Martedì 23 Luglio 2019 | 21:43

NEWS DALLA SEZIONE

Nel lido Orange Sun
Giuliano Sangiorgi in vacanza con la famiglia a Porto Cesareo

Giuliano Sangiorgi in vacanza con la famiglia a Porto Cesareo

 
Durante l'ormeggio
Leuca, calcola male gli spazi e lo yacht finisce contro la banchina

Leuca, maxi yacht finisce contro la banchina e distrugge barca a vela

 
Rifiuti
Gallipoli, a Baia Verde spazzatura non ritirata: residenti inferociti

Gallipoli, a Baia Verde spazzatura non ritirata: residenti inferociti

 
L'operazione
Lecce, lido abusivo a Torre Castiglione: sequestrato dalla Guardia Costiera

Lecce, lido abusivo a Torre Castiglione: sequestrato dalla Guardia Costiera

 
Dopo i licenziamenti
Gallipoli, ex lavoratori della Gial Plast si incatenano in aula consiliare

Gallipoli, ex lavoratori della Gial Plast si incatenano in aula consiliare

 
Musica
Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

Ghemon arriva a Pescoluse, unica tappa salentina del rapper

 
Al Vito Fazzi
Lecce, morì dopo il cesareo a 38 anni, riaperte le indagini

Lecce, morì dopo il cesareo a 38 anni, riaperte le indagini

 
Il ritrovamento
A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

 
Migranti
Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

 
Nel Salento
Torre Lapillo, sequestrato lido abusivo: titolare denunciato

Torre Lapillo, sequestrato lido abusivo: titolare denunciato

 
In un residence
Torre Inserraglio: a 3 anni rischia di annegare in piscina, salvata dal bagnino

Torre Inserraglio: a 3 anni rischia di annegare in piscina, salvata dal bagnino

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
"Bari, campionato complicatoI tifosi faranno la differenza"

«Bari, campionato complicato. I tifosi faranno la differenza»

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVL'evento in piazza
«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

«Buon compleanno Emiliano»: la festa tra panzerotti e pizzica a Largo Albicocca

 
NewsweekNel lido Orange Sun
Giuliano Sangiorgi in vacanza con la famiglia a Porto Cesareo

Giuliano Sangiorgi in vacanza con la famiglia a Porto Cesareo

 
FoggiaIl caso
Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

Manfredonia, pescatori in acque croate: in 4 trattenuti e rilasciati

 
TarantoNel Tarantino
Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

Avetrana, filma l'ex compagno che prepara la droga e lo fa arrestare

 
BrindisiNel Brindisino
Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

Latiano, paziente clinica psichiatrica tenta suicidio: denunciati 4 operatori

 
PotenzaIn frazione Ciccolecchia
Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

 
MateraLa decisione
Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

Scanzano Jonico, sindaco bandisce il 5G: «Aspettiamo studi certi»

 
BatL'impianto
Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

Trani, le acque reflue presto utilizzate in agricoltura

 

i più letti

La storia

Lecce, un chirurgo da Manchester per unire esofago e intestino di un bambino

Sarà il chirurgo pediatra e neonatologo Adrian Bianchi a effettuare l'intervento al Vito Fazzi di Lecce. Il tutto è stato reso possibile dalla Tria Corda Onlus

ospedale Vito Fazzi di Lecce

Un Chirurgo del Royal Manchester Children’s Hospital a fine mese opererà una bimba salentina al Vito Fazzi con una tecnica innovativa. Le competenze del chirurgo pediatra e neonatologo AdrianBianchi sono state richieste dal direttore di chirurgia pediatrica del “Vito Fazzi“ Carlo Rossi. Il professionista effettuerà un complesso intervento chirurgico per unire esofago ed intestino. L’occasione offrirà l’opportunità di utilizzare per la prima volta i macchinari che Tria Corda onlus ha donato per la terapia intensiva pediatrica, cioè il monitor multiparametrico pediatrico ed il defibrillatore, che ovviamente ci si augura non debba servire. L’intervento si terrà il 29 marzo prossimo. Lo stesso giorno, a partire dalle 15.00, presso il castello di Carlo V, inizierà il congresso nazionale organizzato da Tria Corda onlus: Un polo pediatrico per i ragazzi salentini. “Il bambino e le cronicità”.

L’associazione presieduta da Antonio Aguglia ha organizzato anche quest’anno l’approfondimento per puntare i riflettori sulle malattie croniche dell’età evolutiva ed offrire un ulteriore contributo per la realizzazione del Polo Pediatrico del Salento. È importante diagnosticare tempestivamente le patologie croniche che insorgono in età pediatrica per una migliore risposta alle terapie. Il convegno focalizzerà l’attenzione anche sull’integrazione tra assistenza primaria e specialistica, sulla continuità tra ospedale e territorio, sull’assistenza domiciliare, sulla valutazione e sull’impatto psicosociale delle strutture sanitarie in età pediatrica. Proprio su questa tematica, durante i lavori, Giuseppe Lacanna, architetto sanitario Edac, ricercatore e docente in pianificazione ospedaliera ed health analytics presso il centro per l’Architettura Sanitaria Scandinava di Goteborg, presenterà una sua ricerca sull’importanza dell’impatto ambientale sul bambino malato ed illustrerà il suo progetto per il polo pediatrico del Salento, spiegando le motivazioni che rendono inadeguate le attuali strutture ospedaliere.

Alla chiusura della prima delle due giornate di convegno si terrà sempre al castello Carlo V un esclusivo concerto per duecento ospiti. I musicisti salentini Scipione Sangiovanni e William Greco spazieranno dal classico al jazz con i virtuosismi del loro pianoforte. A seguire una light dinner. Il ricavato della serata sarà interamente utilizzato per sovvenzionare l’iniziativa di Tria Corda: “eSCO- Scuola a casa ed in ospedale”. Il progetto, finanziato tra l’altro anche dalla Fondazione “Banca popolare pugliese Giorgio Primiceri” onlus, prevede la realizzazione di un servizio che consentirà ai piccoli pazienti di rimanere in contatto telematico con la propria classe anche durante i periodi di degenza e riabilitazione con l’intento di ridurre o eliminare del tutto i traumi connessi all’allontanamento ed al successivo reinserimento scolastico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie