Martedì 14 Luglio 2020 | 14:27

NEWS DALLA SEZIONE

in zona san pardo
Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

 
nel materano
Marconia, 91enne ucciso a coltellate in casa: arrestato parente dopo 7 mesi

Marconia, uccise nonno con coltellate e bastonate: arrestata nipote VD

 
Manutenzione
Matera, la vasca della Villa non più una palude

Matera, la vasca della Villa non più una palude

 
Il ritrovamento
Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

Trafugata nel 2008 la scultura del cane di San Rocco torna in chiesa a Gorgoglione

 
Il caso
Matera, picchia la moglie e la insegue con un coltello: arrestato

Matera, picchia la moglie e la insegue con un coltello: arrestato

 
nel Materano
Gorgoglione, trovata statua rubata nel 2008 da Chiesa S.M. Assunta: verrà restituita

Gorgoglione, trovata statua rubata nel 2008 da Chiesa S.M. Assunta: verrà restituita

 
Giustizia
Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

Matera, annullata la sentenza a 6 anni di reclusione

 
Cinema
Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

Pisticci, tutto pronto per la 21esima edizione del «Lucania Film Festival»

 
maltrattamenti in famiglia
Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

Bernalda, minaccia convivente per gelosia col coltello: arrestato 40enne

 
Innovazione
Matera avrà la prima Casa della tecnologia

Matera avrà la prima Casa delle tecnologie emergenti

 
La battaglia Legale
Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

Matera, l'ex casello conteso resta in mano al Comune

 

Il Biancorosso

calcio
Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantosotto ponte punta penna
Taranto, area sotto vincolo paesaggistico recintata e piena di rifiuti: sequestrata

Taranto, area sotto vincolo paesaggistico recintata e piena di rifiuti: sequestrata

 
Foggiamedicina
Foggia, ai «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio

Foggia, al «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio in Neurochirurgia

 
Potenzatrasporti
Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud

Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud: parla il sottosegretario Margiotta

 
BrindisiLa protesta
Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

 
Leccenel leccese
Galatone, colpi di pistola contro auto zia pregiudicato: indaga la polizia

Galatone, colpi di pistola contro auto zia pregiudicato: indaga la polizia

 
Materain zona san pardo
Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

 

i più letti

Economia

Bernalda, spazi pubblici in concessione. Chiesto un ampliamento

La soluzione potrebbe aiutare le attività colpite dalla crisi

Bernalda, spazi pubblici in concessione. Chiesto un ampliamento

BERNALDA - Attraverso l’associazione “AttIVA. Imprenditori della Magna Grecia”, costituitasi qualche settimana fa, attorno alla presidenza di Giancosimo Gallitelli, gli imprenditori bernaldesi e metapontini chiedono al Comune l’ampliamento di spazi e aree pubbliche in concessione agli esercenti, sulla base di quanto indicato dal Decreto governativo denominato “Rilancio”. In una lettera, inviata al sindaco Domenico Tataranno e all’Ufficio tecnico comunale, si raccomanda «di adottare tutti gli atti necessari per consentire alle imprese di pubblico esercizio, impossibilitate ad ampliare gli spazi pubblici, per garantire il distanziamento sociale, di poter utilizzare temporaneamente le aree di confine con lo spazio della concessione commerciale, destinate a parcheggio. Così come previsto dal decreto legge 34/2020, che parla di posa in opera temporanea su vie, piazze, strade e al tri spazi aperti di interesse culturale o paesaggistico».

Indica come scadenza temporale per usufruirne, la data del 31 ottobre, «attraverso il posizionamento di strutture provvisorie che, comunque, non intralcino il traffico urbano, garantendo la normale viabilità». Ciò, naturalmente, consentirebbe un parziale risarcimento delle perdite provocate alla diminuzione dell’utenza numerica, condizionata dalle misure di sicurezza. Un allargamento degli spazi a disposizione, con l’utilizzo di più postazioni, limiterebbe, in qualche modo la regola che impone il rispetto delle distanze fisiche. Nella richiesta, quindi, l’associazione “AttIVA” ribadisce come «la norma legislativa, che prevede l’ampliamento delle aree in concessione, punti ad agevolare la ripresa delle attività commerciali, fortemente colpite sotto il profilo economico dalla grave emergenza igienico sanitaria in corso». Auspicando, ovviamente, che le stesse aree aggiuntive vengano concesse a titolo non oneroso.

Già, perché diventa fondamentale il nodo economico. L’allargamento dell’uso di spazi pubblici in concessione potrebbe essere vanificato da ulteriori tassazioni che annullerebbero, di fatto, il beneficio auspicato. In chiusura, il referente degli imprenditori della Magna Grecia, Gallitelli, sottolinea come «l’associazione AttIVA ritenga tale iniziativa un utile sostegno a tutti gli imprenditori di pubblico esercizio, per la ripresa economica delle loro attività».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie