Giovedì 24 Settembre 2020 | 06:47

NEWS DALLA SEZIONE

la sentenza
Potenza, giornalista diffamata su Fb: funzionario Regione condannato a 1 anno e 6 mesi

Potenza, giornalista diffamata su Fb: funzionario Regione condannato a 1 anno e 6 mesi

 
la scoperta
Melfi, telefonini entrano nel carcere in un forma di formaggio

Melfi, telefonini entrano nel carcere in una forma di formaggio

 
Agricoltura
Basilicata, fondi Ue: da Regione 1,7 mln per agriturismi colpiti da crisi Covid

Basilicata, fondi Ue: da Regione 1,7 mln per agriturismi colpiti da crisi Covid

 
Il bollettino Covid
Basilicata, altri 17 contagi su 569 tamponi: il caso di Aql e delle scuole di Anzi

Basilicata, altri 17 contagi su 569 tamponi: il caso di Aql e delle scuole di Anzi

 
Un positivo
Potenza, chiusi per Covid anche gli uffici di Acquedotto lucano

Potenza, chiusi per Covid anche gli uffici di Acquedotto lucano

 
L'emergenza in Basilicata
Potenza, Poliambulatorio chiuso per Covid. Anzi, le scuole non riaprono: rischio focolaio dopo gita

Potenza, Poliambulatorio chiuso per Covid. Anzi, le scuole non riaprono: rischio focolaio dopo gita

 
incidente stradale
Potenza, auto contro il guardrail sul raccordo autostradale

Potenza, auto contro il guardrail sul raccordo autostradale

 
Caso nel Potentino
Basilicata, a Carbone il sindaco «sconosciuto»: eletto con altri che nessuno ha mai visto. «Mi dimetterò»

Basilicata, a Carbone il sindaco che nessuno ha mai visto: eletto con altri «sconosciuti». «Mi dimetterò»

 
Nel Potentino
A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

 
maltrattamenti in famiglia
Barile, blocca in casa convivente e figlio: arrestato 27enne romeno

Barile, blocca in casa convivente e figlio: arrestato 27enne romeno

 
dati regionali
Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

Coronavirus in Basilicata, 14 tamponi positivi su 577: 11 i pazienti ricoverati

 

Il Biancorosso

NEWS DALLE PROVINCE

Batpost voto
Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

Trani, con il Bottaro bis ecco il nuovo consiglio comunale

 
Tarantola vertenza
Miattal Taranto, stop sciopero di domani: «C'è impegno ministro Patuanelli»

Mittal Taranto, stop sciopero di domani: «C'è impegno ministro Patuanelli»
«Nessun licenziato in Ilva As»

 
Foggiaemergenza contagi
Foggia, dipendente positivo Covid: chiuso Ufficio anagrafe

Foggia, dipendente positivo Covid: chiuso Ufficio anagrafe

 
Brindisiil provvedimento
Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

Ostuni, truffava commercianti e imprenditori: 49enne arrestato dalla Ps

 
Potenzala sentenza
Potenza, giornalista diffamata su Fb: funzionario Regione condannato a 1 anno e 6 mesi

Potenza, giornalista diffamata su Fb: funzionario Regione condannato a 1 anno e 6 mesi

 
Leccela svolta
Lecce, duplice omicidio, sospettato in Procura: è un 37enne di Aradeo

Lecce, duplice omicidio, interrogato sospettato: la Procura smentisce
Autopsia: «Ferocia omicida su donna»

 
BariAvvio anno scolastico
Scuola in Provincia di Bari: 110 nuove aule «anti Covid» e 75 cantieri in 25 Comuni

Scuola in Provincia di Bari: 110 nuove aule «anti Covid» e 75 cantieri in 25 Comuni

 
Materal'anniversario
Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

 

i più letti

Sanità

Basilicata, tagli fino a 26 mln ai fondi per cure fuori regione

I dati emergono dalla delibera della giunta sulla sesta variazione del bilancio regionale. Ospedali lucani meno attrattivi per chi viene da fuori

sanità

POTENZA - Una mannaia, che si abbatte sulla sanità e sulle prestazioni che dovranno essere erogate. Una mannaia che arriva dopo che anche la Basilicata si è dovuta adeguare alla nuova ripartizione del Fondo sanitario nazionale decisa nel corso della Conferenza Stato - Regioni.

La Basilicata deve tagliare i finanziamenti per il settore sanitario di oltre 11 milioni di euro. Il dato emerge dalla delibera sulla sesta variazione di bilancio approvata dalla Giunta regionale solo pochi giorni fa. Una delibera sostanziosa in cui il governo regionale di Centrodestra ridisegna le poste economiche per numerose voci, tra cui appunto quelle destinate ai servizi sanitari. Il taglio complessivo è di 11 milioni 457mila 232,43 euro (considerato che nel 2018 lo stanziamento previsto per il comparto era di un miliardo 165mila 650,43 euro) ma sono alcune voci ad avere un impatto complessivamente molto più pesante. È il caso dei Livelli essenziali di assistenza che per il funzionamento e l’erogazione si sono trovati di fronte ad una contrazione, rispetto alla previsione iniziale di oltre 26 milioni di euro (per la precisione 26 milioni 524mila 659 euro). Una cifra sostanziosa se si considera che i Lea rappresentano la voce portate dei costi sanitari, tanto che lo stanziamento complessivo è di 873 milioni 296 mila 250, 53 euro e rappresenta il capitolo più importante dell’intero comparto economico della materia sanitaria.

Chiarita la cifra resta da capire come i tagli influiranno sulle prestazioni e sui servizi dei diversi presidi ospedalieri lucani. Le scelte, però, al momento non ci sono. Bisogna attendere il passaggio in Consiglio regionale e l’approvazione della relativa variazione per comprendere l’impatto sui servizi. Per ora restano i conti. I freddi conti, anche quelli che confermano la scelta dei lucani di curarsi sempre di più fuori regione. Già perché spulciando le cifre della variazione di bilancio ad emergere è proprio l’aumento dei fondi messi a disposizione per la mobilità extra regionale. In tutto oltre 13 milioni di euro in più rispetto allo stanziamento iniziale di 99 milioni 157mila 321 euro. Per la mobilità extra regionale, dunque, la spesa è schizzata a 112 milioni 404mila 70 euro, confermando il trend che vede i lucani scegliere di curarsi fuori regione.
Nel contempo, però, ad essere ridotti sono i pazienti di fuori regione che scelgono le strutture lucane per le prestazioni sanitarie. Indicazione che ha spinto il Dipartimento Sanità a ridurre di oltre dieci milioni di euro la voce sulla migrazione sanitaria. In particolare, rispetto ai 67 milioni 638mila 697 euro che erano stati previsti di incasso da parte delle altre Regioni per la cura dei loro pazienti in Basilicata è stato decisa una riduzione di 10 milioni 362mila 337 euro. Una scelta che peserà non poco sui conti sanitari lucani poiché lo sbilanciamento complessivo dei conti, tra chi si cura qui e chi va fuori, è di 23 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie