Sabato 25 Settembre 2021 | 15:27

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

tradizioni

La magica luce dei lampioni a Calimera

Ritorna sino a venerdì infatti il tradizionale appuntamento con la festa dei lampioni e de lu cuturusciu

lampioni colorati a calimera

Draghi, navi, animali, aerei, stelle. Le strade del centro storico di Calimera saranno illuminate per tre giorni da lampioni dalle forme e colori più diversi. Ritorna infatti il tradizionale appuntamento con la festa dei lampioni e de lu cuturusciu a Calimera.

Da questo pomeriggio fino a venerdì, si svolgerà nelle centrali piazza del Sole, via Costantini, via Mairo, via Montinari, un’antica festa popolare di origini pagane, che nell’antichità segnava l’inizio dell’estate, mentre oggi è dedicata a San Luigi.

Durante queste due giornate, le strade di Calimera vengono addobbate con lampioni coloratissimi realizzati con materiali poveri (carta velina, canne, spago, fil di ferro e colla) che rappresentano le figure più varie e sono illuminati all’interno, trasformando il paese in un caleidoscopio di luci e colori. Riproducendo navi, stelle, animali fantastici. Nella tradizione i lampioni venivano costruiti da ragazzi che, raggruppati per strade, si mettevano in forte competizione tra loro tanto da creare una vera e propria gara tra rioni, con tanto di segreti costruttivi dei quali i ragazzi erano gelosi custodi.

Corposo il programma di quest’anno che prende il via alle 17 con una gara di Orienteering a cura dei ragazzi dell’istituto comprensivo di Calimera.

A seguire, si possono degustare i cuturusci, squisiti taralli morbidi, tipici prodotti della tradizione calimerese, che si fanno con la pasta che resta attaccata alla madia dopo aver fatto il pane. Nei tre giorni di festa si può assistere nel pomeriggio alla preparazione dei cuturùsci, attenderne la cottura e gustarne uno appena sfornato, prima di condurre i sensi verso gli stand presso cui assaggiare anche tante altre specialità tipiche salentine.

Le serate saranno animate dalla musica: questa sera si comincia con Cesare Dell’Anna e i suoi Opa Cupa che presentano il nuovo Baluardo Tour; domani, alle 18 la messa nella cappella dell’Addolorata in via Costantini e, alle 18.30, la cassarmonica in piazza del Sole risuona delle note del Gran Concerto Bandistico del Salento Città di Gagliano diretto da Anna Ciaccia. In serata spazio al concerto con i calimeresi Antonio ed Eliseo Castrignanò, nello spettacolo Sinfonia Pizzicata, un connubio fra musica classica e popolare tutto da ballare. Venerdì sera, infine, si chiude a ritmo di salsa con lo spettacolo di danze caraibiche a cura di Havana Mwangole. Fino al 23 giugno, inoltre, sarà visitabile la mostra fotografica Calimera Temporary Places realizzata da Stefano Montinaro e a cura di Radici Urbane nella Casa di Donna Ninì in via Costantini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie