Martedì 20 Novembre 2018 | 06:58

NEWS DALLA SEZIONE

Sino a domenica in Salento
ENOTURISMO - Passione per il sapere

Cantine Aperte per San Martino per brindare al vino che è pronto

 
SPINAZZOLA, la SAGRA CARDONCELLO
FUNGHI - Delizia dell’autunno

Brindisi, nel calice il vino novello:
Una «caccia» ai profumi a Taranto

 
con vivite racconto e semplicità
NEL CALICE - Il vino da cooperative

Col Festival del vino cooperativo il Sud va in trasferta in un calice

 
Come scegliere se investire
NUOVA AGRICOLTURA - Le nocciole

Basilicata in guscio: nocciole che passione

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

A MONOPOLI CALICI IN MASSERIA

Ritorna l'alfabeto del vino: C come Chardonnay con l'Ais Murgia

Ritorna l’alfabeto del vino, a cura dell’Associazione Italiana Sommelier delegazione Murgia. La parola chiave sarà C come Chardonnay

Vigna

Vigna

MONOPOLI - Ritorna l’alfabeto del vino, a cura dell’Associazione Italiana Sommelier delegazione Murgia. Questa sera, venerdì 27 aprile 2018, a Monopoli nella masseria Torrepietra, dalle ore 20.30, la parola chiave sarà C come Chardonnay. Sarà l’occasione per esplorare le tante possibili espressioni di un vitigno internazionale fortemente radicato in ogni contesto territoriale. Nel calice ci saranno selezioni di svariati terroir per un percorso sensoriale unico, rivolto alle origini ed alle molteplici espressioni del vitigno Chardonnay. Alcuni vini, a base di questo vitigno, si annoverano addirittura tra i più grandi del mondo. Nello champagne si esprime nel blanc de blancs.

Etimologia o solo leggenda, ma pare che il nome del vitigno possa derivare da aree mediorientali o in Borgogna ad opera di Monaci Cistercensi. Secondo altri, la sua origine è sulle colline di Gerusalemme da cui anche il suo nome in lingua ebraica ovvero Shahar Adonay cioè la Porta di Dio.

Si produce anche in Puglia dove, per l’esposizione solare molto intensa, esprime una sua personalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400