Venerdì 20 Settembre 2019 | 00:53

NEWS DALLA SEZIONE

Sul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
Tragedia sfiorata
Potenza, in fiamme bus pieno di studenti: tutti illesi, danni a 3 auto

Potenza, in fiamme bus pieno di studenti: tutti illesi, danni a 3 auto

 
A Chiaromonte
In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

 
A Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 
La decisione
Concorsi in Regione, giunta dispone scorrimento graduatorie

Concorsi in Regione, giunta dispone scorrimento graduatorie

 
A Londra
Birra lucana bissa titolo campione del mondo

Birra lucana bissa titolo campione del mondo

 
La challenge
Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

Avigliano, avvistata «Samara» nella notte: è arrivata in Basilicata

 
A reggio emilia
La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

La birra è troppo fredda, 39enne del Potentino tenta di strangolare una barista

 
Le dichiarazioni
AstroSamantha a Potenza, «L'esperienza con la Cina? Molto significativa»

AstroSamantha a Potenza, «L'esperienza con la Cina? Molto significativa»

 
Ambiente
Tempa Rossa, sorpresa gas: ai lucani vanno le briciole

Tempa Rossa, sorpresa gas: ai lucani vanno le briciole

 
Legge Lorenzin
Basilicata, tutti i bambini vaccinati: nessuno stop all'ingresso delle scuole

Basilicata, tutti i bambini vaccinati: nessuno stop all'ingresso delle scuole

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

La protesta

Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

L’animale aveva aggredito un suo simile causandone la morte, dopo l’episodio violento il sindaco con un’ordinanza ha disposto l’allontanamento del Pitbull

Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

VENOSA -  Un disabile di Venosa si è incatenato ieri davanti alla sede municipale ed ha avviato uno sciopero della sete e della fame, per ottenere la revoca di un’ordinanza del sindaco Marianna Iovanni che aveva disposto il ricovero e l’allontanamento del suo cane.

Per Giuseppe De Renzo - costretto a vivere sulla sedia a rotelle - si tratta di una decisione troppo drastica, dal momento che la compagnia dell’animale è per lui «fondamentale per andare avanti». E pur nella consapevolezza della causa scatenante il provvedimento - l’aggressione del suo «Corso» che ha provocato la morte a cause delle ferite del cane di un giostraio potentino - il giovane venosino chiede al primo cittadino di rivedere la propria decisione, garantendo che intraprenderà un percorso di formazione ad hoc, per scongiurare nuovi episodi di aggressività del proprio animale.

«Da anni - racconta Giuseppe - vivo in simbiosi con il mio cane, ho bisogno di lui, mi è sempre vicino, mi dà sicurezza. Non è assolutamente un animale aggressivo, purtroppo in occasione dell’episodio da cui è scaturita l’ordinanza ha reagito all’attacco di un altro cane. Ho più volte garantito al sindaco la mia totale disponibilità ad intraprendere un percorso formativo per il cane e per me stesso. Purtroppo - continua il giovane disabile, che nella vita fra mille sacrifici e con il sostegno della famiglia fa il deejay -le mie rimostranze non sono servite a nulla, nessuno ha preso in considerazione le mie richieste, i miei sfoghi. Per questo ho iniziato uno sciopero della fame e della sete: per chiedere l’annullamento e la revoca dell’ordinanza. Ho smesso di mangiare, di bere, di prendere le pillole che dovrei assumere tre volte al giorno. Non so come andrà a finire».

Nell’ordinanza del sindaco, adottata «a seguito di un grave episodio di aggressione avvenuta nella villa comunale da parte di un cane di proprietà, di sesso maschile e di razza Corso, che si è reso responsabile dell’aggressione ed uccisione di un altro cane» è stato previsto «dper tutelare l’incolumità pubblica il ricovero urgente del cane nel canile di Venosa». L’animale potrà essere restituito solo «al termine, con esito positivo, degli accertamenti comportamentali effettuati su di lui e sul proprietario, una volta completato il percorso formativo». Secondo gli esperti di «Pet therapy», è ben nota «la potenzialità che gli animali hanno nei confronti dei disabili di stimolare la produzione di ossioticina, detto anche l’ormone dell’amore o della fiducia». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie