Sabato 20 Luglio 2019 | 09:12

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
La sentenza
Lecce, senza lavoro perché parente del boss: netturbino reintegrato dal giudice

Lecce, senza lavoro perché parente del boss: netturbino reintegrato dal giudice

 
Musica
Notte della Taranta, a sorpresa a Melpignano arriva anche Elisa

Notte della Taranta, il messaggio di Elisa: «Un onore essere a Melpignano»

 
Dopo la sentenza della Consulta
Lecce, Ordine degli avvocati, si dimettono in 6: «Pressioni calunniose»

Lecce, Ordine degli avvocati, si dimettono in 6: «Pressioni calunniose»

 
L'affare
Il Castello di Caprarica del Capo è in vendita a 4,2 milioni di euro

Il Castello di Caprarica del Capo è in vendita a 4,2 milioni di euro

 
L'appuntamento
Aradeo, musica e ospiti in ricordo di Pino Zimba, simbolo della pizzica

Aradeo, musica e ospiti in ricordo di Pino Zimba, simbolo della pizzica

 
Blitz polizia
Droga, operazione anti-spaccio a Livorno: 10 misure cautelari anche a Lecce

Droga, operazione anti-spaccio a Livorno: 10 misure cautelari anche a Lecce

 
L'incidente
Lecce, viola il divieto e si tuffa dalla Grotta della Poesia: ferito 45enne

Lecce, viola il divieto e si tuffa dalla Grotta della Poesia: ferito 45enne

 
In Salento
Lotta al caporalato, in arrivo una cabina di regia in Prefettura a Lecce

Lotta al caporalato, in arrivo una cabina di regia in Prefettura a Lecce

 
Il processo
Galugnano, scontro treni Fse: macchinista condannato a 1 anno e 8 mesi

Galugnano, scontro treni Fse: macchinista condannato a 1 anno e 8 mesi

 
L'incidente
Ugento, l'auto si ribalta: 19enne incinta in codice rosso in ospedale

Ugento, l'auto si ribalta: 19enne incinta in codice rosso in ospedale

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAl rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
BariSocietà fallì nel 2011
Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

 
PotenzaL'incidente
Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

 
LecceL'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BrindisiPer un valore di 1000 euro
Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

Da Brindisi al Coin di Lecce per rubare profumi: arrestati tre giovani

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Morti bianche

Salento, infortuni e tumori: crescono le malattie professionali

I casi di morti sul lavoro sono aumentati del 24,6%. Per l'uso dei pesticidi crescono tumori a vescica e polmoni

Salento, infortuni e tumori: crescono le malattie professionali

Diminuiscono in provincia di Lecce gli infortuni denunciati, rimangono stabili quelli mortali e aumentano invece le malattie professionali. L’Inail, attraverso l’elaborazione territoriale dell’Anmil (Associazione nazionale lavoratori mutilati e invalidi del lavoro) comunica i dati del primo quadrimestre (gennaio – aprile 2019) confrontandoli con quelli dello stesso periodo relativi al 2018.

Dopo la diminuzione registrata negli anni precedenti le denunce di malattie professionali protocollate sono tornate ad aumentare notevolmente con 61 casi in più (pari al 24,6 %). È allarme quindi in questo settore le cui segnalazioni passano da 248 a 309. Le patologie riguardano il sistema osteo–muscolare, del sistema nervoso e dell’orecchio. Ma una crescita si registra anche nelle disfunzioni del sistema respiratorio e tumori. Questa l’analisi territoriale denunciata dai lavoratori leccesi comunitari, che da quelli extracomunitari. A livello nazionale le denunce delle malattie professionali subiscono un leggero aumento passando da 21.060 a 21.224 (+0,8 %). Mentre in Puglia la differenza rispetto allo scorso anno è ancora più alta e passa da 1.165 a 1.413 casi denunciati (+21,3 %). Alla luce dei dati elaborati sia l’Inail che l’Anmil sono quotidianamente impegnate a costruire cultura della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro. Nonostante vengano messi in campo tutti gli strumenti di carattere legislativo e contrattuale, i problemi ancora persistono e per alcuni rimangono irrisolti nelle varie aziende.

Segni positivi si registrano negli infortuni totali denunciati sia a livello nazionale e regionale che provinciale. In Italia rispetto al primo quadrimestre del 2018 si evidenzia un aumento del 2,3 %, mentre in Puglia gli infortuni passano da 10.043 a 10.087 (0,4 %) con un leggerissimo accrescimento. La provincia di Lecce invece subisce un calo (-3,1 %) passando da 1.636 a 1.586 casi denunciati. Anche in questo campo gli enti territoriali addetti alla sicurezza tendono a migliorare e sensibilizzare le competenze delle autorità pubbliche valorizzando il ruolo delle rappresentanze dei lavoratori, mettendo al bando quelle aziende che ne risultano sprovviste.

Infine gli incidenti mortali denunciati nella provincia di Lecce rimangono per fortuna stabili con due soli casi registrati. Aumentano invece a livello nazionale da 286 (2018) a 303 nel 2019. In Puglia aumenta il pericolo passando da 4 infortuni mortali denunciati lo scorso anno a 14 in questo primo quadrimestre di quest’anno.

TUMORI VESCICA E POLMONI: PESTICIDI NEL MIRINO - Si affacciano nuove e più pericolose malattie professionali. E, dagli accertamenti, sono emersi casi di neoplasie nel settore dell’edilizia e in quello dell’agricoltura.
Ma andiamo con ordine. L’aumento delle malattie professionali, secondo l’elaborazione dell’Anmil su dati Inail) riguarda tutto il territorio nazionale. In Italia, infatti, si è registrato un aumento dello 0,8 per cento. In Puglia l’aumento è più marcato: il dato è passato da 1.165 a 1.413 casi con un aumento percentuale del 21,3 per cento. In provincia Lecce si è passati dai 248 casi registrati nel periodo gennaio-aprile 2018 ai 309 con una lievitazione del 24,6 per cento. Aumenti maggiori si sono registrati a Taranto (da 375 a 485 con un più 29,3 per cento ) e nella Bat (da 53 a 69 con un più 30,2). Ecco i dati nelle altre province: Bari si è passati a 204 a 240 con un incremento del 17,6 per cento; Brindisi da 159 a 177 con un più 11,3 per cento; Foggia da 126 a 133 con un più 5,6 per cento

Ma torniamo alla provincia di Lecce.
Nella maggior parte dei casi si tratta di malattie professionali legate al sovraccarico biomeccanico e riguardano patologie delle spalle e dei polsi.
Gli ultimi approfondimenti hanno, però, fatto emergere alcuni casi di neoplasie professionali. Si tratta di tumori polmonari e delle vescica. I casi sono stati riscontrati in operai impegnati nel settore dell’edilizia e dell’agricoltura.
I sospetti, almeno per quanto riguarda il lavoro nei campi, ricade sull’impiego e sull’uso di pestidici.
Si tratta - a quanto se ne sa - di casi sporadici che si contano sulle dita di una mano.
Ma che, comunque, hanno messo in allarme le autorità competenti. Ed è ragionevole supporre che lo Spesal (il Servizio di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro) della Asl abbia già avviato accertamenti per fare chiarezza sulla questione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie