Venerdì 01 Luglio 2022 | 04:47

In Puglia e Basilicata

IL PROGETTO

Salice Salentino, la Chiesetta dell'anno 1001 diventa Info-point turistico

Salice Salentino, la Chiesetta dell'anno 1001 diventa Info-point turistico

Verso la fine dei lavori di restauro, il sindaco: «Riconsegniamo questo patrimonio con finalità sociale»

19 Maggio 2022

Redazione online

Verso la fine dei lavori, a Salice Salentino, che trasformeranno la Chiesetta di Santa Filomena a Centro multifunzionale di informazioni turistiche e culturali. Il restauro sta avvenendo grazie al finanziamento di 200mila euro rientrante nel Programma di Sviluppo Rurale (PSR) Puglia 2014-2020, con destinazione « Centri per la Qualità». L’edificio religioso fu costruito nel 1001 e da tempo era chiuso e abbandonato, non più utilizzato per celebrazioni religiose.

«Abbiamo colto l’occasione di questa misura – spiega il sindaco Tonino Rosato - proposta dal Gal Terra d'Arneo e insieme al parroco don Massimo Alemanno e svariate associazioni di Salice, abbiamo convenuto che fosse un’occasione per restituire l’immobile alla cittadinanza poiché rappresenta una testimonianza storica di grande valore». L’immobile è di proprietà della Parrocchia Santa Maria Assunta con la quale è stato stipulato un contratto di affitto che prevede la possibilità di utilizzarlo come centro di informazioni turistiche.

Sono già stati eseguiti, con la supervisione della Sovrintendenza archeologica delle belle arti e paesaggio, i lavori di consolidamento delle murature e del campanile, il risanamento dall'umidità di risalita, il lastrico solare, i marciapiede, gradini, gli infissi che andranno rimontati, lo scavo impianto elettrico. Sono da completare i lavori dell’ impianto elettrico, la pittura e l'altare e infine pulire il pavimento.

Sono già stati sottoscritti i protocolli d’intesa per la promozione di eventi culturali presso il Centro multifunzionale di informazioni turistiche e culturali Ex Chiesetta di Santa Filomena, con il Centro Parrocchiale, la Parrocchia di Santa Maria Assunta, l’Azione Cattolica e numerose associazioni presenti attive sul territorio, la Proloco, Salic’è, Spazio Danza Due, IdeaSalice, Associazione Smile, Other dance, Piccola Luna e Vernaleone&Associati. «Lo scopo è creare un percorso virtuoso e attivo che mette in rete l’associazionismo, gli immobili di pregio del nostro territorio e l’offerta culturale» conclude Rosato.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725