Domenica 08 Dicembre 2019 | 19:04

NEWS DALLA SEZIONE

La novità
Il Natale ad Altamura si accende con i dinosauri luccicanti

Il Natale ad Altamura si accende con i dinosauri luccicanti

 
Call it a Crime of Pasta
Le orecchie delle signore di Bari Vecchia finiscono sul New York Times

Bari, le orecchiette «criminali» sul New York Times. I vigili: nessuna vessazione

 
Lo stabilimento
Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

 
La storia
Lagonegro, anziano disperato ruba del cibo: i carabinieri gli pagano il conto

Lagonegro, anziano disperato ruba del cibo: i carabinieri gli pagano il conto

 
Il posto fisso
Barletta, diventerà netturbino con 110 e lode in ingegneria edile: la storia

Barletta, diventerà netturbino con 110 e lode in ingegneria edile: la storia

 
La polemica
L'auto di Fantozzi spunta ad Acquaviva: addobbo natalizio o ironica trovata?

L'auto di Fantozzi spunta ad Acquaviva: addobbo natalizio o ironica trovata?

 
L'incontro con i fan
Ciro di Gomorra sbarca a Bari: oggi e domani al Galleria per «L'Immortale»

Ciro di Gomorra sbarca a Bari: oggi e domani al Galleria per «L'Immortale»

 
La città che cambia
Bari, chiude anche Monachino: lo storico negozio di musica della città vecchia

Bari, chiude anche Monachino: lo storico negozio di musica della città vecchia

 
La canzone
Checco Zalone in stile Celentano: ecco il suo «Immigrato» in attesa di Tolo Tolo

Checco Zalone in stile Celentano: ecco il suo «Immigrato» in attesa di Tolo Tolo

 
L'inaugurazione
Bari, dopo 9 anni di restauro: «Signore e signori riapre il Teatro Piccinni»

Bari, dopo 9 anni di restauro: «Signore e signori riapre il Teatro Piccinni»

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Bari, operazioni aggancio al Potenza. Segui la diretta dalle 17.30

Bari, operazione aggancio al Potenza. Segui la diretta dalle 17.30

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatNuoto
La biscegliese Elena Di Liddo è argento europeo nei 100 farfalla

La biscegliese Elena Di Liddo è argento europeo nei 100 farfalla

 
FoggiaL'arresto
Preparavano assalto ad un bancomat a Chieti: in manette 4 foggiani

Preparavano assalto ad un bancomat a Chieti: in manette 4 foggiani

 
PotenzaL'intervista
Cappelli: «Il Capodanno Rai ci ha fatto scoprire Potenza»

Cappelli: «Il Capodanno Rai ci ha fatto scoprire Potenza»

 
HomeIl siderurgico
Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

 
BrindisiPub Ciporti
Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

 
LecceL'analisi
Lecce, il boom della grande distribuzione: in provincia ci sono 402 strutture

Lecce, il boom della grande distribuzione: in provincia ci sono 402 strutture

 
MateraOperazione dei Cc
Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

 

i più letti

La storia

Da Mola a New York, lo chef Pasquale cucina cibi pugliesi per i Clinton e i McCartney

Il post divenuto virale sul web racconta le peripezie di Martinelli cuoco a domicilio nelle case dei vip

Da Mola a New York, lo chef Pasquale cucina cibi pugliesi per i Clinton e i McCartney

BARI - Da Mola di Bari a New York per cucinare rigorosamente cibi pugliesi per i vip della Grande Mela, come Paul McCartney per cui ha preparato lo spaghetto San Giuannid col pomodoro appeso e Chelsea Clinton e suo marito, vegetariani entrambi, che hanno potuto banchettare con cicorie e fave e olio rigorosamente pugliese.

È la storia di Pasquale Martinelli, chef a domicilio migrato negli Usa che ha raccontato le sue peripezie in un lungo post sulla pagina Facebook di Inchiostro di Puglia.

Pasquale, figlio di contadini 'a usufrutto', aveva sognato fin da bambino di comprare una casa tutta sua, poiché i genitori non l'avevano mai posseduta. Un giorno prese l'aereo e andò a Londra per cominciare a studiare l'inglese. Dalla capitale britannica, avanti e indietro verso la Puglia per "caricare" l'auto di taralli, orecchiette, conserve e vino primitivo preparati dal padre, 'sciroppandosi' anche 28 ore di auto per tornare nel Regno Unito. 

Poi, Martinelli partì sulle navi da crociera come cuoco, destinazione Caraibi: «Qui - scrive - mi sono reso conto ancora di piú, che anche nel mare più bello del mondo, mi mancava un pezzo della mia Puglia, in primis il cibo. Tutti i miei amici sognavano di visitare posti tropicali, senza rendersi conto che i veri Caraibi stanno in Puglia, con la differenza che in Puglia esci dall'acqua (che non ha niente da invidiare a quella dei mari tropicali) e hai "un altro mare di cose" con cui "emozionarti" (parlo soprattutto del cibo: mozzarelle, frsedd, frutta fresca strepitosa, anguria di brindisi che è come una granita, gelsi selvatici etc etc). Mentre nei Caraibi dopo il mare ti fai l'hamburger col ketchup e le patatine fritte congelate e cost pur assè».

Il passo successivo fu quello di puntare verso gli Stati Uniti, recandosi a New York, senza documenti, dove visse per 5 anni nelle cantine.

In America, racconta Martinelli: «ho cominciato ancora di più a capire l’importanza della nostra terra: cucinavo nelle case degli americani e anche nei loro ristoranti. E la voglia di far conoscere la Puglia cresceva sempre di più nel mio cuore, per questo (sotto falsa identità) ho cercato di far conoscere la Puglia per quello che potevo attraverso le poche conoscenze eno-gatronomiche che avevo ad inizi del 2000. Dopo tanti anni, e tanti sacrifici, sono riuscito a fondare la mia compagnia “Alloro private Dining New York" dove cucino a domicilio, rigorosamente Pugliese. E ai commensali cerco sempre di trasmettere il grande senso DEL NOSTRO STARE A TAVOLA che credo sia una forma di "terapia spirituale" che ci aiuta a vivere meglio… e se sta la nonna in cucina allora si traforma in una "clinica del benessere"».

«Devo molto alla Puglia - aggiunge con orgoglio - le porto molto rispetto per la ricchezza interiore che è riuscita a darmi. In questo anni sono riuscito a racimolare con le mie cene di beneficenza circa 250mila$ per finanziare (nel mio piccolo) la ricerca contro il cancro, la costruzione di baby park in Afghanistan, e diverse attività no profit in Puglia. Tutto questo è stato possibile solo grazie alla al grande senso del NOSTRO STARE A TAVOLA, TUTTO PUGLIESE, SOLARE, che fa aprire le braccia e i cuori di tutta la gente del mondo»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie