Venerdì 22 Gennaio 2021 | 09:38

NEWS DALLA SEZIONE

Per almeno 15 giorni
Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

 
economia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Giustizia
Potenza, infiltrazioni d'acqua e impianto elettrico non funzionante: «Tribunale prossimo all'inagibilità»

Potenza, infiltrazioni d'acqua e impianto elettrico non funzionante: «Tribunale prossimo all'inagibilità»

 
la richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 
dati regionali
Covid, 57 nuovi positivi su 884 test (6,4%) e nessun decesso: somministrati oltre 10mila vaccini

Covid in Basilicata, 57 nuovi positivi su 884 test (6,4%): somministrati oltre 10mila vaccini

 
stalking
Potenza, atti persecutori nei confronti della ex compagna: arrestato 52enne

Potenza, atti persecutori nei confronti della ex compagna: arrestato 52enne

 
automotive
Melfi, Fca fa spazio a Stellantis anche sulle tute di lavoro

Melfi, Fca fa spazio a Stellantis anche sulle tute di lavoro

 
L'iniziativa
Potenza, un «pasto sospeso» per i più bisognosi e per aiutare i ristoratori

Potenza, un «pasto sospeso» per i più bisognosi e per aiutare i ristoratori

 
monitoraggio
Potenza, fiammate nel Centro olio Tempa Rossa: Total rischia multe pesanti

Potenza, fiammate nel Centro olio Tempa Rossa: Total rischia multe pesanti

 
Il virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariCarabinieri
Controlli a Mola: denunciato uomo positivo al Covid, «Ero uscito a passeggiare»

Controlli a Mola: denunciato uomo positivo al Covid, «Ero uscito a passeggiare»

 
PotenzaPer almeno 15 giorni
Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

Potenza, responsabile piscina Montereale positivo al Covid: chiude struttura

 
FoggiaGdF
È positivo al Covid ma lo trovano in giro: denunciato 67enne a Foggia

È positivo al Covid ma lo trovano in giro: denunciato 67enne a Foggia

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Nel centro storico

Potenza, nella sede Inps spazi risicati e malsani: scatta l'esposto

Secondo i dipendenti le finestre sono chiuse con il nastro adesivo e i pavimenti divelti

Potenza, nella sede Inps spazi risicati e malsani: scatta l'esposto

foto Tony Vece

Finestre sigillate con il nastro adesivo, pavimenti divelti, spazi che mancano, niente aria condizionata. Sono questi alcuni dei problemi che emergono in un esposto- denuncia alla Procura della Repubblica firmato dalle Rsu dell’Inps di Potenza e delle agenzie di Melfi e Lagonegro.

Problemi rispetto ai quali, secondo quanto denuncialo le Rsu, la direzione regionale dell’Istituto non avrebbe preso adeguati provvedimenti. Di qui la dichiarazione dello stato di agitazione e l’esposto inviato, oltre che alla Procura della Repubblica, anche al direttore dell’unità operativa di medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Asp di Potenza.
«I lavoratori - è scritto nell’esposto - non possono più accettare di continuare a vivere in spazi ridotti ancor più limitati per l’arrivo dei nuovi assunti e non possono più tollerare che sia proprio la Direzione Centrale a porre ulteriori difficoltà tecnico-burocratiche per la conculsione dei lavori di ristrutturazione. A tal proposito fa riflettere quanto sostenuto dalla stessa Direttrice Regionale circa la scelta di aver divelto i pavimenti dal secondo e terzo piano senza alcuna effettiva impellenza, peraltro contemporaneamente, aprendo dei cantieri senza alcun successivo intervento e procurando obiettivi danni se non erariali, sicuramente alla logistica e alla sicurezza della sede».

La posizione dei lavoratori è stata ribadita in due assemblee, una il 25 giugno e una l’otto luglio scorso, dalle quali emergono «situazioni di reale pericolo» per i lavoratori e viene denunciata la mancanza di interventi tempestivi da parte dell’azienda. «Si segnala - è scritto nel verbale di assemblea - la decisione di sigillare le finestre con nastro adesivo e di apporre i cartelli di divieto di apertura anziché provvedere prontamente alla loro riparazione, indispensabile soprattutto nel periodo estivo. E l’aggravante è rappresentata dal fatto che alcuni di questi cartelli sono stati affissi già da diversi anni. Inoltre è necessario considerare la carenza di climatizzatori, sia in sede provinciale che nelle agenzie. Situazione questa che non consente ai dipendenti di lavorare in condizioni dignitose, arrecando notevole disagio o addirittura malessere per le elevate temperature».
Di qui la decisione presa dall’assemblea di mantenere lo stato di agitazione poiché «ritengono che le risposte fornite dalla Direttrice Regionale sono insoddisfacenti perché, al di là dell’elencazione degli interventi effettuati, non è stata fornita alcuna indicazione precisa sui tempi ancora occorrenti sia per la ripresa dei lavori di ristrutturazione della sede provinciale di via Pretoria a Potenza, che sui tempi necessari per il trasferimento dell’agenzia di Melfi nei locali dell’Inail».
Di qui la richiesta delle Rsu aziendali a nome di tutti i lavoratori alla Procura della Repubblica e al direttore di Medicina e Sicurezza sul lavoro di «disporre gli opportuni accertamenti in ordine ai fatti esposti, valutando gli eventuali profili di di illiceità amministrativa/penale degli stessi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie