Venerdì 30 Ottobre 2020 | 03:36

NEWS DALLA SEZIONE

La testimonianza
Risuona la voce di Wojtyla per il suo «Popolo diletto»: la memoria è in un libro

Risuona la voce di Wojtyla per il suo «Popolo diletto»: la memoria è in un libro

 
L'iniziativa
Taranto, il 2 novembre musica per ricordare i defunti e un «fiore sospeso»

Taranto, il 2 novembre musica per ricordare i defunti e un «fiore sospeso»

 
Nel Potentino
Rotonda, il Comune dona kit bebè ai nuovi nati

Rotonda, il Comune dona kit bebè ai nuovi nati

 
Letteratura
Da Mussolini al virus, l'Italia che combatte nel nuovo libro di Bruno Vespa

Da Mussolini al virus, l'Italia che combatte nel nuovo libro di Bruno Vespa

 
Libri
Aradeo, ecco My Library, un sogno nato in piena pandemia

Aradeo, ecco My Library, un sogno nato in piena pandemia

 
Arte
Scusate se vi sorrido senza denti, ma è la crisi: la testimonianza di Nico Salatino

Scusate se vi sorrido senza denti, ma è la crisi: la testimonianza di Nico Salatino

 
La testimonianza
Da Taranto a Varese la storia di Vito: «Io miracolato uscito dall'inferno del Covid»

Da Taranto a Varese la storia di Vito: «Io miracolato uscito dall'inferno del Covid»

 
Dolci
«Miglior panettone del mondo», argento a cegliese e da Acquaviva arriva il panettone a gusto barese

«Miglior panettone del mondo», argento a cegliese e da Acquaviva arriva il panettone a gusto barese

 
Solidarietà
Potenza, il cibo rimasto invenduto alla chiusura delle 18 donato a chi ne ha bisogno

Potenza, il cibo rimasto invenduto alla chiusura delle 18 donato a chi ne ha bisogno VD

 
L'appello
Cellamare, sindaco-soccorritore 118 stremato a fine turno: «Mettiamo la mascherina e facciamo attenzione»

Cellamare, sindaco-soccorritore 118 stremato a fine turno: «Mettiamo la mascherina e facciamo attenzione»

 
Il caso
Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore. La figlia: «Ora sta bene»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Montalto e Bianco in forse per il derby contro il Foggia

Bari calcio, Montalto e Bianco in forse per il derby contro il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariattentato terroristico
Procura Bari collabora a indagine su attentatore tunisino di Nizza: sarebbe sbarcato da nave Rhapsody

Strage di Nizza, attentatore tunisino giunto su nave Rhapsody: Procura Bari collabora a indagine

 
Tarantol'agguato
Taranto, spari in strada: gambizzato 30enne con precedenti

Taranto, spari in strada: gambizzato 30enne con precedenti

 
Materala manifestazione
Matera, protesta contro Dpcm con megafoni e «croci»

Matera, protesta contro Dpcm con megafoni e «croci»

 
Potenzapericolo contagio
Potenza, emergenza Covid: mille tamponi per alunni e personale scuole Alto Bradano

Potenza, emergenza Covid: mille tamponi per alunni e personale scuole Alto Bradano

 
Brindisila ricerca
Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

 
Covid news h 24sanità
Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

 
Leccenel Salento
Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

 

i più letti

LA CURIOSITÀ

Agroalimentare, l’«Esercito 1659» sceglie le bontà di Corato

Patè di olive, gelatina e confettura dell'azienda "Micco" riporteranno lo storico brand della Forza armata

Agroalimentare, l’«Esercito 1659» sceglie le bontà di Corato

CORATO - L’Esercito Italiano sceglie le eccellenze enogastromiche della nostra terra e decide di valorizzarle con il suo nuovo brand «Esercito 1659»: una perfetta sintesi di rivendicazione del valore del «made in Puglia» e di orgoglio della Repubblica Italiana.

E così, dopo la storico cioccolato militare, prodotto da un’azienda della Toscana, ecco pronte per essere vendute con il marchio «Esercito 1659» altre bontà culinarie questa volta pugliesi al 100%: vasetti con paté di olive verdi (realizzato con extravergine coratina), vasetti con gelatina di Nero di Troia (vitigno autoctono che cresce sulle nostre colline) e vasetti con confettura extra di ciliegia (composta al 95% di frutta raccolta nei ciliegeti pugliesi). Bontà tipiche prodotte come tradizione comanda dall'azienda «Micco» dell'imprenditore Michele Colella, attiva a Corato nel Nord Barese da oltre 15 anni. Un’azienda giovane che comunque è riuscita a farsi conoscere anche all’estero ricevendo premi e riconoscimenti a New York, a Vancouver, in Irlanda ed ha collaborato anche con alcune Università italiane.

La collaborazione tra Stato Maggiore dell’Esercito e l’azienda coratina, invece, nasce proprio all’interno di un progetto ben preciso di valorizzazione economica del patrimonio degli emblemi dell’Esercito gestito attraverso Difesa Servizi SpA, società in house del Ministero della Difesa.

E così la scelta di «Esercito 1659» è caduta proprio sui prodotti che «Micco» realizza da anni e che sono diventati tra i fiori all’occhiello della sua ampia produzione: nasce così il connubio tra i valori insiti nelle eccellenze agroalimentari commercializzate dall’azienda coratina sui mercati nazionali e internazionali e quelli istituzionali che incarna l’Esercito di salvaguardia della sicurezza e dei valori nazionali e internazionali.

«Non posso che essere onorato dell’attenzione che la Forza armata ha riservato alla mia azienda - ha spiegato il giovane imprenditore coratino Michele Colella: una scelta che premia sicuramente la qualità e la bontà dei nostri prodotti. Questo brand rappresenta un punto di riferimento e motivo d’orgoglio della nostra nazione. I valori di sicurezza, fiducia, forza, coraggio e autenticità che da quasi 160 anni accompagnano le Forze armate del nostro Paese sono gli stessi che ispirano la nostra azienda». Una giovane realtà imprenditoriale della filiera corta, corroborata da termini come «genuinità» e rigorosa «selezione» delle materie prime usate.

Infatti, l’aver ottenuto la licenza per l’utilizzo del brand «Esercito 1659» e per la commercializzazione dei prodotti, premia anche la forte identità aziendale molto apprezzata in ambito sociale ed i suoi processi produttivi caratterizzati sia dall’estrema innovatività che dall’artigianalità e dal rispetto delle tradizioni tipiche del territorio.
L’azienda «Micco», al momento, è l’unica società pugliese licenziataria del brand Esercito e, per garantirne l’originalità, è presente sui vasetti un ologramma anti contraffazione.

Ad occuparsi della distribuzione sarà la stessa azienda di Corato. I prodotti «Micco» a marchio «Esercito 1659» potranno essere acquistati online sul portale dell’azienda, nel negozio fisico nella sede di Corato, telefonicamente ai recapiti aziendali e, a breve, sull’e-commerce dell’Esercito, in via di implementazione nel corso del 2021.
È prevista una scontistica del 40% al personale della Difesa nonché sono possibili promozioni al pubblico in determinati periodi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie