Giovedì 17 Gennaio 2019 | 09:32

Il buon compleanno allo Scientifico di Conversano

Al di là delle tante polemiche, prese di posizione e campanilismi deleteri e dei vari commenti alle diverse ipotesi di accorpamenti nell’ambito della “rete scolastica” approntata dal Consiglio della Città Metropolitana di Bari in attesa della ratifica della giunta regionale, per tutti i conversanesi, nell’approssimarsi del nuovo anno 2016, non sfugga il dovere, innanzitutto, di rivolgere all’istituzione liceale, intitolata all’illustre “architetto Sante Simone”, l’augurio sincero e proficuo per il suo 70° anniversario di vita scolastica. Correva, infatti, l’anno 1946, allorché nel mese di ottobre si avvertirono in maniera decisa le numerose sollecitazioni di tanti studenti, anche dei comuni vicini, di docenti e di autorità cittadine autorevoli, tutte finalizzate alla necessità di istituire il Liceo Scientifico a Conversano, accanto al vetusto e noto Liceo-Ginnasio “Domenico Morea”, adiacente al Seminario-Convitto vescovile, illustrato visibilmente dall’eloquente motto paolino “Crescamus in Illo per omnia”. Il pressante appello fu subito accolto dal Consiglio Comunale cittadino, presieduto dal sindaco operaio-meccanico, Luigi Guglielmi, indipendente eletto nella lista del Partito Comunista Italiano, che in una indimenticabile seduta monotematica dette mandato alla Giunta Municipale di preparare una delibera ad hoc da inviare, come fu inviata nello stesso mese di ottobre 1946, tramite il Provveditorato agli Studi della Provincia di Bari, al Ministero della Pubblica Istruzione con l’esplicita richiesta di istituire a Conversano il Liceo Scientifico sin dall’anno scolastico 1946-47, per il quale si mettevano a disposizione gli idonei locali presso la sede della ex GIL. La richiesta della Civica Amministrazione, sostenuta autorevolmente e caldeggiata con molto zelo, a fianco del sindaco Guglielmi, dal Vescovo diocesano mons. Gregorio Falconieri e dallo stesso Preside del Liceo Morea, prof. Raffaele Chiantera (che per l’occasione si meritò il conferimento della cittadinanza onoraria di Conversano) ebbe effetto positivo e sollecito, tanto che, appena un mese dopo l’inizio del nuovo anno scolastico, le prime due classi del Liceo Scientifico di Conversano, su autorizzazione ministeriale, cominciarono a funzionare regolarmente, dando vita concreta e continuativa alla nuova istituzione scolastica. Che oggi può festeggiare con unanime merito il suo 70° anniversario della fondazione, nella speranza che il suo cammino, storicamente legato alle sue nobili radici formative e culturali, pur sulla via del cambiamento organizzativo, ma da realizzare auspicabilmente nell’unicità delle vedute possibili e valide da parte delle Istituzioni democratiche, non possa essere interrotto o negativamente deviato.

Domenico Roscino
Presidente emerito del Club
Unesco di Conversano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400