Martedì 21 Maggio 2019 | 22:57

NEWS DALLA SEZIONE

Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 
Minacce
Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

 
lavoro
Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

 
La lettera
Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

 
Sanità
Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

 
ENERGIA
Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

 
IN REGIONE
Basilicata, Bardi: «Riorganizzazione macchina era in programma»

Basilicata, Bardi: «Riorganizzazione macchina era in programma»

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

In Basilicata

Idrocarburi in agricoltura, Pd e Leu attaccano i 5S: «Consentita una porcheria»

Il tema è al centro del dibattito politico nazionale, ma soprattutto lucano

tempa rossa

POTENZA - Aumentata di 20 volte la quantità di idrocarburi consentiti nei fanghi destinati all'agricoltura. Una decisione - anticipata nei giorni scorsi dalla Gazzetta - contenuta nell’articolo 41 del cosiddetto «decreto Genova». Si tratta di un provvedimento che in Basilicata, regione dove è concentrata l’attività petrolifera nazionale, registrerà l’impatto maggiore. Per una coincidenza diabolica, proprio un lucano è il primo relatore in commissione e in aula, a Montecitorio, della legge al centro di polemiche da parte degli ambientalisti. Si tratta del deputato Gianluca Rospi (M5S), che spiega la genesi della normativa e rispedisce al mittente le accuse di «insensibilità ambientalista»: «Questo articolo - dice - è stato inserito dal Ministero dell’Ambiente perché finora nessuno si era preoccupato di legiferare e mettere dei limiti. Il ministero si è riservato di fare una normativa di settore ad hoc». Ma la polemica continua a montare. Soprattutto in Basilicata, anche perché l’on. Rospi ha nel suo curriculum collaborazioni con l’Eni e l’aumento di idrocarburi nei fanghi da smaltire - fanno notare i detrattori - rappresenta un vantaggio economico per le compagnie petrolifere: «In Eni - spiega l’on. Rospi - ho avuto una contratto per costruire strutture edilizie e non mi sono mai occupato di perforazioni. Non avevo a che fare con i pozzi, per intenderci, facevo le basi in cemento armato, quelle dove poggiano i macchinari. In particolare, ho costruito il bunker per la protezione degli operai».
Il tema è al centro del dibattito politico nazionale, ma soprattutto lucano. L’on. Roberto Speranza (Mdp-Leu) attacca: «Si tratta di una porcheria inaudita che produrrà danni molto seri a salute e ambiente. In modo particolare nei territori, come la Basilicata, dove ci sono estrazioni petrolifere». Particolarmente duro l’intervento in aula, durante il confronto sul «decreto Genova», dell’ex sottosegretario lucano Vito De Filippo: «L’articolo 41 - ha detto - è la più sbalorditiva e scioccante mutazione di pelle del M5S. Il provvedimento nasce da un contenzioso in Lombardia tra i Comuni e la Regione che su alcuni elementi contenuti nei fanghi aveva proposto una normativa per moltiplicare i limiti previsti. La Lega - ha aggiunto De Filippo - obbliga l’alleato a prevedere un meccanismo normativo devastante per il territorio. Ricordo i titoli dei blog del M5S in Basilicata: “Fanghi neri”, “Veleni”, «Avete ammazzato le persone di cancro». Così scrivevano i Cinquestelle con prefiche che piangevano sui siti petroliferi e ronde squadriste. Oggi, invece - ha concluso De Filippo - propongono di alzare di venti volte la presenza di policiclici aromatici nei fanghi. Una vergogna. Ma quegli stessi fanghi - ha concluso rivolgendosi ai colleghi pentastellati in Parlamento - vi infangheranno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400