Giovedì 23 Maggio 2019 | 03:43

NEWS DALLA SEZIONE

È in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
L'omicidio nel 2017
Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

 
Ingenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
La visita
Salvini a Lecce, striscione: «Benvenuto in terra accoglienza». Firmerà patto sicurezza urbana con Emiliano

Salvini a Lecce: «Benvenuto in terra accoglienza». Ma non mancano le proteste VIDEO

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
Ambiente
Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

 
Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro Identificati 8 presunti autori Salvini: «Vergogna»

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 
La nomina
Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
BariL'enfant prodige
Mola, baby genio a 8 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

Mola, baby genio a 9 anni vince i nazionali dei Giochi Matematici

 
BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

Decisione del prefetto

Lecce, interdittiva antimafia per società del Comune

Il provvedimento ha interessato la Sgm che è partecipata al 51% dal municipio: al centro le attività del socio di minoranza nel mirino di due Procure

Lecce, interdittiva antimafia per società del Comune

La società Sgm, partecipata al 51% dal Comune di Lecce e che gestisce trasporti pubblici e sosta a pagamento, è stata raggiunta da una interdittiva antimafia firmata dal prefetto Maria Teresa Cucinotta. Lo scrive il Quotidiano di Lecce.

Nel mirino, si spiega, ci sono le attività del principale socio di minoranza, la Igeco srl (al 40% del capitale), oggetto a sua volta di una interdittiva antimafia del prefetto di Roma l'autunno scorso, che è sub iudice al Tar del Lazio ma l’azienda è già stata sostituita in diversi servizi nella provincia di Lecce, ad esempio a Parabita, Comune sciolto per mafia, e anche a Ugento o Ruffano. Inoltre, l’Autorità portuale di Brindisi le ha tolto la gestione del porticciolo.

Le Procure indagano sia a Brindisi che a Lecce, dove alla Igeco era già stato rescisso il contratto per l’ammodernamento della darsena di San Cataldo. In questo contesto, il commissario prefettizio del Comune di Lecce, Ennio Mario Sodano - nominato a gennaio in seguito alle dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali - dopo specifiche segnalazioni della segreteria municipale, ha scritto all’Autorità Anticorruzione, dando il via a un confronto, sfociato ora nell’interdittiva antimafia per la Sgm. 

SGM FARA' RICORSO - La Sgm, società in house del Comune di Lecce, raggiunta da un’interdittiva antimafia del prefetto, ha dato mandato al proprio legale, avvocato Pietro Quinto, di impugnare il provvedimento che, ad avviso della Società «è il frutto di un erroneo presupposto in fatto ed in diritto». Per il legale, infatti, nel provvedimento prefettizio sarebbe indicato erroneamente come amministratore delegato della Sgm Ilaria Ricchiuto - figlia di Tommaso, dominus di fatto della Igeco Costruzioni - che però lo scorso gennaio ha lasciato l’incarico "al Consiglio di Amministrazione che gestisce direttamente la Società in virtù dei poteri statutari». «Sicchè la rappresentanza della SGM - afferma il legale - compete al Presidente del Consiglio di amministrazione rag. Cosimo Frasca».
Non solo spiega Quinto, «Ricchiuto ha anche rassegnato le dimissioni da componente del cda della Società, ed essendo quindi fuori da qualsivoglia attività di gestione, non può incidere in alcun modo sulla vita della Sgm».
«Infine - conclude Quinto - anche nell’assemblea la quota azionaria della Igeco è minoritaria atteso che la maggioranza del 51% appartiene al Comune di Lecce, che, quale Ente pubblico garantisce di per sé la trasparenza e la legittimità dell’azione amministrativa».

NOMINATO COMMISSARIO - Il prefetto di Lecce Maria Teresa Cucinotta ha nominato un commissario per la straordinaria e temporanea gestione della Sgm, la società in house del Comune di Lecce, raggiunta da un’interdittiva antimafia. Si tratta del commercialista Luca Giordano. L’incarico durerà un anno e "limitatamente alla prosecuzione del servizio di trasporto pubblico e di gestione della sosta tariffata del Comune di Lecce». Nel decreto prefettizio si precisa che l’amministratore straordinario nominato è tenuto «a realizzare una forma di gestione separata e di carattere temporaneo di un segmento dell’impresa (legato all’esecuzione dei contratti riguardanti la convenzione con il Comune di Lecce), mentre gli organi sociali restano in carica per lo svolgimento dell’attività di gestione». Nel decreto prefettizio si precisa inoltre che l’utile di impresa derivante dall’esecuzione dei contratti commissariati è accantonato in apposito fondo e non può essere distribuito né soggetto a pagamento «fino all’esito dei giudizi di impugnazione o cautelari riguardanti l’informazione antimafia interdittiva».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400