Giovedì 22 Agosto 2019 | 23:54

NEWS DALLA SEZIONE

Salento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
Dal 27
A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

 
Musica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 
Dopo 20 anni
Ugento, nuovo giallo sulla scomparsa di Roberta, le sorelle: «Vogliamo verità e giustizia»

Ugento, nuovo giallo sulla scomparsa di Roberta, le sorelle: «Vogliamo verità e giustizia»

 
L'operazione
Lecce, spaccio di cocaina nella "movida": 14 arresti e 4 locali a rischio chiusura

Lecce, spaccio di coca nella "movida": 14 arresti, anche ex portiere giallorosso

 
Lo sbarco
Leuca, intercettata barca a vela: a bordo 70 migranti, di cui 19 minorenni

Leuca, intercettata barca a vela: a bordo 70 migranti, di cui 19 minorenni

 
Musica
Notte Taranta, Mastrangelo: «Il Concertone dalla Puglia vola a Mosca»

Notte Taranta, Mastrangelo: «Il Concertone dalla Puglia vola a Mosca»

 
A Torre Lapillo
Lecce, turismo e prezzi: scoppia la polemica della frisella

Lecce, turismo e prezzi salati: scoppia la polemica della frisella

 
Malendugno
Torre dell'Orso, si tuffa dalla falesia e finisce sugli scogli: grave 16enne

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

 
a Melpignano
Gué Pequeno alla Notte della Taranta: «La pizzica come il rap è musica pop»

Gué Pequeno alla Notte della Taranta: «La pizzica come il rap è musica pop»

 
Il Blitz
Borgo Piave, cardellini-esca per i bracconieri e partono sequestri e denunce

Borgo Piave, cardellini-esca per i bracconieri e partono sequestri e denunce

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Nel basso salento

Ortelle, rapina alle Poste: migrante mette in fuga i malviventi

I banditi, armati, stavano picchiando il direttore: un 27enne nigeriano si è scagliato contro di loro

Ortelle, rapina alle Poste: migrante mette in fuga i malviventi

Assalto armato all’’ufficio Postale in via Vittorio Veneto, ad un palmo dalla piazza principale. Pistole in pugno, volto coperto da passamontagna, due banditi irrompono all’interno dell’immobile, che sorge sulla bretella che collega la provinciale per Vitigliano di Santa Cesarea Terme, seminano panico, picchiano il direttore e bloccano altre cinque persone in attesa di effettuare operazioni allo sportello. La reazione di Faremi Tope, 27 anni, nigeriano, che era nel locale, mette in fuga i malviventi che si sono dovuti accontentare di un bottino magro: solo 200 euro arraffate in tutta fretta dalla cassa. Il grosso delle banconote, infatti, era custodito in una cassaforte di dotata di un dispositivo a tempo che impedisce di prelevare banconote superiori ad un certo importo.


I due malviventi sono entrati in azione, fulmineamente intorno alle ore 10, giunti sul luogo a bordo di una Fiat Uno, quando all’interno dell’ufficio postale vi era, per fortuna, un migrante ospite dello Sprar (Servizio di protezione richiedenti asilo e rifugiati) di Cerfignano che si è opposto. Il giovane nigeriano, quando si è accorto che i due banditi stavano minacciando il direttore a farsi consegnare l’intero incasso, ha tentato di bloccare uno dei due fuorilegge. Ne è nata una colluttazione costringendo così i rapinatori alla fuga. I banditi sono scappati facendo perdere le proprie tracce prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. L’auto che è servita per dileguarsi è stata recuperata lungo una via di campagna poco distante dal centro abitato.
L’allarme è stato dato da una signora rumena, che stando all’interno dell’ufficio, in attesa del suo turno allo sportello, è riuscita a scappare avvertendo subito i vigili urbani Giorgio Picci e Floriano Mattia, ma al loro arrivo i malviventi avevano già imboccato la via provinciale.


Il direttore sotto shock, è stato trasportato col 118 all’ospedale di Scorrano per accertamenti. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Polizia di Otranto e i carabinieri della stazione di Poggiardo per gli accertamenti di rito. L’irruzione all’interno dell’ufficio è stata immortalata dalle telecamere di sorveglianza presenti e gli agenti di polizia hanno acquisito le immagini e avviato le indagini per identificare i due giovani. Non è la prima volta che l’Ufficio postale finisce nel mirino dei rapinatori, già nel dicembre 2010 e ottobre 2011 si sono consumate due altre rapine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie