Domenica 20 Gennaio 2019 | 11:37

NEWS DALLA SEZIONE

Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 
In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 
Vandali al Vanoni
Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

 
Padre, madre e 2 figli
Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

 
Nel Leccese
Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

 
A Torre San Giovanni
Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il festival
Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

 
All'ospedale Vito Fazzi
ospedale Vito Fazzi di Lecce

Polmone asportato senza aprire torace: super-intervento a Lecce

 

sicurezza

Spaccio e prostituzione
una task force in città

Palomba: «Vigileremo anche sull'attività dei locali pubblici»

Spaccio e prostituzione una task force in città

di Emanuela Tommasi

Sicurezza, Comune e Prefettura intensificano i controlli i controlli. Soprattutto per combattere prostituzione, spaccio e risse.

Si è tenuta ieri mattina, in Prefettura, la prima riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica del 2018. «Di concerto con polizia di Stato, carabinieri, Guardia di finanza - fa sapere il sindaco Carlo Salvemini - s’è convenuto di organizzare un’attività di controllo del territorio a fronte di ripetuti fenomeni legati a prostituzione di strada, spaccio di sostanza stupefacenti, schiamazzi e risse che suscitano allarme e preoccupazione tra tanti concittadini». Problemi annosi, a dire il vero, che non riescono a trovare soluzione.

Le modalità tecniche dei servizi verranno definite in un tavolo tecnico permanente, che sarà presieduto dal questore, da costituire nei prossimi giorni.

I controlli cominceranno da zone critiche della città, quali sono il quartiere Ferrovia - in particolare nelle immediate vicinanze della stazione e in via Petraglione, ma anche in via Duca degli Abruzzi e dintorni - il quartiere Rudiae e la zona San Pio, in particolare, «dove, al momento, si concentrano le maggiori criticità», sottolinea il sindaco. Successivamente, saranno passati al setaccio anche gli altri quartieri. E mensilmente verrà fatto il punto della situazione.

«Obiettivo dichiarato - evidenzia Salvemini - è restituire vivibilità notturna in alcune zone di Lecce e tranquillità ai residenti. La sicurezza sociale è un diritto di cittadinanza».

Il prefetto Claudio Palomba specifica che saranno intensificati i controlli, «in maniera abbastanza serrata, là dove già interveniamo periodicamente. Intensificheremo controlli anche con l’applicazione di misure che la legge ci consente».

Pugno di ferro, dunque, per tutelare i cittadini, senza tolleranza.

Per questo, non sarà solo lotta allo spaccio ed alla prostituzione in strada. Il rappresentante locale del Governo fa sapere anche che verrà prestata attenzione «in particolare all’attività dei locali pubblici, al rispetto degli orari di apertura ed alla vendita degli alcolici, soprattutto riguardo ai minori. Si deciderà se intervenire in maniera più ferma se sarà ravvisata la necessità».

Si punta a garantire la sicurezza e l’incolumità di tutti, dunque, con l’attività di squadre interforze, composte cioè sia dalle forze dell’ordine sia dalla polizia municipale. «Saranno in strada negli orari più critici - assicura il prefetto Claudio Palomba - vale a dire quelli serale e notturno».

È il caso di precisare che l’iniziativa del Comitato per l’ordine e la sicurezza non ha alcun legame, almeno diretto, con quanto accaduto l’altro ieri, al rione San Pio, dove sono stati esplosi alcuni spari contro un bar. Certamente, i controlli saranno utili anche per scoraggiare episodi di varia criminalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400