Sabato 15 Maggio 2021 | 03:19

NEWS DALLA SEZIONE

Il focus
Comunicare la sostenibilità ambientale evitando di fare «greenwashing»

Comunicare la sostenibilità ambientale evitando di fare «greenwashing»

 
La sentenza
Non può pagare le tasse per «forza maggiore»: annullata cartella esattoriale di 73mila euro

Non può pagare le tasse per «forza maggiore»: annullata cartella esattoriale di 73mila euro

 
Il punto
Innovazione e sviluppo, investire al Sud è un'opportunità di ripresa per l'Italia

Innovazione e sviluppo, investire al Sud è un'opportunità di ripresa per l'Italia

 
Il focus
Verande e pergolati: quando è necessario il permesso di costruire?

Verande e pergolati: quando è necessario il permesso di costruire?

 
L'intervento
Ciclovie, idrogeno e infrastrutture green così prende forma il «modello Puglia»

Ciclovie, idrogeno e infrastrutture green così prende forma il «modello Puglia»

 
Mobilità verde
Dalle bici ai bus, ecco gli obiettivi fissati dal Pnrr

Dalle bici ai bus, ecco gli obiettivi fissati dal Pnrr

 
L'intervista
Maldarizzi:

Maldarizzi: «Il passaggio all’auto elettrica? Oggi è una rivoluzione per ricchi»

 
Il dibattito
«Sull'ergastolo è urgente un intervento legislativo»

«Sull'ergastolo è urgente un intervento legislativo»

 
Il punto
Il COPASIR e la democrazia costituzionale

Il COPASIR e la democrazia costituzionale

 
L'approfondimento
Giovani pugliesi e startup nella nuova puntata di «The Master Class»

Giovani pugliesi e startup nella nuova puntata di «The Master Class»

 
L'analisi
Una proposta operativa per il «debito buono»

Una proposta operativa per il «debito buono»

 

Il Biancorosso

L'intervista
Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaDibattito
Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

 
LecceL'iniziativa
Il riso della Coldiretti contro gli scafisti

Il riso della Coldiretti contro gli scafisti

 
TarantoEx Ilva
«L'aria di Taranto 20 volte più pulita di quella di Milano»

«L'aria di Taranto 20 volte più pulita di quella di Milano»

 
LecceTurismo
Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

 
Brindisila denuncia
Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

 
BatLa curiosità
Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

 
MateraLa novità
Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

 

i più letti

Le nomine del csm

Bari, resta sguarnita la Procura Europea: nessun candidato per i due posti di pm

Il risultato è che Bari manterrà la Procura europea, ma non avendo un procuratore in carica (i posti a bando erano due) vedrà la competenza sulle frodi comunitarie affidata a magistrati di altre sedi

Bari, resta sguarnita la Procura Europea: nessun candidato per i due posti di pm

Giovanni Zaccaro

Bari non avrà nessun rappresentante della Procura europea, il nuovo organismo competente a perseguire le frodi ai danni dell’Unione. Il plenum Csm, che ieri ha indicato a larga maggioranza i nomi dei «Ped» che lavoreranno alle dipendenze della nuova procura, non ha potuto far altro che prenderne atto: per Bari (come per Catanzaro) non sono state presentate candidature.
Il risultato è che Bari manterrà la Procura europea, ma non avendo un procuratore in carica (i posti a bando erano due) vedrà la competenza sulle frodi comunitarie affidata a magistrati di altre sedi. Un passaggio che potrebbe rallentare l’operatività, per ovvi motivi. Ma perché nessuna candidatura? Forse perché in sedi come Bari i giovani magistrati non ritengono «attraente» occuparsi di questioni di natura economica, preferendo i reati contro la pubblica amministrazione o contro la mafia.
«Il Csm - ha commentato il presidente della Terza commissione del Csm, il barese Giovanni Zaccaro - in modo tempestivo ha designato i Ped italiani ed ha accolto la sfida della Procura europea come primo passo per fare dell’Europa non solo un mercato comune ma anche uno spazio giudiziario unico per i diritti e le garanzie». Sulla mancanza di candidati per Bari (le due domande presentate sono state ritirate) e Cosenza, Zaccaro non può che prendere atto che i posti resteranno vacanti: spetterà sempre al Csm stabilire se metterli nuovamente a bando.

La Procura europea (Eppo) è stata istituita nel 2017 ma è diventata operativa nel settembre scorso. Dovrebbe occuparsi, oltre che di frodi ai fondi comunitari, anche della criminalità finanziaria transfrontaliera, delle frodi Iva e degli episodi di corruzione che riguardano i funzionari europei. I procuratori delegati, sul territorio, seguono le indagini e curano l’esercizio dell’azione penale.
I Ped italiani designati ieri dal Csm sono Elisa Francesca Moretti, pm del Tribunale di Milano (Bologna) Giordano Ernesto Baggio, Sergio Maria Spadaro, Gaetano Ruta, tutti pm di Milano, per Milano; Valeria Sico e Maria Teresa Orlando, pm di Napoli, per la sede di Napoli; Calogero Ferrara e Amelia Luise, pm di Palermo, Alberto Pioletti e Mariarosaria Guglielmi, pm di Roma, Francesco Testa, procuratore di Chieti, per la sede di Roma; Stefano Castellani, pm di Torino e Adriano Scudieri, pm di Milano, per la sede di Torino; Donata Patricia Costa, pm di Milano, e Emma Rizzato, pm di Venezia, per la sede di Venezia. Dopo la designazione da parte del Csm, la nomina dovrà essere ratificata dal Collegio della Procura europea che è retto da un magistrato rumeno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie