Lunedì 20 Settembre 2021 | 15:30

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Tragedia sfiorata

Matera, la mongolfiera sbatte: feriti gli otto a bordo

Disavventura per cinque turisti brianzoli a causa del forte vento

mongolfiera in basilicata

MATERA - Tragedia sfiorata, nella mattinata di ieri, alle porte di Montescaglioso. Protagonista una mongolfiera turistica, che, a causa delle condizioni atmosferiche avverse, ha impattato al suolo in maniera violenta, ma senza particolari conseguenze per il suo equipaggio, composto da otto persone. Cinque turisti di origini brianzole, il pilota e due suoi collaboratori. Ad avere la peggio è stata proprio una turista lombarda, che ha rimediato la frattura del bacino, con prognosi di 40 giorni, mentre il pilota del pallone aerostatico si è fratturato una gamba. A quest’ultimo è stata, invece, diagnosticata una guarigione in poco più di una settimana. Per gli altri componenti della spedizione turistica, fortunatamente solo delle escoriazioni, dovute al pesante impatto dell’ingombrante mezzo con il suolo.

Le otto persone coinvolte nella disavventura, comunque, sono state medicate e curate all’ospedale Madonna delle Grazie, dove sono giunte a bordo delle ambulanze del Pronto Soccorso 118, accorse sul luogo, unitamente agli uomini della Polizia di Stato e dei Vigili del fuoco del Comando provinciale. Il sorvolo in mongolfiera è divenuto molto frequentato in chiave turistica. E quotidianamente, sono molte quelle che solcano i cieli del territorio per fornire ai turisti un’esperienza particolare, godendo dall’alto, panorami mozzafiato. Il tragitto prevede la partenza dai Sassi, in località Pedale della Palomba, fino all’atterraggio programmato in contrada Doganelle, in agro di Montescaglioso. Purtroppo, però, il percorso di ieri non è stato completato secondo gli standard abituali. Nonostante la giornata alquanto soleggiata, infatti, sul territorio al confine tra i due Comuni interessati dall’escursione, si è alzato un forte vento, le cui folate hanno negativamente condizionato il volo. Il pilota e i suoi assistenti pare abbiano perso, a un certo punto, la padronanza del mezzo aerostatico, che è stato dapprima sballottato dal vento. Poi, tra il terrore generale, ha cominciato a perdere quota, acquisendo velocità verso terra. L’impatto, perciò, è stato alquanto traumatico e doloroso per l’intero equipaggio. Il tutto è avvenuto nei pressi di un vecchio casello dismesso dalle Ferrovie Appulo-Lucane e contrassegnato con il numero 90. In una località che attiene, però, ancora al Municipio di Matera. Sono attualmente in corso gli accertamenti delle autorità inquirenti, per definire le cause e le eventuali responsabilità sull’accaduto. Non è la prima volta, purtroppo, che le mongolfiere finiscono all’attenzione della cronaca nera. Come si ricorderà, nell’ottobre del 2015, in una zona vicina a quella dove ieri è caduta il mezzo turistico, avevano perso la vita due studenti materani, impegnati in un sorvolo, organizzato, all’epoca, per l’inaugurazione della manifestazione intitolata Baloon Festival.

Quella tragedia, che spezzò prematuramente la vita a due ragazzi, ha sicuramente lasciato il segno nei cuori e nei ricordi di tutti, assurgendo a notizia di cronaca di caratura nazionale. Con ferite, morali e materiali, non ancora cicatrizzate. Ieri, la scena poteva ripetersi, con altrettante gravi conseguenze. Per fortuna, tuttavia, la gestione del mezzo e l’atterraggio meno traumatico di quello avvenuto tre anni e mezzo fa, ha scongiurato un’altra tragedia. L’evento, tuttavia, spingerà ad accendere i riflettori degli addetti ai lavori sulla sicurezza dei mezzi, e sulle loro capacità di rapportarsi alle condizioni atmosferiche in cui si vola. Per evitare il ripetersi di analoghe situazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie