Domenica 26 Settembre 2021 | 02:15

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Sagre d'estate

Il grano? È così «Buono» che Rutigliano fa gran festa

Domenica uno degli appuntamenti gastronomici estivi più attesi

Il grano? È così «Buono» che Rutigliano fa gran festa

RUTIGLIANO - Torna la festa dedicata al grano «Buono», il tipico cereale che si coltiva e si cucina nel territorio di Rutigliano da ben ottomila anni, come documentano le ricerche archeologiche. Uno degli appuntamenti estivi del sudest barese tra i più attesi dagli appassionati di gastronomia tradizionale.

La festa del «grano Buono di Rutigliano», giunta alla ventitreesima edizione, è in programma domenica prossima, 7 luglio, a cura dell’associazione PortaNuova guidata da Pietro Poli in collaborazione con l’assessorato comunale al Turismo e il patrocinio della Città metropolitana, della Regione e del Gal del Sudest barese.
Anche quest’anno i turisti saranno accompagnati tra i vicoli del borgo antico alla riscoperta dei sapori della tradizionale cucina locale in cui a farla da padrone è il grano «Buono», una varietà di grano coltivato esclusivamente nel territorio di Rutigliano.
Dalle ore 20 inizierà la distribuzione di diverse pietanze, a cominciare dal «grano Buono con i ceci neri», il piatto della cucina rutiglianese per eccellenza, con utilizzo di piatti, bicchieri e posate biocompostabili: è stato bandito l’uso della plastica da questa festa.

L’evento sarà animato dai gruppi Taranta Fil e Sud Band (musiche e danze popolari) e Insideout (pop, soul rock e funky). Diversi ristoratori locali presenteranno le loro specialità in aggiunta ai piatti della tradizione realizzati su ricette conservate dalle volontarie di PortaNuova.
Alle ore 21 nel Cortile del Castello si svolgerà un incontro culturale con la partecipazione del sindaco Giuseppe Valenzano e del presidente di PortaNuova Pietro Poli: interverranno gli esperti di storia locale Dario Di Gioia, Pinuccio Lasorella e Gianni Capotorto per presentare «Da Porta Castello a Porta Nuova: una passeggiata per le vie del Centro Storico di Rutigliano» e «Rutigliano» (Adda editore), in collaborazione con Barcadoro.

La Pro Loco curerà visite guidate alla Torre Normanna. Si potranno visitare anche la Collegiata di Santa Maria della Colonna e San Nicola e la Chiesa dell’Immacolata che ospiterà la mostra fotografica «Scorci di Puglia» di Matteo Pappadopoli, mentre in via Roma troveranno spazio le bancarelle di «Arte e Artigianato in Strada».
In largo San Vincenzo, allestito con testimonianze agricole storiche, sarà possibile visitare Palazzo Trojano con degustazione di vini. Partecipano alla festa anche l’Ail (Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma) e il Rotary Club di Rutigliano.

Il grano Buono di Rutigliano ha caratteristiche che lo rendono unico: oltre alla sua struttura morfologica (le spighe raggiungono una altezza di molto superiore rispetto agli altri grani), è particolarmente idoneo per essere cucinato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie