Domenica 20 Gennaio 2019 | 15:40

Come spenderanno i quattrini del canone Rai?

Pagare meno, ma pagare tutti. È il principio che sta alla base della decisione di inserire il canone Rai nella bolletta della luce, annunciata dal premier Renzi. Quella di non pagare il canone è una tradizione tutta italiana, negli altri Paesi europei l’evasione è fisiologica: in Gran Bretagna è pari a 5 per cento, in Germania e in Francia non l’uno per cento. L’Italia ha il primato del 27 per cento, anche se la cifra, 113,50 euro, è la metà dei tre Paesi citati. Al primo posto nella classifica dei furbetti del canone c’è la Campania, col 45 per cento degli evasori, seguita dalla Sicilia, col 41 per cento. L’inserimento nella bolletta (come è accaduto in Grecia) permetterebbe di recuperare 590 milioni di euro evasi. Renzi annuncia che la quota scenderà a 100. Evviva. Resta il problema di come e per chi vengono spesi.

Lorenzo Grande, Polignano a Mare (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • SaraSpagnoletti

    11 Gennaio 2016 - 10:10

    Forse i Paesi "virtuosi" non hanno la nostra pressione fiscale (insostenibile) e sono meno poveri di quanto, i Governi che si sono succeduti, abbiano fatta diventare questa misera Italia...

    Rispondi