri ai Piani del Mattino a Potenza mi è sempre sembrata un pezzo di città sospesa in un tempo così lontano eppure tanto vicina alla città. «Mamma perché non andiamo a vivere anche noi lì», ricordo ancora le parole di mia figlia che da bambina aveva un’amichetta proprio a contrada Cavalieri. Le porte delle case erano aperte, non c’era un dentro e un fuori, le abitazioni e la piazza erano un tutt’uno. Circa 60 famiglie, meno di 300 abitanti (ma il dato è di qualche anno fa), intorno alla strada che è punto di aggregazione, di gioco per i bambini, figli di un’unica grande famiglia, vita, comunità. Un sogno, quasi una favola doveva essere per una bambina di città che lì, invece, poteva assaporare a pieno la libertà di correre in uno spazio di vita allargato dove il pane si faceva ancora in casa e si condividevano i sapori genuini, i colori e i suoni. Gli stessi suoni del presepe vivente, nato ben 33 anni fa con l’Associazione Giorgio La Pira Old, o quelli della festa di maggio, quando tutta la comunità si stringe intorno alla sua patrona, la Madonna Immacolata. O anche solo al suono della campana della piccola chiesetta. Poi l’emergenza coronavirus ha cambiato tutto e la contrada si è trovata d’improvviso senza i suoi suoni e le sue armonie.

Neppure la campana. Ma basta l’estro di una musicista con la sua musica elettronica e le nuove tecnologie a far rivivere la comunità intorno a un momento di fede: amplificando con casse e strumenti musicali la preghiera. E ogni sera il Santo Rosario e il venerdì, la via Crucis si diffondono dal balcone della sua casa, proprio al centro della piazza, e da finestre e balconi brilla la luce di tante fiammelle e si leva canto e preghiera.

«Non potevo arrendermi davanti a quel silenzio surreale - spiega Rosa Lovallo, 37 anni, che vive a contrada Cavalieri, musicista e compositrice di musica elettronica -. Sin da piccola sono stata sempre attratta dagli strumenti musicali e da tutte le apparecchiature che danno vita al suono: casse, mixer, tutto quanto produce e dà vita alla propagazione del suono e della musica. Ho iniziato a suonare la tastiera come autodidatta, mio padre è musicista batterista. La nostra soffitta era piena di strumenti musicali. Poi gli studi di pianoforte con una insegnante di musica in parrocchia, l’Accademia musicale lucana e il Conservatorio Gesualdo da Venosa dove ho conseguito nel 2013 il diploma di laurea di primo livello in Musica e nuove tecnologie. Da ottobre mi sono iscritta alla Specialistica in Musica elettronica al Conservatorio Martucci di Salerno. Anche qui ora la didattica è on line».
E l’amore per la musica si unisce all’impegno liturgico, con l’animazione in chiesa e dei cantori del Coro dell’Immacolata di Contrada Cavalieri.

«Non potevo più usare la campana per avvisare la comunità dell’inizio della preghiera alle 19 e così ho creato - spiega Rosa Lovallo - una sorta di postazione. La mia casa si trova, infatti, in un punto centrale della contrada. Sul balcone che affaccia sulla piazza ho messo un amplificatore riuscendo a raggiungere tutte le abitazioni che incombono sulla stessa e ne ho messo un altro sul versante opposto, da una finestra che affaccia sulla parte bassa della contrada. E così ogni sera, alle 19, con un canto avviso che parte la preghiera e la contrada risponde aprendo balconi e finestre e accendendo un piccolo cero. Poi il collegamento con l’Angelus e la recita del Santo Rosario. Io recito la prima parte e la comunità risponde ognuna dalle proprie case. Ringrazio mons. Ligorio per questa occasione di preghiera comunitaria a distanza che ci ha offerto e che è molto gradita alla comunità e soprattutto a quanti sono soli in casa. Quando tutto questo sarà finito lo attendiamo nella nostra comunità per vivere insieme la celebrazione eucaristica».
Il ritmo lento di vita della contrada si fa ancora più lento e sospeso in una socialità che è quella di un condominio in cui tutti si conoscono e si salutano. Ma dove le feste sono di tutti e il pane ha ancora il sapore del pane e la preghiera, il canto, la musica riescono ad aggregare i suoi abitanti anche solo grazie a un balcone, una finestra e un impianto di amplificazione di

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie