Giovedì 21 Gennaio 2021 | 22:56

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 
L'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
controlli dei CC
Muro Leccese, arrestato pusher 39enne: aveva in casa eroina, hashish e denaro

Muro Leccese, arrestato pusher 39enne: aveva in casa eroina, hashish e denaro

 
la protesta
Terme di Santa Cesarea, lavoratori in agitazione: ritardi nei pagamenti e incertezze sul futuro

Terme Santa Cesarea, lavoratori in agitazione: ritardi nei pagamenti e incertezze sul futuro

 
le indagini
Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

Monteroni, certificati di malattia fasulli: rischiano medico e finanziere

 
Il caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
I dati
Spopolamento dei Comuni: nel Leccese in 7 anni 15mila abitanti in meno

Spopolamento dei Comuni: nel Leccese in 7 anni 15mila abitanti in meno

 
Nel Salento
Taviano, il sindaco anti-assembramenti accompagna i vigili a fare le multe

Taviano, il sindaco anti-assembramenti accompagna i vigili a fare le multe

 
L'emergenza
Covid, a Gallipoli paura per un focolaio in ospedale

Covid, a Gallipoli paura per un focolaio in ospedale

 
operazione dei CC
Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in centro per anziani: 19 i casi positivi

Bitonto, focolaio Covid in centro per anziani: 19 i casi positivi

 
Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

il giallo

Racale, bimbo scomparso 43 anni fa: «Un uomo coi baffi portò via Mauro»

Nei giorni scorsi la Procura ha concluso le indagini contestando all’ex barbiere Vittorio Romanelli l’accusa di sequestro di persona

Racale, caccia ai complici del rapitore di Mauro

LECCE - Sergio Romanelli parla senza remore con due amici della scomparsa di Mauro Romano. Il figlio di Vittorio Romanelli, l’ex barbiere di Racale indagato con l’accusa di sequestro di persona, riferisce ad una coppia di amici quanto accaduto il giorno della sua scomparsa, nel lontano 22 giugno del 1977. Il racconto è contenuto nel copioso carteggio di deposizioni che, a inchiesta ormai conclusa, non sono più coperte dal segreto istruttorio. Ecco il frammento di quanto raccontato da una donna al pm Stefania Mininni.

«M

«Mentre passavamo vicino al terreno della famiglia Romanelli – spiega - Sergio ci ha detto: “Mamma mia, ricordo ancora quando hanno rubato Mauro da questo posto”. Mio marito è rimasto assai perplesso perchè aveva sempre saputo che Mauro era scomparso dal centro abitato di Racale. Quindi insospettito ha chiesto a Sergio di raccontargli meglio l’accaduto. Al che Sergio gli ha raccontato che lui e Mauro stavano giocando in quel terreno quando ad un certo punto è arrivata una macchina di colore bianco. È sceso un signore alto, robusto, con dei baffi che ha afferrato Mauro sotto il braccio...ed è scappato risalendo sull’auto con cui era arrivato. Sergio ha continuato raccontando di aver visto Mauro piangere e ribellarsi mentre stava sotto il braccio di quest’uomo e allora Sergio è scappato in casa ad avvisare la madre. Questo ci ha raccontato Sergio...poi quando siamo arrivati dai suoi genitori...mio marito ha continuato a fare domande su come erano andate le cose e quando la mamma di Sergio ha sentito che il figlio continuava a raccontare gli ha detto: «Zitto! Che stai dicendo? Se succede niente...io non pagherò nessun avvocato per te, non mi interesserò».

A quel punto Sergio ha risposto: «Io non potrò mai dimenticare cosa è successo quel giorno». Questa una delle deposizioni sulle quali trova fondamento la ricostruzione della Procura. Quel giorno Mauro si trovava a casa dei nonni, poiché i genitori erano fuori regione per un funerale. Mentre giocava con i suoi amici, Vittorio Romanelli si sarebbe avvicinato al bambino, che lo conosceva talmente bene al punto da chiamarlo zio, per convincerlo a salire sul suo Ape. Mauro sarebbe poi stato portato nella residenza estiva dei Romanelli, dove avrebbe giocato con Sergio. Improvvisamente due persone sono arrivate, lo hanno preso con la forza per poi portarlo via per sempre. Quello sul quale in queste ore si sta lavorando incessantemente, anche grazie alle indagini difensive svolte per conto della famiglia Romano dall’avvocato Antonio La Scala, è capire che fine abbia fatto il bambino. I familiari sono convinti che sia ancora vivo, e che all’epoca sia stato venduto ad un’altra famiglia. Una pista, ritenuta più che concreta, lo vedrebbe manager affermato negli Emirati Arabi Uniti. Ma per il momento la parola fine su questa storia non è ancora stata scritta.
Sergio Romanelli è indagato dalla Procura per false dichiarazioni al pm.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie