Giovedì 22 Agosto 2019 | 08:51

NEWS DALLA SEZIONE

I controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
Il caso
Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

 
Il caso
Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

 
Al San Carlo
Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: i piccoli saranno trasferiti

Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: non ci sono medici, bimbi trasferiti

 
Il recupero
Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

 
Operazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
a «La vita in diretta»
La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto : la storia va in tv

La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto: la storia va in tv

 
Treni
Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

 
Il caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 
La storia a lieto fine
Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà "abbandona" figlia a terra

Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà «lascia» figlia a terra

 
Il caso
Potenza, lavori al carcere: chi è in arresto deve «emigrare»

Potenza, lavori al carcere: chi è in arresto deve «emigrare»

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, Antenucci il punto fermochi lo affiancherà domenica?

Bari, Antenucci il punto fermo, chi lo affiancherà domenica?

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaI controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
TarantoDomenico Bello
Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

 
MateraLe fiamme
Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

 
BariTrasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
LecceMusica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 
BrindisiPoi donato in beneficienza
Brindisi, pesce troppo piccolo: sequestrati 120 kg dalla Guardia Costiera

Brindisi, pesce troppo piccolo: sequestrati 120 kg dalla Guardia Costiera

 
BatL'operazione dei cc
Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

 
FoggiaL'idea di due gelatai
Zapponeta, per preparare gelati usano la bava di lumaca invece dell’acqua

Zapponeta, per preparare gelati bava di lumaca al posto dell’acqua

 

i più letti

Sanità

Basilicata, tagli fino a 26 mln ai fondi per cure fuori regione

I dati emergono dalla delibera della giunta sulla sesta variazione del bilancio regionale. Ospedali lucani meno attrattivi per chi viene da fuori

sanità

POTENZA - Una mannaia, che si abbatte sulla sanità e sulle prestazioni che dovranno essere erogate. Una mannaia che arriva dopo che anche la Basilicata si è dovuta adeguare alla nuova ripartizione del Fondo sanitario nazionale decisa nel corso della Conferenza Stato - Regioni.

La Basilicata deve tagliare i finanziamenti per il settore sanitario di oltre 11 milioni di euro. Il dato emerge dalla delibera sulla sesta variazione di bilancio approvata dalla Giunta regionale solo pochi giorni fa. Una delibera sostanziosa in cui il governo regionale di Centrodestra ridisegna le poste economiche per numerose voci, tra cui appunto quelle destinate ai servizi sanitari. Il taglio complessivo è di 11 milioni 457mila 232,43 euro (considerato che nel 2018 lo stanziamento previsto per il comparto era di un miliardo 165mila 650,43 euro) ma sono alcune voci ad avere un impatto complessivamente molto più pesante. È il caso dei Livelli essenziali di assistenza che per il funzionamento e l’erogazione si sono trovati di fronte ad una contrazione, rispetto alla previsione iniziale di oltre 26 milioni di euro (per la precisione 26 milioni 524mila 659 euro). Una cifra sostanziosa se si considera che i Lea rappresentano la voce portate dei costi sanitari, tanto che lo stanziamento complessivo è di 873 milioni 296 mila 250, 53 euro e rappresenta il capitolo più importante dell’intero comparto economico della materia sanitaria.

Chiarita la cifra resta da capire come i tagli influiranno sulle prestazioni e sui servizi dei diversi presidi ospedalieri lucani. Le scelte, però, al momento non ci sono. Bisogna attendere il passaggio in Consiglio regionale e l’approvazione della relativa variazione per comprendere l’impatto sui servizi. Per ora restano i conti. I freddi conti, anche quelli che confermano la scelta dei lucani di curarsi sempre di più fuori regione. Già perché spulciando le cifre della variazione di bilancio ad emergere è proprio l’aumento dei fondi messi a disposizione per la mobilità extra regionale. In tutto oltre 13 milioni di euro in più rispetto allo stanziamento iniziale di 99 milioni 157mila 321 euro. Per la mobilità extra regionale, dunque, la spesa è schizzata a 112 milioni 404mila 70 euro, confermando il trend che vede i lucani scegliere di curarsi fuori regione.
Nel contempo, però, ad essere ridotti sono i pazienti di fuori regione che scelgono le strutture lucane per le prestazioni sanitarie. Indicazione che ha spinto il Dipartimento Sanità a ridurre di oltre dieci milioni di euro la voce sulla migrazione sanitaria. In particolare, rispetto ai 67 milioni 638mila 697 euro che erano stati previsti di incasso da parte delle altre Regioni per la cura dei loro pazienti in Basilicata è stato decisa una riduzione di 10 milioni 362mila 337 euro. Una scelta che peserà non poco sui conti sanitari lucani poiché lo sbilanciamento complessivo dei conti, tra chi si cura qui e chi va fuori, è di 23 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie