Mercoledì 28 Ottobre 2020 | 04:16

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bitonto, genitori ricoverati lasciano sola a casa 12enne, Abbaticchio: «Covid fai schifo»

Bitonto, genitori ricoverati lasciano sola a casa 12enne, Abbaticchio: «Covid fai schifo»

 
La novità
Bari, Teatro Petruzzelli in streaming: 3000 spettatori per il primo concerto online

Bari, Teatro Petruzzelli in streaming: 3000 spettatori per il primo concerto online

 
La curiosità
Nella periferia di Rutigliano spunta l'orto urbano coltivato dai cittadini

Nella periferia di Rutigliano spunta l'orto urbano coltivato dai cittadini

 
Dopo il Dpcm
Orchestra Magna Grecia, il Maestro Romano: «Limitare spettacoli, non azzerare»

Orchestra Magna Grecia, il Maestro Romano: «Limitare spettacoli, non azzerare»

 
musica
Da Ginosa il talento della 13enne Donatella Apollaro approda all'«EuroPop Contest»

Da Ginosa il talento della 13enne Donatella Apollaro approda all'«EuroPop Contest»

 
Artigiani
«Panettone classico»: il salentino Zippo è campione del mondo

«Panettone classico»: il salentino Zippo è campione del mondo

 
Istruzione
Lecce, prof Manni vince Global Teacher Award, l'annuncio dal ministro Azzolina

Lecce, prof Manni vince Global Teacher Award, l'annuncio dal ministro Azzolina

 
Il virus
Coronavirus, positivo il cantautore tarantino Renzo Rubino

Coronavirus, positivo il cantautore tarantino Renzo Rubino

 
Il safe tracer
L'idea di un'azienda barese: basta un «bip» per garantire i distanziamenti

L'idea di un'azienda barese: basta un «bip» per garantire i distanziamenti

 
La novità
Bari, le piazze di Carbonara prendono vita: dipinte come un quadro di Mondrian

Bari, le piazze di Carbonara prendono vita: dipinte come un quadro di Mondrian

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

Bari calcio, Di Cesare: «Conta vincere, non giocare bene»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

 
FoggiaLa lite
Coltellate tra migranti nel ghetto di Borgo Mezzanone: un morto

Coltellate tra migranti nel ghetto di Borgo Mezzanone: un morto

 
TarantoLa denuncia
M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

M5s Taranto: «Mittal è cattivo pagatore e crea terrore tra gli operai»

 
PotenzaIl caso
Covid 19 in Basilicata: è allarme, reparti sotto pressione

Covid 19 in Basilicata: è allarme, reparti sotto pressione

 
MateraIl virus
Matera, la richiesta del sindaco: «Nuovi interventi per l'ospedale della città»

Matera, la richiesta del sindaco: «Nuovi interventi per l'ospedale della città»

 
LecceLe dichiarazioni
Disordini a Lecce per protesta al Dpcm, il sindaco: «Rabbia non prevalga, facciamo squadra»

Disordini a Lecce per protesta al Dpcm, il sindaco: «Rabbia non prevalga, facciamo squadra»

 
Brindisinel Brindisino
Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

 
Batl'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 

i più letti

operazione Gdf

Molfetta, 20 tonnellate ortaggi sequestrati e donati a Enti caritatevoli: provenivano dall'Albania

I prodotti erano spacciati come italiani. Il sequestro è stato effettuato al termine delle operazioni di controllo di un Tir condotto da un cittadino albanese

Molfetta, 20 tonnellate ortaggi sequestrati e donati a Enti caritatevoli: provenivano dall'Albania  e circolavano come italiani

MOLFETTA - I finanzieri della Tenenza di Molfetta, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno sottoposto a sequestro, in città, 20 tonnellate circa di prodotti ortofrutticoli (pomodori, melanzane e peperoni).

La merce proveniente dall’Albania e diretta al mercato ortofrutticolo veneto, viaggiava all’interno di cassette di cartone sulle quali era riportata la scritta «prodotto di origine italiana», atta ad indurre in inganno l’ignaro consumatore circa l’origine e la provenienza dei beni.

Il sequestro è stato effettuato al termine delle operazioni di controllo di un autoarticolato condotto da un cittadino di origine albanese, eseguite dai militari attraverso l’analisi della documentazione accompagnatoria dei prodotti e l’esame visivo dei medesimi.

I responsabili della frode sono stati segnalati alla procura della Repubblica di Trani mentre la merce, di buona qualità, è stata data in beneficenza a Enti caritatevoli della Province di Bari e BAT.

Particolare gratitudine è stata mostrata alla Guardia di Finanza dai rappresentanti di tali Enti per l’inatteso aiuto offerto in un momento in cui le strutture versano in non poche difficoltà, determinate, soprattutto, dall’accresciuto afflusso di indigenti che necessitano di ogni genere di conforto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie